•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’argomento è di quelli che divide intere schiere di appassionati e che crea ancora non pochi imbarazzi al momento della scelta della propria Mtb. Il diametro della ruota è un argomento cruciale che arriva ad identificare la tipologia di biker e l’uso che costui fa della Mtb.
Non è più solo una questione tecnica, per quanto questo aspetto sia di importanza fondamentale, ma anche, se vogliamo, di natura filosofica, perché ha a che fare con l’uso che facciamo di questo mezzo.
L’intervista ad Hans Rey ci ha dato ancora una volta uno spunto molto interessante: il rider della Gt ha affermato che se esistono telai di diversa taglia, perché non dovrebbero esistere ruote di diverso diametro?
E’ forse questo l’approccio più giusto, cioè considerare il diametro della ruota come una variabile tecnica legata alla statura?
Oppure il diametro della ruota va scelto a prescindere dalle proprie quote antropometriche?
Sono due domande impegnative a cui daremo delle risposte con diversi articoli.
Iniziamo dal diametro canonico, ammesso che così lo si possa ancora chiamare, ossia dalla 26 pollici, ma prima occorre identificare le tre variabili che utilizzeremo nell’analisi di tutti e tre i diametri, ovvero:

1 – travel della bici: Xc, trail, enduro e gravity
2 – stile/capacità di guida
3 – tipologia di uso della bici

Non abbiamo volutamente considerato la statura del biker, perché, secondo noi, non è un fattore veramente determinante. Ad esempio, se i tre punti elencati portassero un biker a scegliere la 29 pollici, la sua statura, qualora fosse ridotta, non dovrebbe impedirgli di scegliere questo diametro di ruota. Andando oltre qualunque considerazione di natura estetica che rimane nella sfera della soggettività. In questo articolo ci limitiamo solo a considerazioni quanto più oggettive possibili.
Il travel della bici menzionato al punto 1 è così suddiviso: Xc (0-110 mm), trail (111-140 mm), enduro (141-170 mm) e gravity (oltre 171 mm).
Quindi, iniziamo oggi ad analizzare questi tre punti per la 26 pollici e rimandiamo ai prossimi giorni per le analisi sugli altri due diametri di ruota.

Emily Batty è una delle biker di Coppa del mondo che da subito è salita su una 29". La canadese è di piccola statura (circa 165 cm) e quindi non perfettamente proporzionata per ruote da 29, ma i vantaggi che le danno queste ruote mettono in secondo piano l'estetica.
Emily Batty è una delle biker di Coppa del mondo che da subito è salita su una 29″. La canadese è di piccola statura (circa 165 cm) e quindi non perfettamente proporzionata per ruote da 29, ma i vantaggi che le danno queste ruote mettono in secondo piano le ragioni dell’estetica.

26 pollici: una misura sotto attacco?
La sua esistenza sembra oggi minata dall’incalzare della 29 e soprattutto della 27,5 pollici, ma il diametro storico, per ora, non sembra essere penalizzata dalle sue rivali. E forse il punto è proprio questo: non è corretto parlare di rivali riferendosi ai diametri 650B e 29″ perché di fatto il mercato si sta orientando per garantire a tutti e tre i diametri uno spazio equo. Alcuni marchi lo stanno facendo in maniera più netta, altri meno.
Ma quello che appare chiaro è che almeno due diametri, al momento, sono un’opzione che tutti devono poter garantire ai propri clienti. Chi preferisce 27,5 e 29, chi 26 e 29 e altri ancora 26 e 27,5.
Restando nell’ambito 26 pollici, a chi è consigliata questa misura di ruota? Cerchiamo di capirlo.

1 – Travel della bici
Xc (0-110 mm): in questo ambito si sta assistendo da anni al netto spostamento delle preferenze dei biker verso le 29″. In questa fascia di travel si trovano utenti di tutte le tipologie: dal più esperto al meno esperto nella guida, dal più esigente in termini di maneggevolezza al meno attento alle prestazioni della propria bici.
La 26″, nell’ambito Xc, è sempre meno presente, vuoi perché i biker hanno iniziato ad apprezzare i benefici della 29, vuoi perché il mercato stesso spinge ad andare in quella direzione.
Inoltre, sempre riferendosi al travel, tanto minore è il suo valore, tanto più facilmente le 29″ trovano applicazioni per questioni dimensionali sulla Mtb.
Trail (111-140 mm): la 26 si difende ancora bene. Qui contano molto la maneggevolezza e la leggerezza, essendo le trail bike dei mezzi con cui affrontare anche lunghe salite.
Enduro (141-170 mm): la 26 ha un netto vantaggio su tutti i diametri di ruota per via delle stesse doti che la rendono preferibile nella categoria Trail, solo che qui, essendo maggiore il travel, una ruota di diametro più piccolo rappresenta un ulteriore vantaggio dimensionale per chi deve disegnare telai e geometrie.
Gravity (171 mm e oltre): non esiste ad oggi un’alternativa concreta alla 26″, fatto salvo qualche tentativo da parte della 27,5″ di entrare in questo settore.

Nella downhill non ci sono veramente delle opzioni: la 26" qui comanda, eccettuati rari casi di 27,5. Nella foto Greg Minnaar a Leogang
Nella downhill non ci sono veramente delle opzioni: la 26″ qui comanda, eccettuati rari casi di 27,5. Nella foto Greg Minnaar a Leogang

2 – Stile e capacità di guida
La ruota da 26 pollici permette una maneggevolezza sconosciuta agli altri diametri e questa dote è molto apprezzata da chi in discesa va forte, perché una ruota più piccola è anche più rapida nei cambi di direzione, a patto però che cerchio e gomma siano di alto livello (leggeri e molto resistenti) per ridurre al minimo le masse rotanti (soprattutto quelle periferiche) e quindi l’inerzia della ruota stessa.
Come detto al punto precedente, al crescere del travel cresce il ricorso al diametro 26 pollici, proprio per questioni di ingombro della ruota e quindi proprio dove si deve andare forti in discesa, questo diametro continua ad avere una sua prevalenza rispetto agli altri due.

Nell'enduro la 26 pollici è ancora la più diffusa, ma questo è un territorio di recente conquista sia da parte della 29 che della 27,5 pollici. In futuro ci potrebbero essere importanti cambiamenti
Nell’enduro la 26 pollici è ancora la più diffusa, ma questo è un territorio di recente conquista sia da parte della 29 che della 27,5 pollici. In futuro ci potrebbero essere importanti cambiamenti

3 – Tipologia di uso della bici
Che cosa ne facciamo della nostra Mtb? Gare? Escursioni? E quale tipo di gare e di escursioni? La 26″ è la misura di chi ama guidare forte con travel sopra i 140 mm, mentre al di sotto di questo valore si trova un’ampia e sempre più accattivante proposta di bici con ruote da 29″ e 27,5″.
Se invece l’obiettivo sono pedalate più tranquille o addirittura fare un approccio nel mondo della Mtb, il mercato propone, ad oggi, mezzi entry level soprattutto con ruote da 26 pollici. Questa misura, quindi, mantiene una sua validità tecnica e al momento è difficile immaginare un futuro senza di essa.

Il prossimo appuntamento è con l’analisi della ruota da 27,5 pollici (o 650B).

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti