scritto da Davide Ferrigno in Tecnica il 17 Apr 2015

Trek Stache: arriva la ruota da 29″ Plus. E altre novità ancora

Trek Stache: arriva la ruota da 29″ Plus. E altre novità ancora
        
Stampa Pagina

MONTEREY – E’ un carismatico Gary Fisher ad annunciare per primo le novità di Trek per il 2016.

IMG_4715

Gary Fisher ha introdotto la presentazione dei nuovi prodotti Trek

Nuova Trek Stache 29+
Completamente rinnovata rispetto alla versione di qualche anno fa, rappresenta il nuovo concetto di trail bike secondo Trek. Si tratta di una hardtail con ruote in formato 29″ Plus, ovvero una ruota con diametro di 29 pollici capace di ospitare gomme di sezione compresa fra 2,8 e 3,2 pollici.

 

La Trek Stache potrebbe essere un altro modello di bici da aggiungere alla lista delle fun hardtail.

IMG_4710

I benefici forniti da questo formato ruote su una bici di questo genere non sono pochi. In primis vanno considerati la maggior trazione e il confort in discesa, aspetto non trascurabile, dato che si parla di una front suspended. Inoltre, la sezione dello pneumatico, da 1.8” a 3.25”, risulta aver minore resistenza al rotolamento.
Alcuni test condotti da Trek hanno dimostrato come la traiettoria dell’asse del mozzo posteriore resti più lineare con l’utilizzo di una ruota con pneumatico di questo tipo e alla possibilità di mantenere pressioni molto basse.

image002_cr

La differenza tra l’impronta di uno pneumatico 29+ a bassa pressione e due 29″ classici.

La Trek Stache ha telaio in alluminio ed è il risultato di un progetto partito tre anni fa. Il perno passante anteriore è da 110 mm e anche l’asse del mozzo posteriore è stato allungato. Portando quest’ultimo a 148 mm ci si aspetta maggior rigidità laterale e una riduzione della tendenza della ruota a flettere.
Dal punto di vista meccanico, un asse posteriore maggiorato permette di montare un pneumatico con sezione maggiore e una corona con più denti, il tutto avendo un carro di lunghezza ridotta.

SLorence_tucsonstache_409

La posizione del forcellino può essere modificata (di 15 mm) dando la possibilità di montare ben tre standard di copertoni: 27.5″+, 29″, 29″+. Il chainstay sarà lungo, di conseguenza, da 405 a 420 mm.
I problemi di compatibilità tra uno pneumatico di sezione importante e il carro vengono eliminati spostando verso l’alto il fodero basso posto sul lato della trasmissione, una soluzione adottata dalle Mtb dei primi anni Novanta (ricordate gli elevated chainstays?)

IMG_4923

E’ ben visibile la posizione rialzata del fodero basso del carro. Sulla sinistra si nota anche il canale in cui spostare la posizione del forcellino.

L’allestimento della Stache 9 prevede la nuova forcella Manitou Magnum, con escursione da 110 mm, perno altrettanto lungo e disponibile sia in versione da 27.5+ che da 29+.

IMG_4916

La Trek Stache 9, con la Manitou Magnum

Le gomme di serie sono le Bontrager Chupacabra(850 gr).

IMG_4926

Ed ecco tutta la gamma Stache.

2024000_2016_A_2_Stache_9_cr

Stache 9, top di gamma.

2022000_2016_A_2_Stache_7_cr

Stache 7

2019000_2016_A_2_Stache_5_cr

Stache 5, con forcella rigida

2024100_2016_A_1_Stache_Frameset

Il telaio Stache

 

Novità anche per la Farley

IMG_4816

Trek Farley 9.8

Il telaio della Fatbike di Trek viene rinnovato, con la possibilità di montare ruote (fat) con standard 26″ o 27.5″, fino a 5″ di spessore. Sia la versione in carbonio OCLV che quella in alluminio Alpha Platinum sono state alleggerite, raggiungendo rispettivamente i pesi di 1325 e 1935 grammi.

IMG_4812

Alcune immagini della gamma Farley

IMG_4817

Così come sul telaio della Stache, anche qui la lunghezza del chainstay è regolabile: il passo della Farley è variabile tra 440 e 455 mm,  in base al tipo di trail abitualmente percorsi e al proprio stile di guida.
Sul modello in cima alla gamma, la Farley 9.8, viene montata la Haru Pro, forcella full carbon da 575 grammi. La Haru è disponibile anche in versione “base”, con cannotto in alluminio. Sempre sulla 9.8, troviamo le ruote Wampa, anche loro in carbonio e con diametro 27.5″.
Qui trovate il resto della gamma.

1068000_2016_2_Farley_9_6_cr

Farley 9.6

La Trek Farley 9.8

La Trek Farley 9.8

La Trek Farley 9

La Trek Farley 9

1064000_2016_A_2_Farley_7_cr

Farley 7, in alluminio

1064000_2016_A_2_Farley_7

Farley 5

Trek Fuel Ex Jr: una kid bike “come quella di papà”

Evan Stice (black) and Maison Duncan in Laguna Beach California, USA.

“I bambini di oggi saranno i rider di domani, ed è giusto che abbiano una bici performante quanto quella dei propri genitori”.
Con questa frase Gary Fisher ha introdotto la Trek Fuel Ex JR.
Ruote da 26″, freni a disco idraulici, tubo sterzo E2, telaio in alluminio Alpha Platinum, sospensione Full Floater, pivot Abp, Mino Link ed escursione, sia davanti che dietro, di 80 mm.
Il peso si aggira sui 13 Kg e sono dotate di una trasmissione con corone 32-26 e pignoni 11-36.
Sono pensate per bambini di statura compresa fra 134 e 168 cm.
Sono solo alcune delle caratteristiche che accomunano questa full per bambini con la sua corrispondente per adulti.
Trek ci tiene a precisare che si tratta di una bici specificamente realizzata per bambini, con un telaio costruito ad hoc. Non si tratta, cioè, di una bici assemblata con un telaio di adulti di misura Xs.

IMG_4929

Il sistema di sospensione della Trek Fuel Ex Jr con l’ammortizzatore con tuning dedicato

 

Le sospensioni sono X-fusion e sono state sottoposte ad un tuning specifico per i “pesi piuma”.

1530000_2016_A_2_Fuel_EX_Jr_cr

E perchè no, anche una fatbike: Trek Farley 24
E per concludere, le sorprese per i giovanissimi rider continuano. Trek ha prodotto per loro addirittura una Fat Bike: è la Farley 24.

IMG_4803

La Trek Farley 24″

Ed ecco le geometrie di tutti i modelli presentati.

geo

 

Per maggiori informazioni: http://www.trekbikes.com/it/it/

Se volete conoscere tutte le novità svelate alla Sea Otter Classic, continuate a seguirci…

        
Torna in alto