scritto da Daniele Concordia in Tecnica il 10 Ago 2018

Ecco i 6 trucchi per non forare (o per forare meno)

Ecco i 6 trucchi per non forare (o per forare meno)
        
Stampa Pagina

Siamo quasi 2019, ma ancora si perdono le gare o si è costretti a restare a piedi per le forature! Incredibile, vero? Se non riuscite a risolvere questo problema, vogliamo darvi un po’ di conforto dicendovi che esistono dei trucchi per non forare, o meglio, esistono delle abitudini da mettere in pratica per forare meno.
Ecco 6 spunti di carattere tecnici, pratico e mentale che potrebbero aiutarvi a godervi di più le vostre gare o le uscite con gli amici.

enduro world series finale ligure, trucchi per non forare

– La scelta delle gomme
Partiamo ovviamente dalla scelta delle coperture che, vista la moltitudine di modelli in commercio, è sempre più difficile.
Il particolare che incide più di tutti sulle forature è la struttura, ossia la carcassa.
Se questa è troppo leggera o fragile, le probabilità di foratura saranno maggiori, ovviamente.
In ogni caso, soprattutto per quanto riguarda Xc e marathon, bisogna andare alla ricerca del giusto compromesso tra peso (le masse rotanti incidono molto sulle prestazioni) e resistenza.
Il nostro consiglio è scegliere delle gomme con un numero consistente di TPI, ossia fili per pollice, perché in questo modo la copertura risulta più elastica e più scorrevole, offrendo comunque una buona resistenza ai tagli.

trucchi per non forare

Per l’Xc molti costruttori stanno proponendo delle gomme da 120 TPI

Un’altra buon abitudine, soprattutto in caso di percorsi molto tecnici e sassosi, sarebbe scegliere un modello con protezione sul fianco, infatti, soprattutto con le coperture tubeless, la spalla è proprio quella più sollecitata in caso di impatti secchi e imprevisti che potrebbero causare delle pizzicature.
Ovviamente in questo caso si deve mettere in preventivo un leggero aumento di peso…
Per darvi un dato numerico, una buona gomma da Xc/marathon che sia leggera ma non troppo si assesta intorno ai 600 grammi, poco più o poco meno non fa molta differenza.
Fa parte dei trucchi per non forare anche la scelta della sezione, infatti una gomma più ampia e con un volume d’aria maggiore all’interno offre un feeling diverso, perdona di più ed è meno soggetta a danni strutturali.

trucchi per non forare

Nell’Xc la sezione più utilizzata è di 2,25″. Nell’enduro e nella Dh si arriva fino ai 2,6″



Parlando di enduro e Dh, ovviamente la scelta della gomma potrebbe essere meno complicata, in quanto il fattore peso incide meno, è sempre consigliabile puntare su un modello massiccio e protetto sia sul fianco, sia sul battistrada. In questo caso, le gomme arrivano a pesare anche oltre il chilo.
In tutti i casi, comunque, il modello va scelto anche in base al percorso, alle condizioni meteo, allo stile di guida e così via…
Per saperne di più su come sono fatte le gomme da Mtb, cliccate qui.

le gomme della mtb

L’immagine in alto mostra due differenti tipi di carcassa: a sinistra quella di un copertone dedicato al cross country e a destra quella di una gomma da enduro-Dh.

– La pressione
La scelta del modello è strettamente correlata con quella delle pressioni.
E’ logico che una gomma più stretta necessita di pressioni superiori, e viceversa, come è altrettanto normale che un pneumatico ultraleggero non garantisce lo stesso supporto a basse pressioni di quello più pesante e protetto, quindi va gonfiato di più.
Con il boom dei cerchi a canale largo è stata una rincorsa ad utilizzare pressioni bassissime, che in alcuni casi sono consigliabili, ma non sempre.

Mettiamo il caso di un cerchio con canale interno da 30 mm e gomma protetta da 700 grammi (parliamo di Xc in questo caso): con questo abbinamento, un rider leggero può arrivare anche a 1 bar all’anteriore, ma la stessa pressione non è consigliabile nel caso in cui il rider fosse più pesante, se si utilizza una gomma da 500 grammi oppure un cerchio con canale stretto…
Non c’è una regola fissa, tutto è correlato ad una serie di fattori che vanno analizzati attentamente.

trucchi per non forare

Se le pressioni molto basse garantiscono più grip e prestazioni in alcune situazioni, aumentano anche il rischio di forature nei percorsi molto accidentati, quindi anche in questo caso bisogna fare qualche tentativo e raggiungere un buon compromesso tra prestazioni e sicurezza.
In generale, comunque, uno dei trucchi per non forare, che potrebbe sembrare banale ma che in realtà è sempre tra i più validi, è scegliere una pressione leggermente più alta (soprattutto sulla ruota posteriore, che è la più sollecitata), piuttosto che una troppo bassa, e controllarla prima di ogni uscita.
Le coperture moderne con un numero maggiore di TPI, infatti, garantiscono una buona elasticità e un buon grip anche senza sgonfiare troppo.

trucchi per non forare

– L’usura
Un’altra abitudine che fa parte dei trucchi per non forare è controllare spesso lo stato di usura.
Una gomma consumata aumenta il rischio di forature e pizzicature, non solo per la presenza di tasselli meno sporgenti, ma anche perché con l’utilizzo la carcassa si indebolisce e diventa più soggetta a rotture.
Non solo, controllando lo stato di usura regolarmente ci si potrebbe accorgere anche di eventuali cedimenti o principi di tagli che fino ad allora non hanno causato problemi, ma che potrebbero farlo da un momento all’altro.
Ogni 4-5 uscite, quindi, controllare in che stato sono le vostre gomme per andare sul sicuro.

Michelin Wild Race'R Enduro Rear, trucchi per non forare



– I sistemi antiforatura
Tra i trucchi per non forare c’è anche l’utilizzo dei sistemi antiforatura.
Il più sdoganato e utilizzato da tutti è il liquido sigillante (o lattice), che salva la vita dai piccoli fori o dai micro-tagli.
In molti non sanno, però, che questo va controllato, perché dopo un po’ di tempo tende a seccarsi, soprattutto d’estate con le alte temperature. E quando si asciuga perde tutta la sua efficacia.
Consigliamo quindi di controllare la presenta e la quantità di liquido ogni 3-4 settimane ed eventualmente raboccarlo se ce n’è bisogno.
A proposito, per fare questa operazione senza sporcarvi c’è un accessorio specifico. Guardate qui.

trucchi per non forare

Ogni quanto controllate il liquido sigillante dentro le gomme? Ricordate che in estate si essicca prima.

Tra i sistemi antiforatura più in voga nell’ultimo periodo ci sono anche i famosi “salsicciotti” da inserire all’interno della copertura: ne esistono di tanti tipi, più o meno pesanti, più o meno resistenti, più o meno costosi.
In alcuni casi possono essere molto utili (vedi tracciati con fondo roccioso e sconnesso), ma a nostro avviso, nella maggior parte dei casi scegliendo le giuste pressioni e il modello di gomma più consono, si può fare a meno di queste soluzioni.

Banger, trucchi per non forare

Il Banger di Mr Wolf è uno dei tanti “salsicciotti” antiforatura da Mtb

 

– Lo stile di guida
Vi siete mai chiesti perché molti riders forano spesso e tanti altri non forano mai?
Ecco, in molti casi questo potrebbe essere causato anche dallo stile di guida: c’è chi guida pulito e chi guida sporco.
Ricordate Fabien Barel nella Dh e nell’enduro, oppure Julien Absalon nell’Xc?
La loro pulizia di guida era incredibile, difficilissimo vederli derapare, quasi impossibile trovarli a bordo pista con la ruota a terra.
A proposito di Barel, ecco un video con i suoi consigli sulla guida.

Fabien Barel in azione

La pulizia di guida a volte è una dote innata, saper scegliere la giusta traiettoria senza correggere le traiettorie all’ultimo, prediligere la linea più pulita, anticipare le curve.
Tutto questo mette al riparo dalle forature e spesso fa andare anche più veloce.
A cosa serve prendere dei jolly allucinanti, se poi la curva dopo si è costretti a fermarsi per una foratura?

coppa del mondo lenzerheide

Julien Absalon è uno dei rider Xc più “puliti” della storia

Ecco, a volte conviene allenarsi sulla pulizia di guida, piuttosto che sul tempo a tutti i costi o sulle whippate.
Spesso la linea più pulita non è la più veloce nel breve termine, okay, ma permette di rischiare meno e di guidare in moto più fluido, più controllato.
Anche se spesso facciamo fatica ad accettarlo, spesso quando foriamo è stata colpa nostra.
I vecchi tecnici dicevano che “non forare è un’arte”. Beh, non avevano troppo torto…

trucchi per non forare

– La lucidità
Eccoci arrivati all’ultimo punto, il più sottovalutato ma anche il più importante: la lucidità mentale!
Tra i trucchi per non forare c’è anche la capacità di restare lucidi nei momenti critici, cosa non facile quando ad esempio si è in debito di ossigeno, con l’acido lattico che arriva fin sulle orecchie o con le gambe in preda ai crampi…
Come abbiamo già spiegato in un articolo, se vuoi migliorare in discesa, non pensare alla discesa!
Follia? No, tutt’altro.

trucchi per non forare

Nino Schurter è capace di fare questi numeri anche quando è in testa alle gare di Coppa: ciò vuol dire che non è mai a tutta ed è sempre lucido mentalmente. Quante volte lo avete visto con la ruota a terra?🤔

Pensateci bene, forse è capitato anche a voi nei periodi in cui non vi siete allenati molto di sembrare veramente impacciati, poco pronti, di frenare troppo… Insomma, del “fermoni”!
Poi magari dopo qualche uscita, con una forma fisica migliore, sulla stessa discesa vi è sembrato di volare.
Quello che fa la differenza è la lucidità mentale, che è strettamente correlata alla forma fisica: più siete allenati, più arriverete all’inizio della discesa freschi, riposati, con i riflessi pronti e pieni di energia.

Campionati del Mondo di Cairns, trucchi per non forare



Quando si è lucidi mentalmente si sceglie con facilità la traiettoria giusta, si prendono rischi con il massimo controllo e di conseguenza diminuisce il rischio forature, oltre che quello di cadere…
Uno dei trucchi per non forare, o forare meno, riguarda quindi l’allenamento fisico, ma anche le condizioni psico-fisiche del momento.
Ad esempio, nei periodi in cui si è più stanchi o stressati la concentrazione cala, si fanno più errori e di conseguenza si fora di più.
In questo caso non forzate e prendetevi un attimo di pausa e rallentate: avete bisogno di riposo, non solo per non forare, ma anche per non farvi del male!

santa cruz 5010, trucchi per non forare

Questi 6 trucchi per non forare potrebbero sembrare scontati per i più esperti, ma riflettendoci un attimo c’è sicuramente qualcosa che ognuno di noi dovrebbe correggere nelle proprie abitudini per provare almeno a forare meno e a gustarci le nostre uscite in santa pace.

Qui un articolo che parla di struttura, mescole e pressioni delle gomme per Mtb.



        
Torna in alto