•  
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  

COMUNICATO STAMPA

Il Circuito Nazionale Gravitalia è tornato in campo nel weekend appena passato per il Round#4 a Pila, la storica località valdostana di fama internazionale, già conosciuta e apprezzata per i precedenti eventi di UCI DH World Cup e iXS European Downhill Cup, grazie all’impeccabile organizzazione e all’esaltante tracciato creato e aggiornato negli anni da Corrado Herin.
Pila torna alla grande DH nazionale a distanza di 8 anni, dai Campionati Italiani del 2008, e lo fa in grande stile, confezionando uno degli eventi più belli della storia di Gravitalia.

Gravitalia

Un intenso sole estivo e alte temperature hanno esasperato le condizioni polverose del tracciato, già estremamente tecnico e reso quindi ulteriormente impegnativo per la mancanza di grip.

In un crescendo di suspense e di adrenalina è Johannes Von Klebelsberg (Tiroler Radler Bozen, nella foto sotto al traguardo) a siglare il suo nome al primo posto della classifica assoluta, con una run impeccabile che gli ha permesso di essere l’unico a fermare il cronometro al di sotto della soglia dei 4 minuti.

Gravitalia

Il velocissimo campione altoatesino ha tagliato il traguardo a 3’58.46 confermandosi leader del Circuito Nazionale Gravitalia e mettendo una seria ipoteca sulla classifica generale, con una sola gara alla fine del circuito.

Ancora un’ottima performance di Loris Revelli (AB Devinci Italy, foto sotto) che chiude l’impegnativo tracciato di Pila in soli 4’01.78, costretto a cedere il passo solo a un eccezionale Johannes.

Gravitalia

Francesco Colombo (AB Devinci Italy, foto in basso) conferma anche in finale la terza posizione conquistata ieri in qualifica, segnando un distacco di poco superiore ai 7 secondi dal miglior tempo di giornata.

Gravitalia

Quarta posizione per Gianluca Vernassa, che contribuisce a portare punti al team AB Devinci Italy, ancora una volta vincitore della classifica a squadre.
Al quinto posto Marco Milivinti (Rifar Mondraker), sempre competitivo sui tracciati tecnici e fisici.

In campo femminile è ancora Eleonora Farina (Rifar Mondraker, sotto in foto) a dominare la classifica assoluta, con il tempo eccezionale di 4’35.57 che la porta sul gradino più alto del podio e la riconferma leader della classifica generale del Circuito Nazionale Gravitalia.

Gravitalia

Seconda posizione per Alia Marcellini (Team Cingolani), che subisce un imponente distacco a causa di due cadute durante la sua run.
Terza posizione per Sara De Leo (Ancillotti Factory Team) che mette a segno una bella prestazione sulla pista di casa, seguita al quarto posto dalla compagna di team Rosy Fuccio.
Quinta posizione per la giovane Vera Colombi (Le Marmotte Loreto).

Nella categoria Amatori Donne è Federica Amelio (Alessi Bici) a segnare il miglior tempo, seguita dalla leader di circuito Giulia Bombardieri (Mystic Freeride) e da Giuliana Gollini (Due Ruote Forlì).

Grande entusiasmo nella categoria Amatori Uomini per il ritorno alle gare di Corrado Herin (Black Arrows, foto seguente) che, in preparazione per i Campionati del Mondo Master di Val di Sole, corre la gara di casa sul tracciato a cui ha dedicato oltre 10 anni di lavori e perfezionamenti.

Gravitalia

Corrado, dopo aver scritto intere pagine di storia della DH italiana e internazionale con numerose vittorie in UCI DH World Cup e altrettanti podii, rientra alle gare confermando la sua tempra di vincitore e conquistando all’età di 50 anni la prima posizione sia in qualifica che in finale.
Seconda posizione a 2 secondi di distacco per Fabrizio Dragoni (Alessi Bici), seguito al terzo posto da Paolo Alleva (Scout NukeProof), che contiene il distacco da Herin a soli 3 secondi e 31 centesimi.

Di seguito, trovate la classifica assoluta e quella per categorie:

Classifica Pila Assoluta

Classifica Pila per Categorie

Arrivederci al 24/25 Settembre a Santo Stefano d’Aveto (GE) per il Round#5, finale del Circuito Nazionale Gravitalia 2016.

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it