scritto da Paolo Guerrieri in Componenti,Test il 05 Apr 2016

TEST – Fox 32 Float Step Cast: più stretta, più leggera e solo Xc

TEST – Fox 32 Float Step Cast: più stretta, più leggera e solo Xc
        
Stampa Pagina

Fox ha rinnovato completamente la sua forcella da cross country (ne avevamo parlato qui, ricordate?) inaugurando con la Fox 32 Float Step Cast un nuovo modo di costruire la sospensione anteriore.
Esternamente presenta profonde lavorazioni mirate al contenimento del peso; davanti l’archetto è molto scavato e, sulla parte posteriore, la testa della forcella ha subito lavorazioni analoghe ma la parte più innovativa si trova alla base dei foderi: questi si schiacciano e lasciano spazio al passaggio del disco.

Fox 32 Float Step Cast

Lo “scalino” è ben evidente sulla parte bassa della forcella. A sinistra serve per far spazio al disco del freno.

Lo stelo sinistro è deputato alla parte pneumatica e può accogliere i nuovi spessori Fox per variare la progressività dell’affondamento da metà corsa in poi.

Fox 32 Float Step Cast

La nuova forcella Fox 32 Float Step Cast e, in trasparenza, il modello attuale, più largo.

La forcella è stata completamente ridisegnata; il gruppo foderi-archetto è nettamente più stretto rispetto al modello precedente ovvero la distanza tra gli steli è minore, passando dai 130 mm dell’attuale 32 Float a 120 mm.

Fox 32 Float Step Cast

Le tre varianti cromatiche

Ciò permette, secondo Fox, di mantenere una grande rigidità torsionale a fronte di una diminuzione del peso piuttosto consistente.
Fox, parlando proprio di peso, dichiara circa 225 gr in meno per la 32 Float Step Cast 27,5” (per un totale di 1355 gr) e 255 gr in meno per la 32 Float Step Cast 29” (per un totale di 1360 gr).
Per far fronte al passaggio del disco la parte inferiore dei foderi è stata realizzata, differentemente da tutte le forcelle prodotte fino ad ora, creando una sorta di “scalino” (da cui il nome “Step-Cast”).

Fox 32 Float Step Cast

La cartuccia Fit 4 sezionata

Sul lato idraulica troviamo la conosciuta cartuccia sigillata FIT 4 giunta alla sua quarta iterazione che consente un passaggio di olio superiore e prestazioni più consistenti soprattutto nel caso di impatti multipli.

Fox 32 Float Step Cast

Il pomello per la regolazione delle tre modalità Open, Medium e Firm.

La cartuccia Fit 4 è istallata nella gamba destra della forcella e consente tre modalità:
Firm, un lock-out vero e proprio;
Medium, per una piattaforma di pedalata ma con la forcella sempre pronta ad assorbire le asperità di una certa consistenza.
Open, idraulica completamente aperta. In questa posizione è disponibile una ulteriore regolazione di precisione per la compressione alla basse velocità (su 22 click). Caratteristica presente anche in caso di controllo remoto al manubrio.

Fox 32 Float Step Cast

La parte pneumatica è la versione più aggiornata della Float, con camera negativa a regolazione automatica e spacer (di colore azzurro) per la variazione della progressività di affondamento.

Lo stesso rebound dispone di un doppio circuito e prevede un comportamento diverso in base al tipo di impatto:
– estensione più controllata a seguito di grandi compressioni;
– estensione più veloce dopo impatti multipli di lieve entità.

Fox 32 Float Step Cast

La parte bassa dei foderi è cava perché i reparti pneumatici e idraulici hanno dimensioni in altezza più contenute, a tutto vantaggio della leggerezza.

Nella sostanza la forcella mantiene più corsa a disposizione, lavorando meno nella seconda metà dell’escursione.

Fox 32 Float Step Cast

Ecco la forcella Fox 32 Float Step Cast montata su una Gt Zaskar Carbon Expert.

Abbiamo avuto modo di testarla in anteprima su una Gt Zaskar (di cui abbiamo già pubblicato il test) sulla quale abbiamo montato una ruota Easton Heist 24 da 27,5” con mozzo anteriore compatibile Boost (cioè da 110×15 mm).
Passiamo all’azione…

Fox 32 Float Step Cast


pub

1 – DETTAGLI TECNICI
– Regolazioni esterne: 9,5

La Fox propone le regolazioni esterne per la compressione su tre livelli indicizzati: Open, Medium e Firm. Un’ulteriore regolazione di compressione con ben 22 clicks è riservata alla modalità Open.
Il controllo del rebound è possibile tramite un pomello alla base della gamba destra.
Il passaggio da una modalità all’altra è ben avvertibile ed efficace.
L’ulteriore registro per la compressione alle basse velocità ha, a mio parere, un numero eccessivo di posizioni per un utilizzo in ambito XC racing.
In posizione Firm si può pedalare in fuorisella senza alcun affondo degli steli.
La posizione Medium, invece, permette un buon sostegno alla pedalata e mantiene allo stesso tempo sensibilità sugli impatti di una certa rilevanza.
A una forcella per Xc è difficile chiedere di meglio.

Fox 32 Float Step Cast

Il registro di rebound è nascosto nella parte inferiore della gamba destra.

– Regolazioni interne: 8,0
La camera pneumatica può essere personalizzata utilizzando specifici spessori Fox. Le due camere, positiva e negativa, si equilibrano automaticamente in base alla pressione nella camera positiva.
Con competenze tecniche si può intervenire anche sulla compressione alle basse velocità. Impensabile fino a poco tempo fa su una forcella XC.

Fox 32 Float Step Cast

L’archetto ha un disegno rivisto e più scavato.
Il travel è solo da 100 mm

– Opzioni travel: 6,0
La Fox 32 Float Step Cast sarà disponibile solo con travel da 100 mm che di fatto si candida a diventare uno standard in campo Xc. Difficile dire quanto questo unico valore di travel possibile sia una limitazione, ma di sicuro le bici da Xc di oggi hanno nel 90% dei casi proprio questo valore di escursione.
– Opzioni diametri ruota: 9,5
Disponibile per formato ruota 650B (27.5”) e 29”, cioè le uniche due misure che oggi si vedono in ambito Xc. La larghezza massima consentita al pneumatico è di 2,3”.

Fox 32 Float Step Cast

Anche la testa ha un disegno più essenziale, oltre a essere 10 mm più stretta della versione attuale.

– Asse passante: 8,0
La forcella è compatibile 15×100 oppure Boost 15×110 con asse Kabolt.
Attenzione, però: al momento dell’acquisto si deve selezionare la battuta del mozzo, dopo di che non sarà possibile (a meno di non cambiare il monolite foderi archetto, opzione comunque possibile) passare all’altra misura di battuta.

Fox 32 Float Step Cast

Di serie monta l’asse passante Fox Kabolt, cioè quello senza il quick release.

– Diametro steli: 9,0
Gli steli sono da 32 mm di diametro, ovvero un altro standard “de facto” in campo Xc. Da segnalare che questa è la prima forcella a presentare una riduzione (anziché un aumento) della distanza fra gli steli (da 130 a 120 mm), senza perdere in modo evidente in precisione di guida.

Fox 32 Float Step Cast

La finitura Kashima è molto appagante alla vista. Gli steli hanno un diametro di 32 mm.

– Peso: 10
Il peso rilevato con asse passante Fox Kabolt incluso è di 1,35 Kg, il più basso disponibile al momento per una forcella tradizionale da Xc (cioè non Cannondale Lefty e non RockShox Rs-1). Un risultato eccellente.
– Prezzo: 7,0
Al momento della pubblicazione dell’articolo avevamo previsto un prezzo superiore ai 1000 e così è stato: la forcella testata costa al pubblico 1233€ che diventano 1344€ per la versione con comando remoto.

Voto finale (da 1 a 10): 8,4

Fox 32 Float Step Cast


pub

2 – PRESTAZIONI

- Rigidità torsionale: 9,5
E’ innegabile l’importanza del “sistema forcella” composto da cerchio-mozzo-forcella. Nel mio caso l’ho provata con mozzo Boost 15×110. Nonostante un peso bassissimo ed il particolare disegno dei foderi è risultata rigida a livello torsionale.

Fox 32 Float Step Cast

Nell’uso Xc ha un ottimo equilibrio fra solidità, precisione di guida e leggerezza.

– Prestazioni basse velocità di compressione: 9,0
La sensibilità è veramente notevole, inoltre sui piccoli urti in rapida sequenza mantiene quanto più corsa utile possibile.
– Prestazioni alte velocità di compressione: 9,0
Nel suo specifico ambito di utilizzo si è rivelata eccellente. Il nuovo circuito del rebound migliora sensibilmente le prestazioni rispetto ai modelli precedenti.
Pur avendo solo 100 mm di escursione, la nuova Fox 32 Float Step Cast ha un comportamento da forcella “grande” per qualità dell’idraulica e del funzionamento.

Fox 32 Float Step Cast

– Comportamento in salita: 9,0
Molto sensibile quando tenuta in posizione Open nelle sezioni più ricche di ostacoli. La posizione Firm è da considerare utile solo nei tratti su asfalto o su strade molto battute.

Fox 32 Float Step Cast

– Efficacia delle regolazioni (sensibilità ai click): 8,5
Il passaggio tra le tre modalità Open, Medium e Firm è decisamente ben avvertibile. A mio avviso sono eccessivi i 22 clicks di compressione in modalità Open: aggiungono una apprezzabilissima possibilità di personalizzazione dell’idraulica, ma le differenze fra un click e l’altro sono davvero appena percettibili.

Fox 32 Float Step Cast

– Scorrevolezza: 10
Raramente mi è capitato di ravvisare tanta scorrevolezza in una forcella sin dal primo utilizzo.
– Feeling e confidenza con la guida: 9,0
L’apparenza inganna: anche se la Fox 32 Float Step Cast ha il look “mingherlino” delle forcelle da Xc di una decina d’anni fa (quando ancora c’erano gli steli da 28 mm), la realtà sul campo è tutt’altra. Questa forcella va intesa in un contesto specificamente cross country e con un’attenzione al peso come mai si era visto prima da Fox. Si fa guidare bene e non mostra il fianco a critiche se non in contesti extra Xc. Accetta dischi fino a 180 mm (nella versione da 27,5” mentre la 29” dischi fino a 203 mm di diametro) ed è difficile chiedere di più ad una forcella da Xc.

Voto finale prestazioni (da 1 a 10): 9,1

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 8,7

Fox 32 Float Step Cast

In conclusione…
La Fox 32 Float Step Cast Factory nasce come nuovo riferimento nel campo Xc, con corsa solamente da 100 mm e formato ruota 27,5” o 29”. Si giova di una idraulica avanzata (ispirata alle 34 e alle 36 di casa Fox), un peso record (fatto eccezionale per Fox) e di prestazioni di alto livello se intese in ambito Xc.
E’ disponibile anche con comando remoto mantenendo le tre posizioni e la regolazione fine della compressione alle basse velocità.
Una forcella di ultima generazione che al momento si presenta come la più completa e leggera sul mercato.
Vedremo ora come risponderanno rivali come RockShox, DtSwiss, Formula, Marzocchi, Magura…

Per informazioni RideFox.it



voto:  8,7 / 10

PRO:

Leggerezza, prestazioni elevate in relazione al travel ridotto, precisione di guida, regolazioni esterne consentite.

CONTRO:

Una sola opzione di travel disponibile, regolazioni bassa velocità di compressione poco avvertibili, previsto un prezzo elevato.

Scheda Tecnica

  • Peso:
    1,35 Kg (versione 27,5" con asse passante Kabolt)
  • Prezzo:
    1233€
        
Torna in alto