•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Grande giornata di cross country in quel di Vermiglio, teatro della quinta e penultima prova degli Internazionali d’Italia.
La vittoria della gara maschile è andata ancora a Marco Aurelio Fontana, che si conferma leader del circuito. Il lombardo di Cannondale Factory Racing ha staccato tutti dopo pochi chilometri e una caduta nel corso del penultimo giro non gli ha impedito di trionfare in solitaria davanti alla coppia della Forestale composta da Luca Braidot e Nicolas Pettinà.

Il podio della gara di Vermiglio.
Il podio della gara di Vermiglio.

Successo messicano tra le donne, con Daniela Campuzano che ha messo in fila le azzurre Lisa Rabensteiner e Serena Calvetti.
Moreno Pellizzon ha vinto la gara juniores precedendo Stefano Sala e Alessandro Naspi: il terzetto ha dato vita a un combattutissimo ultimo giro. Al femminile dominio assoluto di Chiara Teocchi, reduce da un brillante campionato europeo.

Gli ordini d’arrivo
Uomini juniores: 1. Moreno Pellizzon (Caprivesi) in 1h09’35”; 2. Stefano Sala (S.C. Cadrezzate-Guerciotti) a 9”; 3. Alessandro Naspi (Merida Italia Team) a 19”; 4. Federico Mandelli (Mtb Increa Brugherio Asd) a 1’09”; 5. Michele Marescutti (Trivium – Leecougan) a 1’21”; 6. Lorenzo Dal Piva (Trivium – Leecougan) a 1’24”; 7. Gregorio Cerutti (Canavese Mtb A.S.D.) a 1’38”; 8. Alessandro Saravalle (Bi&Esse Carrera) a 2’16”; 9. Andrea Dori (Team Zanolini Bike Prof.Asd) a 2’18”; 10. Alessandro Zoppelli (Trivium – Leecougan) a 2’37”.

Donne Juniores: 1. Chiara Teocchi (I.Idro Drain Bianchi) in 1h08’03”; 2. Rebecca Gariboldi (Lissone Mtb Asd) a 3’25”; 3. Beatrice Prataviera (A.S.D. Team Velociraptors) a 5’02”; 4. Elena Torcianti (Pila Bike Planet) a 8’39”; 5. Lisa Nalter (Asc Kardaun-Cardano) a 11’20”; 6. Angela Campanari (Superbike Team Asd) a 12’55”; 7. Noemi Pilat (Torpado Victoria Bike) a 16’58”; 8. Rita Meda (S.C. Triangolo Lariano A.S.D.) a 19’34”; 9. Viola Dorotea Gilioli (Team Barba A.S.D.) a 20’28”; 10. Greta Bruguier (Devinci Xc Pro Team) a 1 giro.

Donne Open: 1. Daniela Campuzano Chavez Peon (Mes – National Team) in 1h31’37”; 2. Lisa Rabensteiner (Focus Xc Italy Team, 1^ Du) a 3’13”; 3. Serena Calvetti (Team Corratec-Keit) a 4’19”; 4. Anna Oberparleiter (Carraro Team – Trentino) a 5’31”; 5. Laura Lorenza Morfin Macouzet (Mes – National Team) a 7’12”; 6. Vera Andreeva (Rus, Team Rusvelo) a 8’50”; 7. Alessia Bulleri (Gruppo Sportivo Forestale, 2^ Du) a 9’34”; 8. Giulia Gaspardino (Titici Lgl International Team, 3^ Du) a 12’48”; 9. Krstina Kirillova (Rus, Team Rusvelo, 4^ Du) a 13’31”; 10. Marta Pastore (Tropix-Frm) a 14’16”.

Uomini Open: 1. Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Racing) in 1h29’20”; 2. Luca Braidot (Gruppo Sportivo Forestale) a 32”; 3. Nicholas Pettinà (idem) a 55”; 4. Gerhard Kerschbaumer (I.Idro Drain Bianchi) a 1’47”; 5. Mirko Tabacchi (Gruppo Sportivo Forestale ) a 2’08”; 6. Daniele Braidot (idem) a 2’11”; 7. Martin Loo (Est, Merida Italia Team) a 2’23”; 8. Lorenzo Samparisi (idem) a 3’59”; 9. Michele Casagrande (Team Corratec-Keit) a 4’29”; 10. Cristian Cominelli (Avion Axevo Mtb Pro Team) a 4’40”.

A una prova dalla fine (domenica prossima 22 giugno, Volpago del Montello) comandano dunque le classifiche generali degli Internazionali d’Italia Marco Aurelio Fontana (Uomini Elite), Gioele Bertolini (Under 23), Alessandro Naspi (Juniores), Serena Calvetti (Donne Elite), Lisa Rabensteiner (Under 23), Chiara Teocchi (Juniores).

Di seguito invece il COMUNICATO STAMPA relativo al successo di Marco Aurelio Fontana.

Marco Aurelio Fontana ha vinto la penultima tappa del circuito degli Internazionali d’Italia Mtb e messo il suo sigillo definitivo alla classifica generale.
A Vermiglio, in alta Val di Sole (Trentino-Alto Adige), ha tagliato la linea del traguardo per primo davanti alla coppia del Gs Forestale composta da Luca Braidot, 2° a 32″, e Nicholas Pettinà, 3° a 55″.

Il portacolori della Cannondale Factory Racing ha guidato la corsa fin dal primo dei sette giri in programma del circuito di 4,2 km disegnato tra i laghetti di San Leonardo e i boschi limitrofi con un dislivello di 183 metri a tornata.
«Nei primi tre giri ho gestito la corsa – ha detto Fontana – poi ho fatto il mio ritmo e tutto è andato come speravo. Ci tenevo a vincere oggi per aggiudicarmi la classifica generale degli Internazionali d’Italia prima di un periodo di riposo».

Il prossimo impegno agonistico di Marco Aurelio Fontana sarà il Campionato Italiano di specialità in programma per il 20 luglio a Gorizia: «Adesso è arrivato il momento di recuperare le energie prima di partire alla volta di Thalgau, Austria, per riprendere la preparazione al Diagnostic Training Center di Red Bull in vista dell’appuntamento tricolore e della seconda parte di Coppa del Mondo».

Per informazioni www.federciclismo.it

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it