La mia bici e quel feeling in Mtb speciale...

Stefano Chiri
|

L’idea di questo articolo è nata un po’ dal direttore ma anche da tutti i componenti dello staff, perché tutti cerchiamo quel feeling speciale in Mtb.
In un altro articolo abbiamo espresso le nostre preferenze ideali per la “nostra Mtb”, qui l’articolo, eppure non è detto che certe caratteristiche sulla carta portino a quel feeling in Mtb che desideri da sempre.
Una cosa sono i numeri e una cosa sono le sensazioni.

feeling in Mtb



SENSAZIONI
E’ evidente a tutti che una bici da Xc va meglio di una bici da enduro in salita e quella da enduro meglio in discesa, ma quando parlo di feeling in Mtb non intendo parlare di cosa è in grado di fare una bici rispetto ad un’altra o quanto è veloce ad affrontare un passaggio.
Con feeling in Mtb intendo la connessione che c’è tra noi ed il mezzo, qualcosa che va oltre i semplici numeri e situazioni tecniche.
È molto personale.
Hai la sensazione che la bici assecondi istantaneamente le tue volontà.
Di più, lei amplifica i tuoi sensi.
Riesci ad essere in simbiosi con il tuo mezzo e con tutto quello che ti circonda.

feeling in Mtb

Proprio come in Matrix: pillola rossa o pillola blu? Vuoi scoprire quanto è profonda la tana del Bianconiglio o vuoi restare nel mondo delle favole?
Nel mio caso la pillola è stata blu, come il colore della mia Santa Cruz 5010, e altro che mondo delle favole… sono andato in estasi!

LA MIA MTB
L’intento, come dicevamo, è di raccontare questa percezione di totale controllo e per l’occasione è venuto fuori che io sono quello più affezionato ad una Mtb in particolare, da quasi 5 anni, e della quale mi vanto per il feeling impareggiabile che sa darmi.
La mia Mtb ha tante cicatrici, alcune anche ben visibili, e componenti scelti negli anni che mi hanno permesso di affinare certe sensazioni.
Così ogni volta che prendo la mia 5010, anche dopo mesi e mesi di test con altre Mtb ed e-Mtb, succede che…
Succede che mi sento un super uomo, che posso fare tutto anche se la bici è limitata di escursione, le geometrie non sono moderne e alcuni componenti un po’ datati.
Eppure il feeling che ho con lei mi dà modo di passare sopra ogni pregiudizio…

Fu un test magico quello della Santa Cruz 5010, condotto sotto l’acqua, immerso nella nebbia, in una splendida faggeta.
Cinque anni fa, tutto buio e un mezzo blu a catturare tutte le attenzioni.
Giornata in sella indimenticabile, che solo una Mtb speciale può regalarti.
Da quel momento mi sono innamorato ed è stata la prima e l’unica volta che ho acquistato subito un telaio dopo un test.

feeling in Mtb

La Santa Cruz 5010 ne ha viste tante di trasformazioni ed esperimenti.
Di modifiche e di rifacimenti.
Di botte e carezze.
Eppure il feeling e la capacità di assecondare ogni mia decisione non è mai mancato.
Per questo siamo ancora insieme.
E di Mtb ne ho cambiate parecchie!
Ma lei no.

Qui sotto solo alcuni dei montaggi che sono passati sotto la 5010.

feeling in Mtb

feeling in Mtb

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefano Chiri (@stefeno173)

COSA LA RENDE UNICA
Le geometrie, è vero, sono un po’ raccolte, la bici è estremamente agile con le ruote da 27,5” e bisogna essere molto attivi nella guida per evitare di “farsi male”.
Eppure con qualsiasi montaggio e in ogni condizione ho avuto sempre un controllo totale di questa Mtb.
Negli anni ho affinato l’altezza del manubrio, la sua larghezza, i freni e la dimensione dei dischi, la trasmissione, la sella e le manopole.
C’è il necessario senza troppe “menate” su quello che è top di gamma e quello che non lo è.

Sarà il telaio o semplicemente uno stato mentale che mi trascino dal primo giorno che l’ho provata?
Non me ne curo più di tanto, pochi pensieri e lei mi ripaga sempre…
Non è una bici più speciale di altre (lo so bene), è speciale e unica per me semplicemente per il colpo di fulmine che c’è stato e il fatto che negli anni abbiamo imparato a conoscerci.
Così ogni volta che la prendo, mi completa, sostiene la mia idea di Mtb, il mio stile di guida e ho il pieno controllo.
La amo.

Le tante cicatrici potrebbero raccontare ognuna una storia.
Una caduta, un sasso mosso, un parcheggio sbagliato.
Ha tutti i segni del tempo ma ancora tiene alla grande!

COSA CONTA DAVVERO? DIVERTIRSI ED AVERE FEELING
Ne parlavo all’inizio: so che una bici da Xc è più performante in salita, so che una da enduro lo è in discesa.
Conosco le mie capacità di guida e ho fatto tanta esperienza e non mi interessa essere più veloce in quella salita o in quel passaggio in discesa.
Mi interessa e mi diverto se riesco ad avere il feeling in Mtb per poter fare quello che voglio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefano Chiri (@stefeno173)

La Santa Cruz 5010 per me è il Sacro Graal delle Mtb.
È la Mtb con la quale posso permettermi di “staccare” per mesi, anni, con la garanzia che una volta di nuovo in sella a lei, sarà una giornata speciale.

feeling in Mtb

Qui altri articoli sulla confidenza di guida.

Qui invece dei consigli di guida.

Condividi con
Sull'autore
Stefano Chiri

Mi piace la guida off-road, in sella alla bici e alla moto, ho una vocazione gravity-fun e per me lo stile in sella è tutto. Se non riesco ad essere velocissimo, cerco di essere stiloso... Su MtbCult mi occupo di Mtb da enduro e da trail riding

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right