• 94
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Finalmente abbiamo tempi certi per il bonus bici di cui abbiamo parlato tanto nei mesi precedenti: con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del Ministero dell’Ambiente, i dettagli operativi per ottenere il bonus sono stati resi noti.

Dal 4 novembre sarà online il portale del Ministero dell’Ambiente su cui i cittadini potranno registrarsi per ricevere il contributo all’acquisto di una nuova bici.
In particolare, chi ha già acquistato un nuovo mezzo, potrà caricare la fattura o lo “scontrino parlante” (ovvero quello su cui sia indicato anche il codice fiscale dell’acquirente e la natura del bene acquistato) e ricevere il rimborso fino a 500 € tramite accredito sul proprio conto corrente.
Chi invece deve ancora acquistare, riceverà un voucher (sempre di un massimo di 500 €) che varrà come sconto al momento dell’acquisto.
Una volta ottenuto il buono, l’utente avrà 30 giorni di tempo per spenderlo, altrimenti se lo lascerà scadere dovrà ripetere la procedura e richiedere un buono sostitutivo.

Ci sarà tempo fino al 31 dicembre 2020 per registrarsi sul sito. Il programma copre comunque spese effettuate dal 4 maggio fino al 31 dicembre.

Ricordiamo che è necessario disporre delle credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale).
Se non ne siete in possesso, dovrete farne richiesta prima (e ci potrebbe volere qualche giorno…).

Il ministro dell’Ambiente Costa non nasconde che ci siano stati intoppi amministrativi che hanno rallentato l’iter di questo decreto attuativo ma l’obiettivo era quello di reperire risorse sufficienti a coprire tutte le richieste.

Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore, ai 120 milioni stanziati dal decreto Rilancio, vanno aggiunti altri 20 milioni (subito disponibili) previsti dalla legge di conversione del decreto e ulteriori 70 milioni reperiti nell’assestamento di bilancio del ministero dell’Ambiente (per un totale di 210 milioni). Ma questi ultimi saranno utilizzabili solo a fine ottobre.

«L’affluenza presso gli esercenti commerciali per l’acquisto di biciclette è stata talmente grande – ha spiegato il ministro Costa a Radio 24 – che ci sarebbe stato il rischio che qualcuno rimanesse fuori. Ora invece con queste risorse tutti i cittadini potranno essere soddisfatti».

I bonus bici saranno emessi secondo l’ordine temporale di arrivo delle domande, quindi a partire dal 4 novembre, meglio sbrigarsi ad inoltrare la domanda!

Veronica Micozzi

Mi piace leggere, scrivere, ascoltare. Mi piacciono le storie. Mi piace lo sport. Mi piacciono le novità. E riconosco la sana follia che anima i seguaci della bici. Credo di aver capito perché vi (ci) piace tanto la Mtb, al di là della tecnica, delle capacità, dell’agonismo: è per quella libertà, o illusione, di poter andare ovunque, di poter raggiungere qualsiasi vetta, di poter superare i propri limiti che solo le due ruote sanno regalarti… Credo anche che non riuscirò mai ad emozionarmi per una forcella nuova ma la passione vera la capisco e quindi adesso la amo un po’ anche io! E cercherò di raccontarvela al meglio.