•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

SANSEPOLCRO – Michele Leonardi, artigiano, negoziante e imprenditore di Sansepolcro (Ar), ne ha fatta un’altra delle sue. Non gli basta vendere e riparare bici, personalizzare forcelle (sia Lefty che Rock Shox) e fare assistenza sui campi di gara (ad esempio quest’anno alla Cape Epic dietro a Paulissen e Zoli e alla Dolomiti Superbike), ma vuole proporre qualcosa di diverso.
Avendo a che fare ormai da oltre 20 anni con appassionati e professionisti della Mtb ha imparato ad immaginare e spesso a prevedere le loro esigenze. Se a ciò si uniscono passione e competenza, il risultato è di grande spessore.
MtbCult.it è andato a Sansepolcro per conoscere da vicino a cosa la Leonardi Racing sta lavorando e cosa ha già pronto per il pubblico.

Michele Leonardi (a sinistra) e Giulio Mancini discutono sui particolari del mozzo Boss Hogg. E' stato già usato anche in ambito enduro e non si rivolge solo al popolo dell'Xc e delle Marathon.
Michele Leonardi (a sinistra) e Giulio Mancini discutono sui particolari del mozzo Boss Hogg. E’ stato già usato anche in ambito enduro e non si rivolge solo al popolo dell’Xc e delle Marathon.

All’Expobici di Padova Leonardi ha sempre tirato fuori novità molto interessanti e quest’anno non sarà da meno. Leonardi parla di un mozzo, chiamato Boss Hogg (per restare nell’ambiente di Hazzard al quale si ispirano altri componenti da lui prodotti), la cui struttura è ben diversa da quelli tradizionali.
L’attacco manubrio Johnny, invece, è già disponibile in un numero tale di angolazioni e lunghezze da poter personalizzare il proprio assetto in sella alla propria Cannondale con forcella Lefty.

Entriamo nell’officina meccanica di Sansepolcro dove vengono realizzati tutti i componenti in lega della Leonardi Racing. I macchinari sono di alto livello e questa officina lavora anche per il settore nautico e motoristico.

Torniamo in negozio. Ci attende Giulio Mancini, l’ingegnere che progetta e realizza le intuizioni di Michele Leonardi. Mettendoci ovviamente molto del suo. Ci spiega il mozzo Boss Hogg e i vantaggi che introduce rispetto ad un mozzo tradizionale, soprattutto nel caso di ruote da 29″.

In realtà non è ancora tutto. L’officina di Leonardi è una delle più attrezzate e singolari che ci siano in giro. Non tanto per la vastità di attrezzi e utensili, quanto per la loro originalità. Molti di quelli che vedrete nel video successivo, infatti, li ha creati lui stesso e venduti anche all’estero.

L’attacco manubrio Johnny è già disponibile e può essere ordinato attraverso il sito dedicato all’e-commerce. Il mozzo invece verrà presentato ufficialmente alla fiera di Padova dal 21 al 23 settembre 2013.

Per informazioni www.leonardiracing.it oppure tel/fax 0575/740550

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti