• 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

MONTEREY – Se mi limitassi a quello che ho visto oggi, direi che sul discorso ruote e diametri c’è ancora un bel fermento.
Inizio da un marchio noto a pochi, Salsa, che però sa di certo come farsi notare.
In che modo?
Ad esempio con la Salsa Redpoint che è fondamentalmente una all mountain con escursione da 150 mm e ruote da 27,5”.
Ben fatta, piuttosto curata e con telaio in fibra di carbonio oppure in lega leggera.
Però fra i dettagli ce n’è uno che stupisce.
Continuate a leggere:
– geometria aggressiva (cioè tubo superiore lungo, attacco manubrio corto, carro più compatto…);
– la sospensione posteriore è un 4 Bar Linkage con Split Pivot (cioè l’analogo dell’Abp di Trek per farla breve);
– e, udite udite, può montare ruote 26 pollici Plus.
State calmi, non è uno scherzo, ma una proposta, scherzosa e simpatica quanto volete, che viene da un appassionato di Mtb come noi che trova le 26” ancora più che valide.

26 pollici Plus
La gomma in questione è realizzata da Surly: 26×2,75″. Ma il telaio della Salsa Redpoint può montare gomme fino a 3,0″.

«Perché rinunciare alla 26” – spiega Eric di Salsa – se mi ci trovo così bene in discesa? E allora ecco qui: gomme Surly da 26×2,75” su cerchi da 40 mm di larghezza e una trazione infinita. Il Plus mi ha conquistato, ma mi piace anche il diametro da 26”».

26 pollici Plus

26 pollici Plus
La forcella è una RockShox Pike da 150 mm con battuta da 110×15. Lo spazio per la gomma Plus è più che sufficiente.
26 pollici Plus
Stesso discorso dietro, dove troviamo un mozzo con battuta 148×12.

26 pollici Plus

26 pollici Plus
Il pivot posteriore con Split Pivot

26 pollici Plus

26 pollici Plus

26 pollici Plus

26 pollici Plus

26 pollici Plus

26 pollici Plus

26 pollici Plus

26 pollici Plus

26 pollici Plus

Difficile dargli torto, no?
Evviva l’America, allora, il Paese della libertà.
L’importante, però, è che non si esageri e diciamo che ultimamente… ne abbiamo viste di cotte e di crude.
Come commentare questa “iniziativa”?
Speriamo che non la notino i marchi più grandi altrimenti potrebbe venirgli in mente di farci tornare alle 26″…

Per informazioni Raceware.com

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti