•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Michele Righetti
Via email
Buongiorno gentile redazione, possiedo una hardtail da Xc (Merida Big-Nine 9000) e voglio passare ad una full di spessore. Tra le varie opzioni di mercato sono arrivato ad un bivio: Santa Cruz Blur CC o Specialized S-Works Epic?
Premetto ho diverse difficoltà in discesa…
Grazie mille per l’aiuto.

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic
Santa Cruz Blur 3CC XX1 Reserve
Santa Cruz Blur vs Specialized Epic
Specialized S-Works Epic



Risponde Daniele Concordia
Santa Cruz Blur vs Specialized Epic: caro Michele, metti sul piatto due mezzi “di spessore”, come dici tu stesso, simili da un lato, molto diversi dall’altro. Proviamo ad aiutarti facendo un paragone e, visto che le abbiamo provate entrambe, raccontandoti le sensazioni in sella.
Iniziamo dalle similitudini, che riguardano soprattutto le geometrie.

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic
Geometrie Santa Cruz Blur
Santa Cruz Blur vs Specialized Epic
Geometrie Specialized Epic

Come vedete nelle schede qui sopra, gli angoli delle due Mtb in questione sono molto vicini, parliamo di uno sterzo di 69 gradi per la Blur, mentre quello della Epic è di 69,5 gradi: mezzo grado in meno, che in generale non apporta differenze significative nella guida.

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic

Leggermente più verticale è anche il piantone, che sulla Specialized misura 74,75 gradi, mentre sulla Santa Cruz è di 74 gradi precisi. Anche in questo caso, comunque, si tratta di differenze davvero minime.

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic
Il piantone della Specialized Epic Carbon Pro che abbiamo provato tempo fa. Le geometrie e le tecnologie sono identiche a quelle dal modello S-Works.

I tubi orizzontali sono praticamente identici (59,6 cm per la Epic e 59,7 cm per la Blur, entrambe in taglia M), ma il reach della Santa Cruz è più lungo di 7 mm (44 cm contro i 43,3 cm della Specialized, sempre in taglia M).
Anche lo stack è leggermente differente, misura 58,8 cm sulla Blur e 59,7 cm sulla Epic.
Al contrario, il carro è leggermente più corto sulla Santa Cruz (43,8 cm contro 43,2 cm), mentre l’interasse rimane leggermente più lungo (1136 mm contro i 1123 mm della Epic).

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic
La Santa Cruz Blur ha un passaggio cavi misto interno/esterno, esteticamente discutibile, ma votato soprattutto alla praticità…
Santa Cruz Blur vs Specialized Epic
Sia la Epic che la Blur hanno un movimento centrale filettato. Altra soluzione pensata per facilitare la manutenzione e la sostituzione.

Nel complesso, quindi, le quote sono molto simili, la Blur è di poco più lunga e più bassa, questo invita ad una guida più avanzata e “aggressiva”, differenza della quale ci si può accorgere soprattutto quando si viaggia in piedi sui pedali, quindi in discesa. La Epic, invece, ha un telaio leggermente più compatto e “versatile”. Ma ripeto, le differenze non sono così marcate…

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic

Il discorso cambia, invece, parlando di schema sospensivo ed altri dettagli tecnici.
La Epic, così come tutte le full da Xc di Specialized, ha uno schema molto semplice, con carro pivotless e sistema Brain, mentre la Blur CC ha uno schema VPP rivisto da Santa Cruz per le esigenze specifiche.

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic

 

Parliamo di due sistemi molto diversi: il primo privilegia la semplicità, la leggerezza e la reattività della bici, il secondo ricerca le prestazioni, anche a costo di sacrificare un po’ il peso del telaio, che infatti non è leggerissimo (circa 2 kg con ammortizzatore incluso), ma non è molto diverso da quello della Epic (il serbatoio del Brain fa salire il peso di qualche grammo rispetto ai telai tradizionali).
Tuttavia, Specialized non dichiara il peso preciso del kit telaio, quindi non possiamo fare un paragone reale da questo punto di vista.

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic
Il serbatoio del Brain e il relativo impianto fanno salire di qualche grammo il peso del telaio rispetto ai modelli tradizionali con carro pivotless.

Due schemi diversi, quindi, che regalano feeling opposti anche in sella. La Epic è scattante, reattiva, ma poco sensibile alle piccole e successive asperità, perché il sistema Brain la rende una “ibrida” che si posiziona tra hardtail e full.
La Blur, invece, è una “mini trail”, che mangia qualsiasi ostacolo e dona sicurezza anche a chi è meno smaliziato. Per contro, nei rilanci con ammortizzatore aperto può risultare meno reattiva della Epic. Almeno di serie, facendo un tuning specifico all’ammortizzatore le situazioni potrebbero cambiare.

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic
Ammortizzatore Fox a due posizioni con comando remoto per la Blur
Santa Cruz Blur vs Specialized Epic
Ammortizzatore RockShox Brain per la Epic

Il Brain è presente anche sulla forcella della Specialized Epic, quindi anche in questo caso sarà la sospensione intelligente, in base alle asperità del terreno, a decidere quando aprirsi e quando chiudersi. Sulla Santa Cruz Blur, invece, di serie c’è una forcella a due posizioni (aperto/chiuso) con comando remoto integrato dell’ammortizzatore.
Due sistemi diversi, studiati per riders diversi: questione soprattutto di gusti personali, c’è chi vuole tutto sotto controllo e chi cerca la semplicità.

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic

Per quanto riguarda gli allestimenti, Santa Cruz dà la possibilità di scegliere tra diverse opzioni, ma ci pare di capire che tu sia interessato al top di gamma, quindi la 3CC XX1 Reserve che costa 9399€ e dovrebbe pesare poco meno di 10 chili, un valore molto vicino a quello della Specialized S-Works Epic che costa 9269€.
Un dettaglio che va preso in considerazione, a mio avviso, è anche la garanzia a vita delle ruote Santa Cruz Reserve 25 montate sulla Blur e quella di 5 anni sul manubrio, anch’esso marchiato Santa Cruz.

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic
Le ruote Santa Cruz Reserve (garantite a vita) hanno un cerchio in carbonio con canale da 25 mm, stessa larghezza anche per i cerchi delle Specialized Roval Control SL presenti sulla S-Works Epic.

Santa Cruz Blur vs Specialized Epic: tiriamo le somme.
La prima privilegia le prestazioni, ha uno schema da “mini trail” e delle geometrie più votate alla discesa.
La seconda è più versatile, va bene un po’ ovunque, è più reattiva nel guidato (per via del Brain) ma allo stesso tempo perdona meno sui trail più impegnativi.
Visto che ammetti di avere delle difficoltà in discesa, a nostro avviso la Santa Cruz Blur CC potrebbe fare al caso tuo, ma lasciamo a te la decisione finale.
Valuta un attimo, poi facci sapere com’è andata.

Qui il test della Santa Cruz Blur 3CC X01 Reserve.

Qui il test della Specialized Epic Pro Carbon.

Per saperne di più sulla Blur CC visitate i siti SantaCruzBicycles.com oppure FocusItaliaGroup.it

Per saperne di più sulla S-Works Epic visitate il sito Specialized.com



Daniele Concordia

Ciao, mi chiamo Daniele Concordia e sono nato nel fuoristrada! La Mtb e il motocross sono le mie passioni più grandi, amo l'adrenalina, la fatica e le sensazioni che regala lo sterrato in tutte le sue forme. Ho corso tanti anni in mountain bike, tra Xc e Granfondo nelle categorie agonistiche, ma prima di tutto sono un amante del mezzo e della tecnica in generale. Dal 2012, dopo aver ottenuto la Laurea in Scienze Motorie allo IUSM di Roma, ho avuto la fortuna di fare della mia passione il mio lavoro, non solo come biker, ma anche come intermediario tra aziende, atleti e lettori. Seguitemi su Mtb Cult, qui sotto potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Daniele Concordia