• 117
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  

INFORMAZIONI UFFICIALI

Arriva la nuova Cannondale Jekyll 29, pensata per le gare enduro e per le avventure all-mountain: ruote da 29″, ammortizzatore Gemini e sistema Asymmetric Integration (Ai) e una geometria che garantisce agilità e nello stesso tempo controllo.

cannondale jekyll 29

Vediamo le caratteristiche principali:

Ammortizzatore Gemini: sviluppato in stretta collaborazione con Fox, ha due modalità di regolazione, Hustle e Flow. La modalità Hustle per accorciare l’escursione e avere una risposta più pronta e massima trazione, la modalità Flow per avere il massimo dell’escursione.

Asymmetric Integration: questo sistema conferisce più spazio tra ruota e telaio e ulteriore rigidità e il risultato è maggiore agilità e trazione.

cannondale jekyll 29

Geometria: stabilità grazie all’assetto aperto ma anche agilità e prontezza grazie ai foderi orizzontali corti del carro posteriore.
Angolo del tubo sterzo di 65 gradi
Foderi orizzontali corti da 442 mm
Attacchi manubrio corti e manubrio ampio per maggiore controllo

Design a leveraggio con singolo pivot: installando un link tra il carro e l’ammortizzatore i progettisti sono riusciti a personalizzare il sistema di leveraggi così da ottenere un’ottima risposta della sospensione soprattutto in fase di frenata.

cannondale jekyll 29

Telaio: grazie al brevetto Ballistec Carbon, è leggerissimo, con la massima rigidità e resistenza. I telai in alluminio vengono invece realizzati con il sistema SmartForm.

cannondale jekyll 29

Gli allestimenti saranno tre:

Questi i prezzi della nuova Cannondale Jekyll 29:
Jekyll 29 1: € 6.499
Jekyll 29 2: € 5.499
Jekyll 29 3: € 3.999

cannondale jekyll 29

Qui potete rileggere il test della Jekyll 27,5 effettuato lo scorso anno, a breve ci organizzeremo per provare anche la “sorella” da 29″!

Per informazioni: www.cannondale.com



Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it