scritto da Simone Lucchini in Biciclette,Test il 10 Set 2019

VIDEO SHORT TEST – Ibis Ripmo AF: enduro e bike park non vi temo…

VIDEO SHORT TEST – Ibis Ripmo AF: enduro e bike park non vi temo…
        
Stampa Pagina

MASSA MARITTIMA, ITALIA – Abbiamo avuto l’occasione di provare in anteprima la nuova Ibis Ripmo AF, la prima bici in alluminio del nuovo corso Ibis, derivata dalla “sorella” con telaio in carbonio, ruote 29”, escursione 147 mm al posteriore e 160mm all’anteriore, una “biciclettona” della quale potete trovare tutti i dettagli in questo articolo.

Ibis Ripmo Af

Ibis Ripmo Af




Adesso però analizziamo come va:

IN SELLA
Rispetto alla “vecchia” Ripmo (qui il test) ho avuto subito la sensazione di essere su una bici più lunga ed aperta di angolo sterzo.
La taglia M, per il sottoscritto che è alto 168 cm, si è rivelata adeguata o comunque giusta per poter sfruttare fino in fondo le geometrie moderne volute da Ibis.

Ibis Ripmo Af

Ibis Ripmo Af

Ibis Ripmo Af

Altro piccolo particolare che ho molto apprezzato è la lunghezza ridotta del tubo piantone, che da modo di montare reggisella dall’escursione abbondante, che aiutano non poco in discesa.

Ibis Ripmo Af

IN SALITA
L’angolo sella di 76° permette di pedalare in una posizione ottimale sia in pianura che sui tratti più ripidi, grazie a questo dettaglio geometrico e all’efficenza del Dw-Link la bici non innesca fastidiose oscillazioni al posteriore, anche ad ammortizzatore aperto.

Ibis Ripmo Af

Ibis Ripmo Af

Nei tratti di ascesa più sconnessi ho sentito l’esigenza d’impostare l’ammortizzatore in posizione intermedia per trovare un po’ di comfort in più e dare alla gomma posteriore più aderenza.
Alzarsi sui pedali non risulta cosi conveniente data l’assenza di un blocco vero e proprio della forcella.

Ibis Ripmo Af

Con geometrie “spinte” come quelle della Ibis Ripmo Af, mi aspettavo una bici non molto guidabile nello stretto, invece devo riconoscere una buona conducibilità anche nei segmenti più tortuosi e ripidi, con un anteriore che rimane stabile e preciso.

Ibis Ripmo Af

Ibis Ripmo Af

A penalizzare l’efficenza in salita troviamo il peso di 15,5 kg, ma sopratutto una gommatura un po’ troppo aggressiva (Maxxis Assegai 2.5”) sia all’anteriore che al posteriore.

Ibis Ripmo Af

IN DISCESA
Le prime impressioni che avevo avuto analizzando le geometrie si rivelano giuste, la nuova Ibis Ripmo AF vuole essere “maltrattata” e guidata con convinzione.

Ibis Ripmo Af

Grazie all’angolo sterzo aperto di 64.9° e ad un interasse importante, di 1216 mm (tg M), la bici trasmette confidenza e invoglia ad alzare il ritmo, rimanendo precisa anche grazie ad un telaio rigido a livello torsionale e con una buona agilità, a patto di rimanere su pendenze che ne agevolano lo scorrimento.

Ibis Ripmo Af

Quando il trail si fa meno ripido, geometrie, peso e gomme la rendono più impacciata e meno scorrevole, ma del resto è un po’ il neo di quasi tutte le bici con geometrie moderne a lunga escursione.
I 147mm di escursione posteriore, abbinati al Dvo Topaz T3 Air hanno avuto un ottimo comportamento regalandomi sempre la sensazione di giusta progressività e mantenendo un comportamento costante anche dopo lunghe discese.

Ibis Ripmo Af

Per quanto riguarda la forcella da 160 mm di escursione, una Dvo Diamond D1, dato il poco tempo a disposizione, non sono riuscito a trovare il set-up migliore, anche se la possibilità di personalizzazione è sicuramente uno dei suoi punti forti.

In conclusione…
Abbiamo avuto modo di provarla per poco tempo ma si è subito capito che dove le pendenze diventano vertiginose la Ibis Ripmo AF si sente a casa.
La nuova Ibis Ripmo Af è una bici concepita per i giovani rider che vogliono praticare enduro e passare qualche bella giornata di bike park oltreché avere un prezzo di attacco per il modello che vedete in test con allestimento Nx di 3599€.

Ibis Ripmo Af

Ibis Ripmo Af

Realizzare una Mtb risparmiando sul materiale del telaio ma lasciando sospensioni di alto livello potrebbe essere una scelta azzeccata che permette a molti giovani di avvicinarsi a questo sport senza rinunciare alla qualità.

Per ulteriori informazioni ibiscycles.com o 4guimp.it



        
Torna in alto