•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ieri sera, mercoledì 29 giugno, i Mondiali di cross country a Nove Mesto si sono aperti con la prova Eliminator (XCE). Entrambi i campioni uscenti – la svizzera Linda Indergand e l’austriaco Daniel Federspiel – hanno confermato i loro titoli.

Mondiali XCE

Il podio femminile è interamente svizzero con Kathrin Stirnemann e Ramona Forchini rispettivamente seconda e terza dietro alla loro connazionale Indergand.

177423_8-LG-HD

Tra gli uomini, il tedesco Simon Gegenheimer e il belga Fabrice Mels seguono il vincitore indiscusso Federspiel.

Mondiali XCE

Ecco gli highlight della gara:

Per entrare meglio nel vivo della prova dei Mondiali XCE, nei due video seguenti possiamo seguire “on board” la finale di Lisa Indergand e poi quella di Daniel Federspiel:

Per l’Italia, si è fermata alle semifinali l’avventura di Chiara Teocchi, la migliore degli azzurri (nella foto sotto è con il ct Pallhuber).
Nelle batterie precedenti erano via via usciti di scena Anna Oberparleiter, Daniele Braidot e Michele Casagrande ai quarti, mentre si erano fermate agli ottavi la prove di Nadir Colledani e Stefano Valdrighi.

Mondiali XCE

Chiara, nella semifinale che valeva l’opportunità di gareggiare per il podio, si è trovata “circondata” da tre svizzere: Linda Indergand (poi vincitrice per il secondo anno consecutivo), Kathrin Stirnemann e Aline Seitz.
Nulla ha potuto contro la Indergand e la Stirnemann e ha chiuso al terzo posto.

Mondiali XCE

Un po’ di rammarico lo esprime anche il tecnico Hubert Pallhuber: «Chiara è stata brava e con quelle avversarie la semifinale era veramente chiusa nel pronostico. Peccato anche per Anna Oberpaleiter! Per quanto riguarda gli uomini, sono stati bravi, ma sapevamo che sarebbe stata dura.»

Ecco le classifiche: qui quella femminile…

Finale donne Eliminator

…e quella maschile.

Finale uomini Eliminator

Oggi alle ore 18 ai Mondiali di Nove Mesto sarà di scena il Team Relay.
Formalizzato il quartetto, decisamente giovane e ricco di talento, che dovrà mantenere fede ad una tradizione che vuole l’Italia sempre protagonista: Luca Braidot, Edoardo Xillo, Martina Berta e Gioele Bertolini (citati nell’ordine di partenza).

«Questo è sicuramente uno dei Team con l’età media più bassa – ha commentato Pallhuber – ma con un elevato livello di talento. Ne fanno parte due juniores, un under e un elite. Sono sicuro, però, che metteranno in difficoltà le formazioni accreditate per la vittoria.»

Per seguire in diretta la gara, potete collegarvi al canale Youtube UCI.

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it