•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

MONTEREY – Felt introduce una novità interessante per gli amanti dell’enduro e dell’all mountain, ovvero una versione ridisegnata della Compulsion 10.
Il telaio è realizzato in lega 6061 a doppio spessore idroformata con un travel di 160 mm, ruote da 27,5” di diametro e passaggio interno per il cavo del reggisella telescopico.

_DSC7234

La sospensione posteriore è la ormai nota Equilink di Felt gestita da un ammortizzatore Rock Shox Monarch Plus Rc3 con interasse da 215 mm.
Nelle intenzioni di Felt questa bici nasce per un utilizzo molto vario che prevede le escursioni all mountain e le gare enduro.

_DSC7231 (1)

Scott Sharples, il product manager di Felt nonché ex discesista di Coppa del mondo ai tempi di Stefano Migliorini e Corrado Herin, la definisce come una bici per fare di tutto.
«Ho messo da parte la bici da Xc da quando ho iniziato a pedalare con questa».
Il telaio della Compulsion 10 è costruito con molta attenzione e la scelta delle geometrie lo conferma:

Felt Compulsion 10 geometria

La Compulsion 10 sarà una delle novità 2015 del marchio americano (a breve ve ne mostreremo un’altra), sarà disponibile in 4 taglie dall’inizio del prossimo anno e solo nella colorazione che vedete in foto.

L'ammortizzatore montato di serie è un ROck Shox Monarch Plus Rc3 da 215 mm di interasse.
L’ammortizzatore montato di serie è un ROck Shox Monarch Plus Rc3 da 215 mm di interasse.

La versione di punta, ovvero quella mostrata in questo articolo, avrà un prezzo che oscillerà fra i 5000 e i 5500$ americani, ma è ancora soggetto a modifiche.

Per informazioni feltbicycles.com oppure Larm.it

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti