•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO UFFICIALE

Ad un giorno esatto dal via ufficiale dei Campionati Europei XC 2019 di Brno, il tecnico della nazionale azzurra, Mirko Celestino, parte dal Team Relay per illustrare le speranze degli azzurri.

campionati europei xc 2019



«Conto molto nella staffetta per cominciare nel migliore dei modi. Del resto in questa gara abbiamo sempre fatto bene e poi siamo i campioni in carica. Pertanto cercheremo di non fallire. Quest’anno partecipiamo ai Continentali consapevoli di avere diversi atleti in grado di fare la differenza. Ho, fortunatamente, l’imbarazzo della scelta e questo la dice lunga sul valore dei 22 atleti presenti in Repubblica Ceca. Per quanto riguarda il Team Relay, ho deciso di puntare su Luca Braidot, Simone Avondetto, Andrea Colombo, Eva Lechner e Martina Berta. Luca ha recuperato da un infortunio e nelle ultime prove ha dimostrato di esser in crescita di condizione. E’ vicecampione continentale in carica nell’individuale, oltre ad aver fatto parte della staffetta che ha vinto l’oro lo scorso anno. E’ sempre stato un biker capace di partire veloce. Conto su di lui per acquisire un margine di vantaggio che ci permetta poi di gestire e controllare la gara. Simone, Andrea, Eva e Martina sono tutti in splendide condizioni. Saranno sicuramente protagonisti anche nelle prove individuali.”

campionati europei xc 2019
Simone Avondetto, argento tra gli junior lo scorso anno, stavolta sarà schierato come U23 nella gara Team Relay.

Il tecnico azzurro allarga lo sguardo oltre la prova di giovedì: «Mi attendo risultati importanti a questi Campionati Europei Xc 2019, perché possiamo schierare atleti di primo livello in tutte le discipline e in tutte le categorie. Se arriverà qualcosa di buono dalla staffetta, potremmo partire con l’entusiasmo giusto e la consapevolezza dei nostri mezzi. Sulle ali dell’entusiasmo si può sognare!».
Tra i convocati c’è anche un “certo” Gerhard Kerschbaumer, fresco campione italiano e vice campione del mondo in carica: «Gerhard è motivato e in ottima condizione, come ha dimostrato una settimana fa a Chies d’Alpago. Non lo schiero nella staffetta perché preferisco preservarlo per la gara individuale di domenica. Del resto il percorso si addice alle sue caratteristiche. Tra gli avversari occhio soprattutto a Van der Poel, che sicuramente cercherà di fare subito gara a se. Però noi siamo pronti e non temiamo nessuno».

Coppa del Mondo Xc 2019
Gerhard Kerschbaumer

Non c’è solo Kerschbaumer, però, su cui puntare per noi Italiani: «Come ho detto all’inizio, quest’anno posso contare su atleti forti e in condizione in tutte le categorie. Mi auguro di riuscire a migliorare i già ottimi risultati della passata edizione».

Per informazioni MtbBrno.eu



Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it