scritto da Simone Lanciotti in Storie il 11 Apr 2016

VIDEO – Lupo solitario, fenomeno, freerider… chi è Matt Hunter?

VIDEO – Lupo solitario, fenomeno, freerider… chi è Matt Hunter?
        
Stampa Pagina

L’intervista che state per leggere è fuori dagli schemi, perché con un personaggio come Matt Hunter vengono chiamati in ballo video e immagini magnifiche (grazie all’archivio di Sterling Lorence).
Preparatevi a un piacevole bombardamento.
SL

Il volto di Matt Hunter è noto a moltissimi appassionati, perché la sua immagine evoca il concetto di libertà, divertimento, velocità e avventura legati alle ruote grasse.
Non è un agonista (anche se lo è stato), ma alla passione per la Mtb è riuscito a dare la sua impronta, quella di un cercatore di avventure ed emozioni.
A volte, un lupo solitario.

Il suo volto, come dicevo, è noto a tantissimi biker, perché da sempre legato a Specialized, e pur non avendo mai vinto nulla, è riuscito a crearsi un seguito e una fama non indifferenti.
Lo abbiamo visto in sella alla Specialized Demo 8, alla Enduro (prima 26” e poi 29”, guardate i video di seguito), alla Stumpjumper e anche alla Turbo Levo.

In tutti i casi mostrando al pubblico quale uso fare di questa o di quella bici.
Un leader, a suo modo, anche se il carattere da “ragazzo di campagna” lascia intuire tutt’altro.
Matt Hunter è nato nel 1983 a Kamloops, in Canada, e proprio lì ha iniziato a fare i suoi “esperimenti” con la Mtb fino a diventare il personaggio che è oggi.

matt hunter

Foto Sterling Lorence

matt hunter

Foto Sterling Lorence

Kamloops, grazie anche a Hunter, è diventata nota al mondo della Mtb d’Oltreoceano e di conseguenza al mondo intero.
Quando parliamo di avventura, trail riding, divertimento ed esplorazione più o meno consapevolmente ci lasciamo ispirare anche dalle immagini dei video e delle foto con Matt Hunter come protagonista.

– Come e quando hai scoperto la Mtb?
– Da bambino mi piaceva andare sui sentieri con la Bmx e la mia prima mountain bike l’ho avuto a 10 anni. Le bici e i sentieri dell’epoca… erano come erano.

matt hunter

Foto Sterling Lorence

– All’epoca chi era il tuo biker preferito?
– Mi ricordo che le prime riviste di Mtb che sfogliavo le prendevo in prestito alla biblioteca di Kamloops e fra le prime immagini che ricordo c’era quella di John Tomac (vedi video in basso) mentre faceva i table top.
Mi impressionò.
Qualche anno dopo iniziarono ad arrivare le immagini di Wade Simmons e del North Shore e Wade è diventato presto un riferimento anche per me.

– Ricordi ancora la tua prima Mtb?
– Certo! Era una Asama Bush Invader, a 5 rapporti. Vorrei averla ancora…

– Come e quando ti sei accorto del tuo talento per la guida veloce?
– Proprio lo scorso anno ho iniziato a notare che se vado veloce sono più felice 😊

confidenza di guida

Questa foto ha diviso la comunità intera della mountain bike: è un fake o è realtà? Il video in alto dimostra che è reale. Foto Sterling Lorence

– Sei mai stato un agonista?
– Lo sono stato per breve tempo.
Ho iniziato con il cross country da ragazzino e devo dire che era bello pensare alle gare, ma poi in gara in realtà non mi divertivo. Mi è andata bene in qualche tappa del campionato canadese, tipo nei primi 10.
Ho capito che la competizione non fa per me, perché mi fa andare più piano.

matt hunter

Foto Sterling Lorence

– Cos’è che ti ispira di più?
– Credo che la cosa che più di tutte mi ispira sia girare su un single track per la prima volta. La prima volta su un sentiero, sì. Non lo affronterai mai bene quanto la seconda volta, ma nella prima è tutta una sorpresa e usi più istinto che cervello. E poi mi piace guardare i miei compagni d’uscita fare cose grosse (big jumps)…

Matt hunter

Matt Hunter con Darren Berrecloth. Foto Sterling Lorence

matt hunter

Foto Sterling Lorence

– Hai preso parte a moltissimi video e film di Mtb, ma quali sono i 5 più emozionanti per te?
– Presto detto: The Collective, Roam, Seasons, Follow Me, Strenght in Numbers.

– E le 5 location più belle?
– E’ difficile dirne solo 5.
Facciamo 9?
British Columbia, prima di tutte.
Poi, Utah del Sud, l’area del Monte Bianco, Oakridge (Oregon), Iceland, Idaho, Perù, Colorado e Norvegia.

matt hunter

Il viaggio in Islanda. Foto Sterling Lorence

– Mi puoi descrivere una tua giornata tipo a casa?
– Al mattino mi occupo di preparare la colazione a mia moglie e a mio figlio e la facciamo senza fretta. Poi di solito ignoro le mail al mattino e mi occupo del lavoro nel giardino oppure sulle bici in garage.

matt hunter

Foto Sterling Lorence

Poi a un certo punto viene il momento di fare un giro in bici con i miei amici, ma qualche volta mi piace uscire e andare ad esplorare sentieri, andare a caccia, a pesca o a fare legna.

matt hunter

Foto Sterling Lorence

Mi piace anche andare in bici con mio figlio (foto sopra) che adesso ha iniziato ad andare con una balance bike. Magari non possiamo affrontare sentieri troppo ripidi, ma ci divertiamo dove ci sono i prati.
Poi, eventualmente, mi occupo delle e-mail che avevo messo da parte al mattino…

– Come ti tieni in forma?
– Semplice: mangia tanto, pedala tanto.

– Smetti di andare in bici durante l’inverno?
– No, anche se rallento l’attività in bici, perché mi piace focalizzarmi su altre cose, come lo sci e il surf che pratico d’inverno.

matt hunter

Foto Sterling Lorence

– Passiamo alla bici: più travel significa più divertimento per te?
– Diciamo che mi piacciono le sospensioni.
Non sono particolarmente esigente in salita e nemmeno cerco di farle velocemente, ma preferisco portarmi su un peso maggiore che poi mi darà il 100% di soddisfazione in discesa.

– La Mtb non è proprio uno sport facile per chi comincia. Tanti standard, tante categorie, tante misure… Che cosa consiglieresti a chi sta iniziando con le ruote grasse?
– Il mio consiglio è semplice: iniziate a pedalare.
Non preoccupatevi della bici o dell’equipaggiamento, ma pedalate tutte le volte che potete. Gli upgrade sulla bici o una bici nuova diventeranno naturali quando ne avrete bisogno. Quando ho iniziato ho usato bici pesanti che erano proprio fuori luogo, ma non importava.

– Ma che tipo di bici scegliere?
– Il momento della scelta deve essere un momento di divertimento. Ci sono bici per ogni tipo di sentiero, quindi pensate su quali sentieri andrete e su quali sentieri vorreste andare.
Poi fate la scelta.

matt hunter

Foto Sterling Lorence

matt hunter

Foto Sterling Lorence

– Ruote Plus: moda passeggera o qualcosa che lascerà il segno?
– Decisamente qualcosa che lascerà il segno perché hanno dei vantaggi reali.

– E cosa succederà alle fat bike?
– Le Fat bike avranno il loro spazio nel futuro perché sono divertenti sulla neve e sulla sabbia.

– Parliamo di e-bike e parliamo della Specialized Turbo Levo: com’è stato il tuo primo approccio?
– Ah! La mia prima uscita è stata pazzesca.
Non credevo che mi sarebbe piaciuta e infatti pensavo che l’avrei odiata.

Ma l’ho usata come fosse una Mtb qualunque, tranne che mi faceva sentire come se avessi delle gambe con una potenza sovrumana. E quando è arrivata la discesa, sono rimasto senza parole.

Matt hunter

Matt Hunter e la Specialized Turbo Levo a Finale Ligure. Qui altri dettagli.
Foto Specialized.com

– Le e-bike sono per i neofiti o per i biker esperti?
– Sono per entrambi.
Le bici in generale sono pensate per essere divertenti e la Turbo Levo è decisamente molto divertente. Chiunque la prova non può non amarla.
Perché fa sentire più forte il neofita e affascina il biker esperto per la velocità e per il dove riesci ad arrivare.

matt hunter

Foto Sterling Lorence

– Consigli rapidi per pianificare al meglio un’uscita di un giorno intero.
– Le migliori avventure cominciano sempre con una scarsa pianificazione 😄
Ma è importante avere una quantità sufficiente di acqua e cibo.
Se sono in montagna porto con me sempre una giacca leggera, a prescindere dalle previsioni meteo.
Di solito prendo acqua dai torrenti oppure porto con me delle pastiglie per la purificazione dell’acqua, così posso avere acqua da bere quasi ovunque.

matt hunter

Foto Sterling Lorence

Mi piace molto il sistema Swat di Specialized perché mi evita di dover portare dietro uno zaino, anche nelle uscite di un giorno intero grazie a tutto quello che puoi mettere nelle tasche.

matt hunter

Foto Sterling Lorence

Ok, adesso se potete mettete a freno l’invidia.
Matt Hunter è un personaggio fuori dalle righe e fa la vita che chiunque (o quasi) vorrebbe fare.
Beh, a qualcuno dovremo pur ispirarci, no?

Qui tutti gli articoli e video relativi a Matt Hunter.



        
Torna in alto