•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A Volpago del Montello si è disputata nel weekend l’ultima tappa degli Internazionali d’Italia, sul percorso ricavato all’interno del Bosco della Serenissima.
La gara Open maschile se l’è aggiudicata il veterano Miguel Martinez, mentre quella femminile ha visto la vittoria, a sorpresa, della under 23 Lisa Rabensteiner.
Nelle categorie giovanili successi di Chiara Teocchi (Junior femminile) e Moreno Pellizzon (Junior maschile).

La partenza della prova Open da Volpago del Montello.
La partenza della prova Open da Volpago del Montello.

COMUNICATO STAMPA

Una gara entusiasmante con un vincitore altrettanto entusiasta della mtb e della vita, Miguel Martinez, corridore dall’età di sei anni, vincitore di oltre 400 gare in carriera:
“Sono stato fermo molti mesi a causa della mononucleosi, ho cambiato le mie abitudini alimentari e di allenamento ma, soprattutto, la prendo con una nuova filosofia. Non parto per vincere e non m’interessa se i giovani mi stanno davanti, prendo quello che viene, quello che la vita mi offre. Oggi sono partito piano per poi aumentare negli ultimi giri. Non ho più la forza esplosiva della giovane età, devo gestirmi bene per riuscire a fare una buona gara come oggi. Percorso bellissimo da Coppa del Mondo e altrettanto bello sentirsi circondati da così tanta gente che ti incita e ti applaude. Vivendo a Marostica, penso che verrò spesso qui sul Montello, un percorso perfetto per l’allenamento”.

Il podio con Martinez, Gutierrez, Tiberi, Pettinà e Braidot.
Il podio con Martinez, Gutierrez, Tiberi, Pettinà e Braidot.

La gara degli Internazionali d’Italia era molto attesa, il primo test importante del percorso “Respira la Vita” con la categoria Open. Un test che già dalle prime impressioni della mattinata ha dato un esito più che positivo.
Il primo e secondo giro sono stati caratterizzati dal ritmo molto sostenuto di Andrea Tiberi, partito in testa, con Kerschbaumer, Martinez, i fratelli Braidot, Gutierrez e il russo Sintsov a inseguire. Nel terzo giro Gutierrez è passato al comando, seguito da Martinez e Tiberi, Kerschbaumer in notevole ritardo.
Nel quarto e quinto giro il forcing di Martinez, che chiuderà davanti a Gutierrez e Tiberi.

Classifiche Internazionali d’Italia Montello

Questo il commento del cittì Hubert Pallhuber, presente all’evento prima della partenza per i mondiali marathon in Sud Africa:
“Auspicavo un miglior risultato dei nostri atleti italiani ma vedo che i giovani ci sono come la Lisa Rabensteiner, la Junior Chiara Teocchi che domina tutte le gare ma anche lo Junior Moreno Pellizzon che ha fatto una bella gara sul russo Vavilov e pure Andrea Tiberi. Peccato per Kerschbaumer che non sta attraversando un grande periodo di forma. Percorso tecnicamente ineccepibile, molto particolare per le sue caratteristiche, l’unica cosa che cambierei è la salita iniziale la renderei un po’ più corta alleggerendo, in questo modo, un tracciato già molto impegnativo. Per i mondiali Cross Country è ancora prematuro fare delle previsioni, bisogna aspettare gli italiani anche se già oggi ho avuto qualche indicazione”.

Oltre 1.200 atleti sono transitati nel weekend sul Montello. Il Team Pedali di Marca continua la sua cavalcata e dà appuntamento alla Ghost Bike di giovedì 26 giugno, all’Xc Eliminator di venerdì 27 giugno, all’Enduro della Polveriera sabato 28 e alla Granfondo del Montello-La Terre Rosse (nel 2013 vinta da Mirko Celestino) domenica 29 a chiusura di due settimane all’insegna della Mtb.

Questi i vincitori degli Internazionali d’Italia 2014 (sotto le classifiche complete):
Uomini Elite: Marco Aurelio Fontana;
Uomini Under 23: Gioele Bertolini;
Uomini Junior: Alessandro Naspi;
Donne Elite: Serena Calvetti;
Donne Under 23: Lisa Rabensteiner;
Donne Junior: Chiara Teocchi.

Classifiche Internazionali d’Italia 2014

Per informazioni www.laterrerosse.com e www.federciclismo.it

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it