Pippo Marani, la Red Bull e un tracciato da rivedere

Redazione MtbCult
|

Partiamo da qui, da un post di Pippo Marani preso dalla sua bacheca facebook (e scritto alla sua maniera). Poi vi spieghiamo chi è questo signore sulla cinquantina (se non lo conoscete già) e cosa c'entra con la Red Bull.

«Questa foto (la vedete in basso, ndr) la dedico a tutti quelli che non sono più con noi ma resteranno sempre nei nostri cuori. A tutto il mondo Gravity-Down Hill. Enduro. Bmx. Trial. All Mountain. Singleesped. Dirt. A tutte le mogli, amanti, fidanzate che ci aspettano per ore rompendosi le palle, mentre ci divertiamo come dei bambini quando gli regali le caramelle. A tutti gli amatori veri che amano la Mtb. Questa spruzzata di spumante sparata da Greg Minnaar sul mio faccione è dedicata a voi tutti, uno per uno, perché se sono riuscito a realizzare il mio sogno è grazie a voi che in tutti questi anni insieme abbiamo condiviso tutto questo. Sono riuscito a mettere in crisi tutto il mondo della Down Hill e per tutti noi è un merito, perché se la ricorderanno per anni. Yeah!»

L'Epilogo Della Prova Di Coppa Del Mondo In Val Di Sole Di Quest'Anno: Greg Minnaar Spruzza Lo Spumante Su Pippo Marani Dopo La Premiazione.

L'epilogo Della Prov Di Coppa Del Mondo In Val Di Sole Di Quest'anno: Greg Minnaar Spruzza Lo Spumante Su Pippo Marani Dopo La Premiazione.

Quindi, chi è Pippo Marani?
E' la persona che, fra le tante altre cose, ha disegnato, realizzato (insieme ad alcuni collaboratori locali) e curato il tracciato di Dh della Coppa del mondo in Val di Sole. Lo fa da svariati anni, da quando la Val di Sole è nota per la sua pista di discesa.
Pippo Marani è uno di quelli che dice ciò che pensa e basta. Ama la Mtb come la sua stessa vita e qui in Val di Sole si è costruito una reputazione che ha un peso internazionale.
Quando hanno visto il percorso di Commezzadura ai big della Dh hanno cominciato a prudere le mani. Sapevano che era difficile, ma quest'anno era anche peggiore di come lo ricordavano.
«Ma come si fa a correre su una pista del genere? Un errore e sei fottuto…»
Questi sono stati i commenti. Ma è proprio questo il bello.
Qui servono tecnica, forza e resistenza e Pippo lo sa.
«L'ho fatto apposta…» sogghigna.
Ma poi i top rider ci hanno preso gusto e alla fine della giostra Gee Atherton è riuscito anche a fare il record della pista (3:12,185), cioè ad andare più veloce delle passate edizioni. E meno male che non gli piaceva il percorso…
A fine gara però Pippo Marani ha un volto malinconico. Gli anni passati appariva stanco ma gasato, ma quest'anno era un po' più sul malinconico.
Perché?
«Perché la pista non è spettacolare come qualcuno vorrebbe. Se ne sono lamentati. Sembra che a uno degli sponsor della World Cup non piaccia perché non ci sono salti e numeri spettacolari. E' tecnica e solo chi va in Mtb sa quanto è difficile, anzi, spaventosa. Io la pista, qui, la so fare così».

Ma qual è lo sponsor che menziona Marani? Indagando nei paddock sembrerebbe che sia Red Bull a non digerire questo tracciato. Da un punto di vista televisivo, ovviamente.
In parte, però, è comprensibile questa posizione: il marchio austriaco investe milioni di euro per le riprese e per l'esclusiva e vuole assicurarsi che lo spettacolo ci sia, anche agli occhi dei non appassionati delle ruote grasse. Da un certo punto di vista, quindi, c'è un interesse, diciamo, promozionale nei confronti della Mtb da parte di Red Bull.
Ma la domanda è: è più importante promuovere uno sport per quello che davvero è oppure promuoverne un volto, magari più accattivante, che però snatura un po' la realtà?
E' giusto che gli sponsor facciano pressioni così significative sulle modalità con le quali una disciplina sportiva debba essere svolta?
Dite la vostra qui.

Pippo Marani dalla Val di Sole è ripartito con l'amara consapevolezza che il prossimo anno non ci sarà una Coppa del mondo in questa vallata trentina (l'Uci ha appena annunciato il calendario 2014 e la Val di Sole non è stata confermata). Per ragioni politiche in seno all'Uci e crediamo non tutte legate alla pista di Dh. Ma lo staff della Val di Sole si è detto comunque pronto a ripetere lo spettacolo. E noi ci auguriamo che ci sia uno spettacolo ancora più bello di quello di quest'anno.

Condividi con
Sull'autore
Redazione MtbCult

Resoconti, video, nuovi eventi, nuovi prodotti, ovvero tutto ciò che proviene dal mondo della bike industry e che riteniamo di interesse per gli appassionati di mountain bike.

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right