scritto da Jeremie Reuiller in Abbigliamento e Accessori,Test il 24 Set 2014

TEST – Alpinestars Alps Knee Guard: avvolgono il ginocchio

TEST – Alpinestars Alps Knee Guard: avvolgono il ginocchio
        
Stampa Pagina

A metà strada fra la protezione dura dei modelli da Dh e quella soffice dei modelli da all mountain, Alpinestars propone le Alps Knee Guard, una protezione che è soffice, robusta e leggera, anche per le uscite impegnative.
Alps è il nome di un gruppo di protezioni per freeride-enduro che comprende la ginocchiera (Alps Knee Guards), la protezione per la tibia (Alps Shin Guards) e la protezione per il gomito (Alps Elbow Guard).
Vi proponiamo il test dell’Alps Knee Guards, una protezione piuttosto estesa, polivalente e confortevole per la pedalata.

JER_0064

Com’è costruita?
Questa ginocchiera è costruita con il Kevlar termoformato che rimane morbido al tatto.
Questa materia è composta da tre strati e permette una protezione efficace pur con un peso contenuto e con uno spessore di circa 10 mm copre ampiamente il ginocchio e crea una protezione avvolgente.
Questo conferma la sua appartenenza alla linea Alps.

Il bordino in silicone assicura maggiore fermezza alla protezione una volta indossata.

Il bordino in silicone assicura maggiore fermezza alla protezione una volta indossata.

Adotta un tessuto stretch e soffice che serve a mantenere la protezione in Kevlar in posizione al cui margine sono presenti degli inserti in schiuma per garantire una protezione anche ai lati e sulla parte bassa del ginocchio.
Due velcri regolabili mantengono e permettono alla protezione di restare in posizione.

Il velcro superiore cinge la coscia e quello inferiore la parte alta del polpaccio.

Il velcro superiore cinge la coscia e quello inferiore la parte alta del polpaccio.

Quello superiore è più largo rispetto a quello inferiore e per garantire il comfort della calzata Alpinestars ha adottato un tessuto elastico tra i velcri e la gamba.
In questo modo non si avverte il contatto (a volte molto fastidioso) del velcro con la pelle.

La protezione
La Alps Knee Guard si comporta altrettanto bene anche nella Dh oltre che nell’enduro. Una sua grande dote è, comunque, proprio la polivalenza, anche se il suo ambito di predilezione è la discesa.

JER_0079

Qualche volta, indossando le protezioni, capita di non sentirsi “rassicurati” perché non si avverte una sensazione di protezione, ma le Alps Knee Guard ispirano realmente fiducia perché, una volta indossate, risultano ben posizionate sul ginocchio e la zona che proteggono è piuttosto estesa.
Le discese lunghe non sono un problema e non si trovano in difficoltà nemmeno in ambito bike park.
Durante il test non ci sono state cadute importanti che abbiano dato prova della loro efficacia, ma qualche curvetta e qualche radice scivolosa sono servite di lezione…

La forma della protezione in Kevlar avvolge molto bene il ginocchio.

La forma della protezione in Kevlar avvolge molto bene il ginocchio.

In questi casi la protezione è rimasta al suo posto e il Kevlar ha protetto a dovere, anche se il modello di taglia S-M testato era un po’ stretto e, quindi, non aveva nessuna possibilità di spostarsi durante l’impatto.
Le parti in spugna sui lati hanno anche esse la loro utilità perché evitano le abrasioni.

Le imbottiture laterali servono soprattutto a proteggere dalle abrasioni e da eventuali impatti con il telaio durante la guida.

Le imbottiture laterali servono soprattutto a proteggere dalle abrasioni e da eventuali impatti con il telaio durante la guida.

Non avrebbero potuto nulla contro i sassi più grandi, ma non sono lì per questa ragione. Lo strato sottile di tessuto elastico previsto per tenere in posizione il Kevlar sarà probabilmente il primo elemento a usurarsi in caso di cadute frequenti.
Per indossarle occorre togliere le scarpe a causa proprio del tessuto elastico, ma una volta indossata si adatta perfettamente al ginocchio.

Il comfort e la traspirazione
Nei tratti in salita e nei trasferimenti di una gara di enduro, ad esempio, le protezioni si fanno sentire qualche volta, soprattutto per via dei velcri, ma nulla di anomalo. Non ci sono imprecisioni o cuciture fuori luogo, la protezione in Kevlar è leggera e ha delle feritoie per assicurare la traspirazione.
Ogni piccolo foro è di circa 5 mm di larghezza per cui la ventilazione è garantita.
La parte posteriore è totalmente traspirante.
Durante una giornata intera in sella, occorrerà rimettere in posizione la protezione solo qualche volta.

Qui le altre protezioni per ginocchio provate da MtbCult

Per informazioni Alpinestars.com oppure Dsb-bonandrini.com

voto:  9,5 / 10

PRO:

Qualità costruttiva, rapporto qualità/prezzo molto valido, materiali resistenti all'usura, imbottiture laterali anti abrasione, protezione molto estesa sul ginocchio.

CONTRO:

Ventilazione del ginocchio ridotta, la presenza dei velcri a volte si fa sentire, numero ridotto di taglie disponibili.

Scheda Tecnica

  • Taglie disponibili:
    S/M e L/XL
  • Peso:
    419 gr la coppia
  • Prezzo:
    64,95€
        
Torna in alto