•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO STAMPA

La Perskindol Swiss Epic, gara di mountain bike a coppie di sei giorni, avrà luogo per la terza volta dal 12 al 17 Settembre 2016, portando i partecipanti, ancora una volta, attraverso il fantastico paesaggio montano del Vallese, in Svizzera, da Zermatt a Verbier passando per Leukerbad.
Nonostante le Olimpiadi, molti top biker internazionali sia uomini che donne hanno confermato la loro presenza.


pub

Il team Scott-Odlo, ad esempio, ha annunciato all’inizio di aprile che il campione del mondo Nino Schurter sarà alla Swiss Epic. Tuttavia, Nino Schurter non correrà al fianco dell’olandese Michiel van der Heijden come originariamente annunciato. Invece, correrà insieme con l’atleta svizzero Matthias Stirnemann. Michiel van der Heijden sarà sulla linea di partenza con Andri Frischknecht.

Swiss Epic
L’attuale campione del Mondo Nino Schurter

Anche altri grandi nomi hanno confermato la loro iscrizione.
Il Team Specialized schiererà l’atleta svizzero Christoph Sauser in coppia con il neozelandese Sam Gaze.
Il team Multivan Merida anche ha un duo di alta qualità in gara: l’ex campione del mondo José Hermida dalla Spagna al fianco di Thomas Litscher della Svizzera.
La BMC ha iscritto due squadre: Lukas Flückiger e Lars Forster, e Martin Fanger con Reto Indergand.
Jochen Kass e Daniel Geismayr del team Centurion Vaude, che hanno già partecipato nel 2014 e nel 2015, hanno inoltre già confermato la loro partecipazione e quest’anno sono favoriti per vincere.
Gli atleti della squadra Topeak Ergon Alban Lakata e Kristian Hynek hanno confermato che anche loro saranno in gara di nuovo. L’ex campione del mondo marathon e l’ex campione europeo marathon hanno preso il terzo posto lo scorso anno.

Swiss Epic
Christoph Sauser

Pure tra le donne, un certo numero di atlete ha confermato la propria presenza. Tra queste spiccano Jolanda Neff, che correrà per il team Stöckli Pro insieme a Alessandra Keller, e Sally Bigham, del Topeak Ergon Racing Team.

Swiss Epic
Sally Bigham

Oltre agli atleti professionisti, alla terza Swiss Epic ci saranno anche dei team un po’ speciali.
Ad esempio, sarà in gara il ciclista belga con una gamba sola Arnout Matthys, o due giovani ciclisti nepalesi, Ajay Pandit Chettry e Aayman Tamang, il cui scopo è quello di far conoscere il progetto Ride to Rescue, che raccoglie di fondi per la ricostruzione del Nepal dopo il devastante terremoto del 2015.
Ci saranno poi Martina Aitolehti e Katariina Laakkonen dalla Finlandia: la prima è una modella, cantante e star televisiva, la seconda era una triatleta di successo negli anni ’90 che ha portato lo sport della Bmx in Finlandia ed è oggi coinvolta nella promozione di giovani ciclisti finlandesi.

Swiss Epic
Alban Lakata e Kristian Hynek, terzi lo scorso anno

Un altro duo già annunciato è quello formato da Thomas Frischknecht e Ralph Näf, che saranno in gara per promuovere il progetto benefico Greenhope, il cui scopo è aiutare a combattere il cancro infantile. Swiss Mountain Bike Magazine Ride anche ha già annunciato la sua squadra speciale lo scorso aprile: Alex Fiva, campione del mondo di sci 2013, e Nevin Galmarini, che ha vinto l’argento nello slalom gigante parallelo di snowboard nelle Olimpiadi invernali di Sochi 2014.

I partecipanti iscritti provengono da tutti i 5 continenti e da quasi 25 nazioni, per esempio la Nuova Zelanda, Canada, Brasile, Sud Africa o Nepal.
Saranno anche presenti diverse generazioni: il partecipante più giovane ha 21 anni, il più vecchio 67.

Swiss Epic
Tra i favoriti ci sono Jochen Kass e Daniel Geismayr del team Centurion Vaude

La Perskindol Swiss Epic dura, come già detto, 6 giorni (le iscrizioni sono già chiuse) ma se c’è chi non ha abbastanza giorni a disposizione può comunque prendere parte alle ultime due tappe il 16 e 17 settembre, grazie al pacchetto EPIC 2 DAY.
Le iscrizioni a questa versione breve della Swiss Epic sono aperte fino a domani 14 agosto.


pub

Quest’anno, La Perskindol Swiss Epic offre un percorso leggermente più breve, ma ancora più “flow” rispetto alle ultime due edizioni.
Il format Swiss Epic di 6 giorni copre una distanza di circa 360 chilometri e un dislivello di 12.500 m, mentre il format Flow Swiss Epic – in cui alcuni tratti in salita sono percorsi con navette o impianti a fune – copre una distanza di circa 280 km e un dislivello di circa 8.000 metri
La versione più breve EPIC 2 DAY è di circa 100 km di lunghezza, con un dislivello di circa 4.800 m.

Ecco le tappe nel dettaglio:

– Prologo, Lunedì 12.9.2016: Zermatt Warm-Up-Day – EPIC & Flow: 26 km, 550 m di dislivello, 2.000 m di discesa.
– Tappa 1, Martedì 13.9.2016: Zermatt-Leukerbad – EPIC: 95 km, 2.900 m di dislivello; FLOW: 78 km, 1600 m di dislivello, 4100 m di discesa
– Tappa 2, Mercoledì 14.9.2016: Leukerbad-Leukerbad – EPIC & Flow: 43 km, 1.500 m di dislivello, 2.400 m di discesa.
– Tappa 3, Giovedì 15.9.2016: Leukerbad-Verbier – EPIC: 91 km, 3.000 m di dislivello; FLOW: 66 km, 1.500 m di dislivello, 3.100 m di discesa
– Tappa 4, Venerdì 16.9.2016: Verbier-Verbier – EPIC: 62 km, 2.600 m di dislivello; FLOW: 38 km, 1.200 m di dislivello, 3.200 m di discesa.
– Tappa 5, Sabato 17.9.2016: Verbier-Verbier – EPIC: 48 km, 2.200 m di dislivello; FLOW: 35 km, 1.200 m di dislivello, 2.200 m di discesa.

Per informazioni più precise sul percorso di gara: Swissepic.com .

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it