scritto da Redazione MtbCult in Tecnica il 19 Mar 2019

ESCLUSIVO – Santa Cruz Megatower: l’evoluzione dell’enduro

ESCLUSIVO – Santa Cruz Megatower: l’evoluzione dell’enduro
        
Stampa Pagina

MADRID – Ecco la Santa Cruz Megatower!
E’ la bici che tutti i fan di Santa Cruz hanno chiesto sin dal rilascio della Nomad 4, quando si chiesero: “Fichissima, ma dov’è la versione 29 pollici?”
Ed ecco che è arrivata: 160 mm di escursione anteriore e posteriore con ruote da 29”!
Per tutti quelli che preferiscono i vantaggi delle ruote più grandi, così come i piloti dell’EWS che hanno bisogno di qualcosa che copi di più il terreno e che possa spingerli ancora oltre.

Santa Cruz Megatower

El Atazar – Madrid, Spain. Photo by Gary Perkin



La Santa Cruz Megatower ha un interessante albero genealogico.
Le sue radici sono nella Santa Cruz Hightower utilizzata nell’EWS da Mark Scott e Iago Garay con un leveraggio apposito (e usato solo da loro) che spingeva l’escursione a 146 mm.

Santa Cruz Megatower

Santa Cruz Megatower

Santa Cruz Megatower

Da qui la necessità di sviluppare la Hightower Lt con un triangolo posteriore completamente diverso e nuovi link per la sospensione per portare l’escursione fino a 150 mm.
Viceversa, si potrebbe dire che la Santa Cruz Megatower derivi dal V10.

Santa Cruz Megatower

Santa Cruz Megatower

La sospensione VPP con il nuovo link inferiore sta migrando attraverso tutta la gamma di bici full a partire dal Nomad e seguito dal Bronson l’anno scorso.
In qualunque modo la guardi, la Santa Cruz Megatower è la fusione di grandi ruote e il sistema di sospensione più efficace in discesa del marchio americano.

Santa Cruz Megatower

Il risultato è una bici modernissima come geometrie ed efficienza della sospensione, adatta alle gare di tutto il mondo come a qualsiasi altro sentiero.

Santa Cruz Megatower

I prezzi e gli allestimenti sono per (quasi) tutte le tasche e tutti i gusti, con telaio nelle varianti C e CC  in due colori: partiamo dall’allestimento R con telaio Megatower C da 4899€, al più pregiato Xx1 Axs Reserve a 11399€.

Santa Cruz Megatower

Santa Cruz Megatower

 

Flip Chip
La Santa Cruz Megatower ha due flip chip; uno nel link inferiore che regola la geometria e influisce anche sulla progressività dell’ammortizzatore e, il secondo, nel forcellino, che consente una regolazione di 10 mm nella lunghezza del carro.

Santa Cruz Megatower

Santa Cruz Megatower

Il chip nel leveraggio inferiore consente una differenza di 3,5 mm nell’altezza del movimento centrale.
In Santa Cruz ci hanno fatto notare che aumentando la forcella a 170 mm si ottiene un cambiamento dell’angolo di sterzo di un grado se si passa da Hi a Lo mantenendo però la stessa altezza del movimento centrale.

Santa Cruz Megatower

Il flip chip posizionato sul carro, consente invece di mettere a punto il passo e il centro-posteriore di +/-10 mm, un aspetto particolarmente importante per i ciclisti che utilizzano taglie di dimensioni maggiori che possono così ottimizzare al meglio la distribuzione del peso e avere una maggior trazione.

Santa Cruz Megatower

Santa Cruz Megatower

Sebbene questi cambiamenti possano sembrare minimi e certamente non fanno di una bici da Xc una bici da park, l’uso del flip chip è una regolazione in più per i rider che cercano di modificare la bici in base alla loro guida e alle loro esigenze.
Inoltre, il passaggio da Lo ad Hi avrà un effetto sulla progressività dell’ammortizzatore, con la posizione Low che fornisce una curva più progressiva.

Santa Cruz Megatower

Lower Link
Molto è successo negli ultimi 18 anni e nonostante concettualmente non sia diverso da quello del 2001 (quando Santa Cruz ha iniziato a utilizzare il VPP) è stato rivisto e migliorato ad ogni nuovo modello.
L’ammortizzatore montato sul collegamento inferiore apparve per la prima volta sul V10, una bici libera da vincoli come il deragliatore anteriore, e rimase lì per un po ‘.

Santa Cruz Megatower

Santa Cruz Megatower

La configurazione della sospensione attuale, così come quella del V10, offre una curva lineare e infine molto progressiva con un’eccellente sensibilità ai piccoli urti, supporto a metà corsa e grande resistenza verso la fine.
La cura dei dettagli è ben evidente anche nel passaggio dei cavi, che rimane esterno adesso solo per la zona vicino l’ammortizzatore e vediamo come sia stato ereditata anche la protezione per il telaio e introdotto un nuovo batticatena, decisamente più silenzioso.

Santa Cruz Megatower

Santa Cruz Megatower

Santa Cruz Megatower

Santa Cruz Megatower

Santa Cruz Megatower

L’abbiamo provata in anteprima a inizio febbraio a Madrid e dintorni, a casa di un certo Iago Garay, date un’occhiata come è andata in questo video test!

Per ulteriori informazioni SantaCruzBicycles.com oppure FocusItaliaGroup.it

Santa Cruz Megatower

Madrid, Spain. Photo by Gary Perkin



        
Torna in alto