Selle Italia idmatch: così si scelgono la sella ideale e la posizione migliore

Redazione MtbCult
|

COMUNICATO UFFICIALE

Un’esperienza in sella sempre più personalizzata: è questo l’obiettivo di Selle Italia che lancia una novità nel sistema idmatch.
Questa tecnologia non servirà più solo a identificare la taglia corretta della sella, ma anche a stabilire la forma ideale in base alla rotazione pelvica.

selle italia idmatch

A questa novità, si accompagna il lancio della nuova sella Novus Boost Evo con forma waved progettata per chi ha una rotazione pelvica posteriore.
Trovate qui l'articolo di presentazione con le caratteristiche della nuova sella.

IDMATCH EXPERIENCE: PER INDIVIDUARE LA FORMA IDEALE DELLA SELLA

Il sistema Selle Italia idmatch sviluppato nel reparto ricerca e sviluppo di Selle Italia permette, attraverso precisi strumenti di misurazione, di individuare la taglia della sella ideale e la migliore posizione in bicicletta per ogni ciclista.

Un sistema che ora si arricchisce di un nuovo elemento: grazie alla filosofia idmatch si potrà, infatti, individuare anche la forma consigliata della sella in base alla propria rotazione pelvica congenita.
Per identificarla, è possibile valutare due parametri alternativi: da una parte il comportamento dinamico o statico del soggetto in sella durante la pedalata e dall’altra il movimento della rotazione pelvica quando il ciclista non è sotto sforzo.

Identificare il “profilo” del ciclista è piuttosto semplice: quello “dinamico” si muove molto sulla sella, alla ricerca naturale di diverse posizioni; mentre quello “statico” tende a tenere il bacino fermo e una posizione stabile anche per lungo tempo.

Per valutare la rotazione pelvica c’è un modo semplice e preciso, che prevede di posizionarsi in piedi con le spalle, i glutei e i talloni adiacenti al muro: se la distanza tra la parete e la parte bassa della schiena è molto evidente, si tratta di una rotazione anteriore del bacino, mentre se la lombare tocca il muro, allora la rotazione è posteriore.
Esiste poi una posizione neutra quando, appoggiandosi a un muro, la curva lombare è allineata in modo naturale con il resto della colonna vertebrale.

Selle Italia consiglia quindi, in base alla rotazione pelvica, tre diverse forme di sella che corrispondono, principalmente, a tre diversi modelli:
-per coloro che hanno una rotazione pelvica anteriore, la forma ideale è flat (piatta), e il modello suggerito è la Flite Boost;
-per coloro che hanno una rotazione neutra, la sella più adatta è la SLR Boost o la SP-01 Boost;
-per chi ha una rotazione pelvica posteriore, la sella dev’essere di forma waved (ondulata). In questo caso, il modello consigliato è la nuova Novus Boost Evo.

Solitamente le selle con forma neutra, come la SLR Boost e la SP-01 Boost, vengono consigliate sempre come la seconda miglior scelta ad accompagnare la forma Flat o la forma Waved.

Grazie a questa implementazione Selle Italia riesce, così, ad offrire a ogni ciclista una gamma completa per poter trovare la propria sella ideale.

Per saperne di più su Selle Italia idmatch, consultate www.selleitalia.com/it/idmatch.

Condividi con
Sull'autore
Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right