•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO STAMPA

Una mattina fredda e limpida accoglie domenica 24 maggio i primi atleti in quel di Brembilla (BG) per il secondo appuntamento della Enduro Cup Lombardia.
Il brutto tempo dei giorni precedenti è solo un ricordo e si prospetta una giornata calda e soleggiata, perfetta per una gara e una giornata in compagnia … e in bicicletta ovviamente.

ValBrembilla_lv_IMG_2171

Numerosi i rider iscritti: facce sorridenti per via del meteo, ma anche molta preoccupazione in vista delle 3 prove speciali davvero toste; in effetti oggi il termine enduro sembra riduttivo, complice anche il fango che gli atleti hanno trovato in seguito alle piogge dei giorni scorsi.

Ps di alto livello, dense di gradini e pietraie, sono diventate molto viscide a causa del fango, causando numerose cadute o scivolate. Ma i concorrenti sono stati sostenuti da un pubblico sempre presente e disponibile ad incoraggiare i corridori nei passaggi più impegnativi e spettacolari.

ValBrembilla_lv_IMG_1622

Ovviamente gran parte del tifo era per i molti atleti bergamaschi, tra cui uno in particolare ha primeggiato su tutti i partenti in ognuna delle 3 prove: si tratta di Marcello Pesenti (team Airoh-Axo-Santa Cruz e noto local).
Per di più questa volta l’allievo ha superato il maestro, l’idolo locale Bruno Zanchi,che giunge secondo sul podio. Al terzo posto Ugo Cattaneo, del Rifar team – Giangi’s bike.

ValBrembilla_lv_IMG_3210

Tra le donne la vincitrice è la giovane Bruna Benedusi (team Orobie bike) mentre tra i più giovani primeggia Mirko Manazzale, sempre del team Airoh-Axo-Santa Cruz, che in questa gara ha fatto incetta di podi.

ValBrembilla_lv_IMG_3248

Se volete vedere la classifica completa, potete trovarla sul sito dell’Enduro Cup Lombardia, alla pagina dei risultati di ValBrembilla.

Un arrivederci a tutti a Spiazzi di Gromo il 21 giugno, per la gara che assegnerà le maglie di campione regionale per ogni categoria!

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it