•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

SEDONA – Curtis Keene, con il quale abbiamo realizzato una ricca intervista, ha un vero e proprio arsenale a disposizione. Ad ogni gara può scegliere quale mezzo usare fra Camber, S-Works Stumpjumper Evo ed Enduro (che utilizzerà soprattutto nelle prove tecnicamente più impegnative), tutte con ruote da 29 pollici.
Lo ammette, si sente fortunato a fare il lavoro che fa e ad avere alle sue spalle Specialized e Sram con i quali collabora da anni per sviluppare nuovi prodotti. Ad esempio nella fase di affinamento del gruppo Sram XX1 è stato coinvolto anche l’americano oltre a Jerome Clementz.
A Sedona abbiamo avuto modo di scoprire da vicino le caratteristiche della sua bici preferita, la S-Works Stumpjumper Evo 29, e capire che tipo di rider sia.
Diamo subito un paio di dettagli: il manubrio è da 76 cm di larghezza, molto ampio, ma anche quasi obbligatorio con una ruota anteriore da 29″. Nel caso di Keene parliamo delle Roval Control Trail Sl 29 Carbon, quindi una coppia di ruote molto leggera (1570 gr).
La corona singola che utilizza oscilla fra il 32 e il 36. A Sedona ne aveva una da 34 e sui sentieri del posto strappi, scalini naturali e pendenze severe non mancavano di certo.
Ha pedalato tantissimo durante l’inverno per sentirsi atleticamente più vicino ai rider di riferimento.
Passiamo però all’analisi del mezzo di Keene.

Colorazione S-Works bianco-nera per la Stumpjumper Evo 29. La nuova Pike con la livrea bianca crea un abbinamento perfetto con il resto della bici. Il peso di questa bici varia fra gli 11,4 e gli 11,8 chili in base al tipo di gomme che si montano
Colorazione S-Works bianco-nera per la Stumpjumper Evo 29. La nuova Pike con la livrea bianca crea un abbinamento perfetto con il resto della bici. Il peso di questa bici varia fra gli 11,4 e gli 11,8 chili in base al tipo di gomme che si montano
"E' la forcella che aspettavo da tempo: stesse dimensioni esterne della Lyrik, ma molto più leggera. La nuova Pike mi piace proprio ed è perfetta per una bici come la Stumpjumper. Devo imparare a conoscerla bene perché sono molto esigente sul fronte sospensioni. E' una delle variabili che controllo di più prima delle gare. Il precarico può variare di poco, 5-10 Psi al massimo, ma per me fanno la differenza. Oltre alla Pike userò anche la Revelation" Curtis Keene
“E’ la forcella che aspettavo da tempo: stesse dimensioni esterne della Lyrik, ma molto più leggera. La nuova Pike mi piace proprio ed è perfetta per una bici come la Stumpjumper. Devo imparare a conoscerla bene perché sono molto esigente sul fronte sospensioni. E’ una delle variabili che controllo di più prima delle gare. Il precarico può variare di poco, 5-10 Psi al massimo, ma per me fanno la differenza. Oltre alla Pike userò anche la Revelation” Curtis Keene
Guardate bene il numero stampigliato sulla corona: 34 denti. Non è proprio una scelta comune per una trailbike 29er. Il range può variare fra il 32 e il 36, a seconda del percorso. Da notare inoltre che Curtis Keene non utilizzerà il guidacatena sulla sua Stumpy.
Guardate bene il numero stampigliato sulla corona: 34 denti. Non è proprio una scelta comune per una trailbike 29er. Il range può variare fra il 32 e il 36, a seconda del percorso. Da notare inoltre che Curtis Keene non utilizzerà il guidacatena sulla sua Stumpy.
Fedele all'XX1 sin dall'inizio. Keene è fra coloro che ritengono che 11 pignoni siano molto utili nell'enduro e soprattutto su una trailbike
Fedele all’XX1 sin dall’inizio. Keene è fra coloro che ritengono che 11 pignoni siano molto utili nell’enduro e soprattutto su una trailbike
Rock Shox Reverb Stealth: nessun cavo in vista, un vero tocco di eleganza
Rock Shox Reverb Stealth: nessun cavo in vista, un vero tocco di eleganza
Anche sulle gomme la scelta può essere molto ampia: qui vediamo una Specialized Butcher da 2,3" che secondo Keene ha una scorrevolezza molto buona che si apprezza soprattutto nei trasferimenti. Dietro le possibilità sono molte di più: Purgatory e Groundcontrol da 2,3" oppure Fast Track da 2,2", molto scorrevole e veloce.
Anche sulle gomme la scelta può essere molto ampia: qui vediamo una Specialized Butcher da 2,3″ che secondo Keene ha una scorrevolezza molto buona che si apprezza soprattutto nei trasferimenti. Dietro le possibilità sono molte di più: Purgatory e Groundcontrol da 2,3″ oppure Fast Track da 2,2″, molto scorrevole e veloce.
La S-Works Stumpjumper Evo ha un travel di 135 mm, un angolo di sterzo di 68 gradi che permette di alloggiare forcelle con travel fino a 140 mm.  I foderi bassi misurano 45,5 cm, ovvero 5 mm in più rispetto alla S-Works Stumpjumper 29 standard.
La S-Works Stumpjumper Evo ha un travel di 135 mm, un angolo di sterzo di 68 gradi che permette di alloggiare forcelle con travel fino a 140 mm. I foderi bassi misurano 45,5 cm, ovvero 5 mm in più rispetto alla S-Works Stumpjumper 29 standard.

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti