scritto da Redazione MtbCult in Tecnica il 28 Mar 2019

Nuovi freni Sram G2: la versatilità dei Guide e la potenza dei Code

Nuovi freni Sram G2: la versatilità dei Guide e la potenza dei Code
        
Stampa Pagina

Sono stati presentati i freni Sram G2, una nuova linea a 4 pistoncini che rappresenta l’evoluzione dei Guide.
I freni Sram G2 sono disponibili in due versioni, di seguito le caratteristiche specifiche e tante altre informazioni pratiche fornite direttamente dal brand statunitense, che servono a capire meglio di che prodotti si tratta
DC

freni Sram G2




COMUNICATO UFFICIALE

G2 Ultimate
È il nostro nuovo e leggero freno a 4 pistoni completo di tutte le migliori caratteristiche e materiali che ci si possono aspettare da un prodotto che si chiama Ultimate.

freni Sram G2

Leva Sram G2 Ultimate

I nostri ingegneri lo hanno creato con quello che serve sui sentieri: potenza, modulazione, feeling alla leva come se fosse seta, con tutte le regolazioni. I nostri tester hanno soprannominato il nuovo progetto “mini-Code” per le prestazioni simili al Code.

freni Sram G2

Pinza Sram G2 Ultimate

Queste le caratteristiche principali:
– Un nuovo freno con la potenza di un mini-Code
– Pinza con superiore rigidità
– Nuova mescola con più attrito
– Il cuscinetto sul perno offre una risposta rapida
– Meno fatica sulle dita
– Il più leggero freno Sram a quattro pistoni

freni Sram G2

G2 RSC
Il G2 RSC è come un robusto pick-up, su una mountain bike può fare di tutto: affidabile, per tutte le esigenze, qualsiasi utilizzo, pieno di potenza proprio quando serve, con tutte le caratteristiche positive che sono necessarie.

freni Sram G2

Leva Sram G2 RSC

Il nuovo G2 RSC si basa sul progetto dello Sram Code, dunque trasporta simili potenza e modulazione in un insieme più compatto, come un mini-Code.
Naturalmente, la caratteristica del feeling alla leva del Guide e la regolazione del punto di contatto permettono che questo freno si possa adattare perfettamente a qualsiasi rider.
Il G2 RSC permette il controllo attraverso le leve in alluminio, le boccole sul perno e la viteria in acciaio inossidabile. Tale modello permette la regolazione del punto di contatto e le prestazioni di un quattro pistoni ad un prezzo inferiore del Guide, con le stesse caratteristiche.

freni Sram G2

Pinza Sram G2 RSC

Questi dettagli che lo contraddistinguono:
– Distanza dalla manopola e punto di contatto modificabile per ogni tipologia di rider
– Nuova mescola con più attrito
– Pinza con rigidità superiore
– Feeling come un mini-Code

freni Sram G2

Di seguito, ecco diverse domande e risposte che vi aiuteranno a capire meglio i particolari tecnici e l’utilizzo dei nuovi freni Sram G2.

freni Sram G2

– Da dove arriva il nome G2?
– G2 indica la seconda generazione della nostra piattaforma di freni Guide.

– Si tratta del nuovo Guide?
– Sì. G2 è la seconda generazione dei freni Guide. Sono completamente nuovi, ma si tratta di una evoluzione e non di una rivoluzione. I freni G2 presentano un nuovo corpo leva che racchiude una più evoluta versione della tecnologia Timing Port Closure utilizzata sul Guide. La pinza è nuova, più rigida e resistente, ma utilizza la stessa forma della pastiglia e la stessa connessione del tubo di trasmissione del Guide di prima generazione, in modo che il montaggio risulta semplice e già noto.

freni Sram G2

– Quanto pesano i freni?
– Per trovare il giusto bilanciamento tra potenza, prestazioni e durata nel tempo, i nostri freni sono realizzati con la giusta quantità di materiale per mantenere l’integrità della struttura. I nostri freni pesano dunque proprio il giusto, non di più.
G2 Ultimate: 242g per il freno con condotto da 850mm
G2 RSC: 255g freno con condotto da 850mm

– Quanto costano i freni G2?
– G2 Ultimate: €295. G2 RSC: €190. Pastiglie G2 Organic/Steel: €26
Disponibilità da aprile 2019.

freni Sram G2

– Qual è l’utilizzo dei freni Sram G2?
– Qualsiasi tipologia di mountain biking. I freni Sram G2 si trovano a proprio agio dappertutto, sia su una leggera bici da trail biking sia su un mezzo agonistico da enduro.

– Si possono usare questi freni su una e-Bike?
– Le migliori scelte per le e-Bike sono i freni Sram Code e Guide RE. In ogni caso, tutti i nostri freni sono certificati ISO e possono essere usati sulle e-Bike.
I G2 a quattro pistoni con rotori di ampie dimensioni permettono sulle e-Bike buone prestazioni.

freni Sram G2

 

– Quali sono le opzioni per le pastiglie? E quali sono le differenze tecniche e l’utilizzo consigliato?
– Per il G2 abbiamo sviluppato una nuova mescola organica, più potente. Queste pastiglie presentano un supporto grigio “lunare” e sono disponibili come ricambio.
Questa la nostra offerta per quanto riguarda le pastiglie:
• La nuova Power Organic – supporto grigio
• Organic – supporto nero (è quella usata attualmente sui freni Guide e Level) – Buona un po’ per tutto, ma non così potente come la versione Power Organic.
• Metallic – supporto color rame – Quella con la mescola più potente e resistente. Dura a lungo e ha un ottimo comportamento sul bagnato e su terreni pesanti.

freni Sram G2

– Quanto è stata migliorata la potenza frenante rispetto al Guide?
– Ogni singola parte del sistema Guide è stata migliorata. Nella realizzazione della nuova pinza, abbiamo preso spunto da quanto abbiamo fatto con il progetto del Code. Ci siamo concentrati sulla rigidità, dunque l’asola delle pastiglie è un po’ più stretta e i punti di contatto intorno alle giunzioni sono più grandi, con il risultato di una flessione inferiore e maggiore trasferimento di potenza rispetto al precedente progetto. Abbiamo anche sviluppato la nuova mescola organica Power, che permette una presa più incisiva e migliora la frenata durante l’azione prolungata sulle leve.

– Di quale percentuale è aumentata la potenza frenante?
– Di circa il 7 per cento, ma soprattutto è più importante la risposta durante l’azione, è qui che si percepisce il miglioramento.

freni Sram G2

– Ci sono novità negli intervalli di manutenzione?
– No, sono gli stessi. Tutti i freni a disco hanno bisogno di un’appropriata manutenzione. Raccomandiamo di sostituire il fluido una volta all’anno e di sostituire le pastiglie quando lo spessore supporto+mescola è inferiore a 3mm.

– Il fluido DOT è lo stesso di quello usato nel Guide?
– Sì, utilizziamo il fluido per freni Ravenol 5.1.

freni Sram G2

– Perché nei vostri freni utilizzate il fluido DOT?
– Numerose sono le ragioni per le quali crediamo che il fluido DOT sia la scelta migliore per i freni.
Punto più alto di ebollizione rispetto all’olio minerale. Il fluido DOT gestisce meglio l’acqua: la assorbe all’interno invece di spingerla verso le estremità. Questo contribuisce a mantenere costanti le prestazioni del freno e impedisce all’acqua di fermarsi tutta insieme. L’acqua può causare corrosione e il punto di ebollizione è a 100 gradi.
I materiali. Le tenute EPDM che usiamo presentano uno spettro di temperature di operatività più ampio rispetto alla gomma nitrilica (NBR) usata con l’olio minerale. Questa gamma di temperatura non aiuta solo la tenuta ma anche l’elasticità.
Il fluido per i freni DOT permette alle tenute sulla pinza di comportarsi meglio con le variazioni di temperatura. Significa che i freni Sram hanno i pistoni che rientrano facilmente, con una risposta alla leva costante. Queste tenute riescono a mantenere costanti le prestazioni anche quando le temperature del freno sono elevate.

freni Sram G2

Il fluido DOT presenta un più alto modulo di comprimibilità rispetto a qualsiasi altro olio minerale usato sui freni per bici. Il fluido DOT si comprime meno in confronto all’olio minerale, con le pressioni caratteristiche di questi freni. Significa che l’olio minerale presenta una sensazione alla leva più “morbida” rispetto a quanto accade con i freni con fluido DOT.
Il fluido freni DOT può essere eliminato dalla bici o dal freno con semplice acqua. Gli oli minerali sono appiccicosi e per la rimozione necessitano di un solvente.
Il DOT e l’olio minerale vanno maneggiati con le stesse precauzioni: guanti, recupero e riciclo.

– Quando venne introdotto il Guide avevate allargato l’asola delle pastiglie per permettere maggiore flusso dell’aria e un migliore smaltimento del calore. Per quale motivo adesso avete fatto il contrario?
– Durante lo sviluppo del G2 abbiamo proseguito a testare le pinze e raffinato meglio il sistema di convezione dell’aria. La pinza del G2 sfrutta sempre i concetti che avevamo sviluppato per la pinza del nostro Guide S4 per cui l’asola delle pastiglie è ampia, in modo che le pastiglie siano ben esposte e distanti dalla pinza per migliorare il raffreddamento nella zona tra pastiglia e pinza.

freni Sram G2



– Il controllo della temperatura del G2 è migliore di quello del Guide?
– Il controllo della temperatura del G2 e del Guide sono gli stessi.

– Non usate più il sistema HeatShield. Come mai?
– Su tutta la nostra linea utilizziamo pistoni fenolici, in modo da eliminare la necessità di un dissipatore di calore. Abbiamo migliorato l’interno delle pinze per non utilizzare più l’alluminio per i pistoni. Il pistone in alluminio trasporta calore all’interno della pinza, la sua eliminazione toglie di mezzo alla fonte la necessità di un dissipatore.

– C’è differenza di prestazioni tra un rotore standard e un rotore diviso in due parti dello stesso diametro?
– La potenza espressa di queste due configurazioni è molto simile. I nostri rotori CLX sono fatti per diminuire il peso. I rotori CenterLine in un unico pezzo si comportano meglio nella gestione del calore perché sono più pesanti.

freni Sram G2

– Sul G2 i condotti di trasmissione sono differenti rispetto al Guide. Si possono conoscere le ragioni del cambio e quali vantaggi porta?
– Il nuovo condotto è meno soggetto a mantenere la piega, e dunque permette un montaggio più facile e un look più pulito. La finitura dei condotti del G2 appare infine opaca, differente dal Guide.

– Quali sono le più importanti differenze tra la nuova pinza del G2 e quella dell’S4?
– La pinza del G2 ha una nuova lavorazione per migliorare l’interfaccia tra tenute, pistone e pinza, che porta alcuni grandi vantaggi. Diventa più facile allineare la pinza, visto che c’è una larghezza superiore tra le pastiglie. I freni G2 presentano un costante punto di contatto, visto che la pastiglia rimane sempre nella stessa posizione, con il consumo della mescola: significa che con le leve si troverà sempre lo stesso punto di inizio frenata durante tutto il corso della vita delle pastiglie. La pinza è anche più rigida, con un aumento della potenza di frenata.

freni Sram G2

– Com’è cambiato il quad-ring sul G2? Come fa a migliorare la costanza di rientro e la corsa superiore?
– La tenuta a sezione quadrangolare (quad-ring) rimane la stessa, ma è il modo in cui è trattenuta dalla pinza che è migliorato. La sede nella pinza che contiene la guarnizione quadrangolare tiene sotto controllo di quanto si sposta la pastiglia e quando il pistone scivola via dalla tenuta, in modo da fare avanzare la pastiglia verso il rotore mano a mano che la mescola si consuma. Abbiamo dunque migliorato la sede nella pinza per creare un freno che diventa un riferimento nei confronti di questi importanti aspetti nelle prestazioni di frenata.

– Sul G2 è cambiato il volume del fluido, rispetto al Guide?
– No, è lo stesso del Guide.

freni Sram G2

– Il G2 può usare le stesse pastiglie dell’attuale Guide?
– Le pastiglie sono le stesse per il Guide e per il G2. Con il G2 abbiamo anche introdotto una nuova mescola, la Power Organic.

– Quali sono le differenze della leva del G2, rispetto al Guide? La leva è più simile a quella del Code?
– Il rapporto di leva SwingLink dei freni Guide, del Code e del nuovo G2 sono tutti uguali. Abbiamo testato nuove curve di funzionamento durante lo sviluppo del G2, ma abbiamo poi scelto quella che abbiamo usato finora. Il rapporto di leva definisce il feeling alla leva che ci contraddistingue, è importante. Abbiamo perfezionato alcuni particolari e l’allestimento del G2 RSC per diminuire i costi e offrire a più rider la possibilità di modificare il punto di contatto. Il G2 RSC presenta una nuova sede del perno e della boccola che permettono una più rigida connessione laterale della leva, con la minima deflessione possibile all’estremità. Il G2 Ultimate migliora tutto questo con un cuscinetto sul perno e la leva in carbonio.

freni Sram G2

– I pistoni sono ancora fenolici? Questi pistoni sono utilizzati per tutti i freni G2?
– Tutti i freni G2 sono completati da pistoni fenolici. Abbiamo scelto il fenolico perché ha eccellenti capacità isolanti e possiamo controllare al meglio la finitura superficiale del pistone per migliorare il montaggio e l’avanzamento delle pastiglie.

Per informazioni Sram.com



        
Torna in alto