•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

MONTEREY – In un angolo dello stand Fox alla Sea Otter Classic erano esposti i prodotti Marzocchi.
Ammetto che per un attimo questa cosa mi ha disorientato, ma poi mi sono ricordato che Marzocchi è stata acquisita da Fox.
Ma come se la passa il marchio italiano?
Proprio alla Sea Otter Classic ho avuto modo di fare due chiacchiere con Andrea Pierantoni che si occupa del management di Marzocchi.
Pierantoni è un nome legato al marchio bolognese da svariati decenni e ne conosce bene i piani per il futuro.
Vediamo allora di capire come funzionerà la convivenza fra Fox e Marzocchi.

marzocchi
Andrea Pierantoni

– In che modo Marzocchi e Fox conviveranno?
– Il concetto è molto semplice: Fox ha acquistato Marzocchi per avere due brand, quindi due aziende diverse di fatto, e i prodotti di questi due marchi non si andranno a sovrapporre, ma si intersecheranno l’uno con l’altro.
Faccio un esempio: dato che il gap (sia di prezzo che di prestazioni, ndr) fra un prodotto Factory e Performance di Fox è piuttosto importante, un prodotto Marzocchi si andrà a collocare proprio lì in mezzo per dare opportunità a Fox, intesa come azienda proprietaria, di dare una maggiore offerta ai clienti.
Inoltre, per quanto riguarda il primo montaggio, Marzocchi andrà a coprire fasce di prezzo molto ampie e la vedremo su bici i cui prezzi partono da 1000-1200$. Nell’aftermarket, invece, Fox ha solo i prodotti Factory, mentre Marzocchi proporrà tutta la gamma di prodotti e di prezzi.
Quindi è una divisione di mercato fatta in modo razionale, evitando che i due marchi si pestino i piedi a vicenda.
E’ un po’ quello che succede in altri settori, come con Audi e Volkswagen.

marzocchi
I prodotti Marzocchi esposti alla Sea Otter Classic all’interno dello stand Fox.


pub

– La rete distributiva in Italia è affidata ad Andreani.
– Sì, esatto. Questa scelta è stata fatta prima di tutto per via del rapporto che ha sempre legato Marzocchi e il sottoscritto all’azienda di Giuseppe Andreani, a cominciare dalle moto e dai tempi in cui lui correva e via dicendo.
Inoltre, in questo momento Marzocchi non ha tanto bisogno di fare un lavoro di promozione, ma di lavorare sul service e sull’assistenza al cliente.
E quindi Andreani è stata una scelta valida anche per questa ragione.

– Ci saranno prodotti più specializzati in alcune discipline piuttosto che in altre? Del tipo Fox più Xc e Marzocchi più Dh?
– Marzocchi sarà presente dappertutto, ma è evidente che il nostro marchio è storicamente più presente nel mondo gravity piuttosto che nel cross country o nell’enduro. Ma è anche vero che stiamo lavorando sul discorso Xc perché vogliamo prendere una quota anche lì, visto che è il mercato maggiore e non puoi abbandonarlo.
Quindi stiamo lavorando con l’Xc, ma anche con l’enduro e continuiamo con la Dh. E’ questa la nostra strada.

marzocchi
Il prototipo del reggisella telescopico visto proprio lo scorso anno alla Sea Otter Classic. Quello che andrà in commercio sarà completamente diverso.

– E il reggisella telescopico?
– Sarà del tutto nuovo rispetto a quello intravisto l’anno scorso (foto sopra), non è ancora definitivo, ma ci stiamo lavorando. Speravo di farlo vedere su al Bike Festival di Riva del Garda, ma non ce la facciamo. Ma arriverà…

– Ammortizzatori?
– Andiamo avanti con la gamma che abbiamo adesso, cioè il Moto a molla e 053 e 023 ad aria, quelli ci sono, stiamo ripartendo sullo sviluppo anche su questi.
Una cosa è importante dire: Fox ha acquistato Marzocchi, ma non ha comprato solo il marchio. Ha assunto due ingegneri, ora dipendenti di Fox, che vengono da Marzocchi con 25-40 anni di esperienza in vari ambiti. Quindi, tutto quello che riguarda i brevetti e la filosofia Marzocchi rimane in Marzocchi per dare una continuità al prodotto.

marzocchi
Sempre alla Sea Otter Classic dello scorso anno Marzocchi aveva mostrato la forcella 350 Plus compatibile con mozzi da 110 mm di battuta.




– C’è una proposta Marzocchi per forcelle da 110 mm di battuta (cioè per ruote Plus)?
– Non ancora. Noi eravamo partiti già lo scorso anno (foto sopra), ma per le vicissitudini ormai note (vedi la vendita di Marzocchi da parte di Tenneco, ndr) siamo in ritardo, ma ci stiamo lavorando.

– Quindi, novità Marzocchi quando le vedremo?
– Purtroppo (o per fortuna), per il 2017 non ci saranno novità a parte il nuovo reggisella telescopico, delle rivisitazione di grafica e l’arrivo degli ammortizzatori ad aria 023 e 053 sul mercato, ma i frutti del “matrimonio” fra Fox e Marzocchi si vedranno a partire dal 2018.

marzocchi
L’assistenza Marzocchi negli Usa ha ripreso la sua attività in modo piuttosto evidente. Alla Sea Otter Classic di quest’anno era possibile avere assistenza anche sui prodotti Marzocchi tramite i tecnici di Fox.




Tutti gli appassionati del marchio italiano possono tirare un sospiro di sollievo: Marzocchi, nonostante le vicissitudini trascorse, sta tornando.
Il suo appeal e soprattutto la sua storia (che include un know-how ed esperienze uniche nel mondo della Mtb) hanno avuto la meglio.
Per le novità dovremo attendere ancora, ma ciò che rincuora è sapere che Fox l’ha acquisita con lo scopo di farla rinascere.
Qui il sito web ufficiale di Marzocchi

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti