•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un pezzo d’azzurro colora la Cape Epic 2014. La quinta tappa, da Greyton a Oaks Estate, incorona Riccardo Chiarini e il compagno belga Roel Paulissen (vincitore della Epic nel 2005 e nel 2008), entrambi portacolori del Torpado Factory.

Una bella soddisfazione per il team italiano e per l’ex pro’ su strada: fino a pochi mesi correva con l’Androni, per lui il debutto in Mtb sarà da ricordare. La coppia Chiarini-Paulissen aveva già dato dimostrazione di competitività nelle ultime giornate, sfiorando sempre il podio. Ora una vittoria che lascia il segno, anche se a meno di clamorosi colpi di scena il successo finale è ormai fuori portata.

Cape Epic 2014_lunare
Siamo in Sudafrica o sulla luna?

Al secondo posto, a soli sei secondi, sono arrivati Nino Schurter e Philip Buys, vincitori della quarta tappa, più staccati al terzo Cristoph Sauser e Frantisek Rabon.

Cape Epic 2014_sole_gruppo
Dopo fango e pioggia, finalmente una splendida giornata di sole alla Cape Epic 2014.

Giornata di traversie per i leader della generale Kristian Hynek e Robert Mennen, che hanno forato dopo 40 chilometri e sono giunti al traguardo con sette minuti di ritardo. Su di loro hanno recuperato proprio Sauser e Rabon. Il margine da gestire supera i nove minuti, ma gli inseguitori ci credono ancora.

Cape Epic 2014_foratura_HynekMennen
I leader Hynek e Mennen alle prese con le forature. Per loro una tappa dura.

Il diario di bordo registra inoltre il ritiro della coppia Multivan Merida Hermida-Van Houts, con quest’ultimo costretto a fermarsi per le conseguenze della caduta di giovedì.

In campo femminile è arrivato lo strappo che tutti si aspettavano. Kleinhans-Langvad sono in gran forma e lo hanno dimostrato ieri, rifilando alle rivali Suss-Bigham ben quattordici minuti. Adesso il quarto d’ora di vantaggio in classifica è abbastanza rassicurante.

Cape Epic 2014_Kleinhans_Langvad
Kleinhans e Langvad staccano Suss-Bigham. La vittoria è più vicina.

Le classifiche

Ordine d’arrivo uomini:
1) Roel Paulissen (Bel) – Riccardo Chiarini (Ita) Torpado Factory 4:52:03;
2) Nino Schurter (Swi) – Philip Buys (RSA) Scott-Odlo a 6”;
3) Christoph Sauser (Swi) – Frantisek Rabon (Cze) Meerendal Songo Specialized a 5’00”;
4) Ben Bostrom (CRc) – Paolo Montoya (CRc) Meerendal Songo Specialized 2 a 6’14”;
5) Robert Mennen (Ger) – Kristian Hynek (Cze) Topeak-Ergon Racing a 7’00”.

Ordine d’arrivo donne:
1) Ariane Kleinhans (Swi) – Annika Langvad (Den) RECM 2 5:29:21;
2) Esther Suss (Swi) – Sally Bigham (GBr) Meerendal a 14’13”;
3) Jennie Stenerhag (Swe) – Theresa Ralph (RSA) Cape Brewing Company a 40’30”;
4) Milena Landtwing (Swi) – Hielke Elferink (Ned) Meerendal Wheeler a 46’59”;
5) Yolandi du Toit (RSA) – Leana De Jager (RSA) SasolRacing 2 a 1h’08’16”.

Classifica generale uomini:
1) Robert Mennen (Ger) – Kristian Hynek (Cze) Topeak-Ergon Racing 23:43:32;
2) Christoph Sauser (Swi) – Frantisek Rabon (Cze) Meerendal Songo Specialized a 9’48”;
3) Tim Boehme (Ger) – Simon Stiebjahn (Ger) Bulls 2 a 15’53”.

Classifica generale femminile:
1) Ariane Kleinhans (Swi) – Annika Langvad (Den) RECM 2 27:09:11;
2) Esther Suss (Swi) – Sally Bigham (GBr) Meerendal a 15’24”;
3) Jennie Stenerhag (Swe) – Theresa Ralph (RSA) Cape Brewing Company a 1h44’15”.

Cape Epic 2014_paesaggio
Mancano due giorni al gran finale. Tutto può ancora accadere.

La sesta tappa prevede partenza e arrivo a Elgin-Oak Valley Wine Estate: 85 chilometri e 1.800 metri di dislivello.

Per informazioni e la diretta streaming www.cape-epic.com