scritto da Simone Lucchini in Biciclette,Test il 14 Ott 2019

VIDEO TEST – Ibis Ripley 4: una trail bike che va controcorrente…

VIDEO TEST – Ibis Ripley 4: una trail bike che va controcorrente…
        
Stampa Pagina

Dopo averla presentata a fine aprile (qui l’articolo) vi proponiamo il test completo della nuova Ibis Ripley 4.
Telaio in carbonio, 120 mm di escursione posteriore, 130 mm all’anteriore, ruote 29″ e un’indole da vera trail bike .
Ibis ha rinnovato la sua bici trail più famosa partendo da un progetto del tutto nuovo, ora abbiamo un telaio più rigido, leggero e con geometrie che, seppur incattivite, rimangono fedeli al concetto di trail-bike, andando controcorrente rispetto ad altre Mtb moderne dello stesso segmento che vogliono fare le “piccole enduro”.

Ibis Ripley




Per questo test ci è stata fornita la Ripley 4 montata con gruppo GX Eagle, i sei allestimenti totali sono proposti in due varianti di colore: Matte Braaap oppure Blue Steel come quello della bici da noi testata.

1 – DETTAGLI TECNICI TELAIO
– Geometria: 8,0
Le geometrie della nuova Ibis Ripley 4 sono state profondamente cambiate e modernizzate, mantenendo comunque le caratteristiche di una bici agile e divertente, proprio come una vera trail-bike dovrebbe essere.
Angolo sterzo più aperto rispetto alla precedente versione (ora è 66.5 gradi) il tubo sella è stato verticalizzato di ben 3 gradi (ora 76 gradi) mentre il reach è stato allungato di circa 45 mm su tutte le taglie (450mm in taglia M).
Per compensare l’apertura maggiore dell’angolo di sterzo e mantenere la bici agile, Ibis ha deciso di adottare forcelle con rake da 44 mm, tuttavia non c’è nessuna controindicazione nel poter montare forcelle con rake da 51mm.

Ibis Ripley 4

Ibis Ripley

– Assetto in sella: 9
Appena saliti in sella si riesce subito ad avere una posizione centrale, questo anche grazie all’aumento del reach. In movimento la storia non cambia, spostarsi troppo sulla bici non è necessario, anche in pedalata la posizione ci è sembrata subito ottima.
Il tubo piantone molto verticale facilita la spinta sui pedali da seduti e la sua lunghezza ridotta permette di installare telescopici con escursione abbondante, che lasciano una grande libertà di movimento in discesa.

Ibis Ripley

– Cura costruttiva: 9
Da questo punto di vista la Ibis Ripley 4 non teme il confronto con le sue rivali.
La cura dei particolari è di alto livello, passaggio cavi interno e paracolpi nei giusti punti.
Sulla nuova Ripley i tecnici Ibis hanno preferito utilizzare boccole (IGUS sigillate ermeticamente) lì dove ci sono grandi carichi e minime rotazioni, come nei link bassi del telaio o sui clevis (gli archetti su cui è attaccato l’ammortizzatore), questo ci fa capire quanta attenzione sia stata messa nella realizzazione di questo progetto.

Ibis Ripley

– Tuning ammortizzatore: 7,5
L’ammortizzatore di questa Ibis Ripley 4 è un Fox Float Factory Dps, regolabile in compressione tramite levetta blu che permette di bloccarlo, aprirlo o lasciarlo in posizione intermedia, utile per le salite più tecniche.

Ibis Ripley

Una volta impostato sulla posizione “Open” possiamo ulteriormente affinare la compressione tramite ghiera nera, infine il registro del rebound.
La sospensione posteriore è progressiva e lavora a dovere a patto di rimanere su sentieri flow o mediamente tecnici, se invece ci troviamo su trails ripidi e scassati, il posteriore tende a rimanere fin troppo sostenuto “rimbalzando” in frenata e allungando gli spazi di arresto.

– Posizionamento ammortizzatore: 9
L’ammortizzatore di questa nuova Ripley 4 è posizionato orizzontalmente al centro del telaio, lasciando comunque lo spazio per un porta borraccia.
Facilmente raggiungibile in movimento e riparato da fango e detriti.

Ibis Ripley

– Peso telaio e/o bici: 9,5
Ibis ha alleggerito questa Ripley di 295 gr portando il peso del solo telaio senza ammortizzatore a 2,26 kg.

– Prezzo telaio e/o bici: 8

La Ibis Ripley 4 da noi testata è offerta al prezzo di 5789€ , in linea con la concorrenza, ma con l’aggiunta delle sospensioni top di gamma.

– Garanzia sul telaio: 9

La garanzia è di 7 anni sul telaio, come per tutte le bici di casa Ibis

Voto finale (da 1 a 10): 8,6

Ibis Ripley

 

2 – COMPORTAMENTO IN SALITA: 9,5
La posizione in sella ci è parsa ottima, centrali e ben distribuiti con il peso per gestire al meglio le fasi più tecniche della salita, il tubo piantone molto verticale aiuta e non poco.
La sospensione posteriore ha un ottimo comportamento, rimane sostenuta e non innesca fastidiose “oscillazioni”, senza il bisogno di dover per forza impostarla su “Firm”, sopratutto se la salita diventa molto tecnica.
Se poi la pendenza diventa meno accentuata e il terreno lo permette, la bici si fa rilanciare con piacere e anche con una certa efficenza.
Le gomme montate di serie (Schwalbe Nobby Nic 29×2.6″) dalla tassellatura non troppo aggressiva, vanno gonfiate alla giusta pressione, per avere il giusto mix tra grip, comfort, e scorrevolezza.

Ibis Ripley 4

3 – COMPORTAMENTO IN DISCESA: 7,5
Appena la pendenza diventa negativa, la Ibis Ripley 4 mostra subito il carattere di bici agile e reattiva.
L’irrigidimento ulteriore del telaio si fa sentire nella guida, dimostrandosi molta precisa e mantenendo la traiettoria con una certa facilità, tutto a patto di rimanere su trail flow e scorrevoli.

Ibis Ripley 4

Il discorso cambia non appena la discesa diventa più ripida: qui il posteriore molto sostenuto tende a far “saltellare” la ruota innescando perdite di aderenza, soprattutto in frenata, mentre la forcella (Fox 34 Fit4 Factory) all’aumentare della velocità ci è sembrata andare un po’ in crisi, ma d’altra parte non è stata studiata per queste condizioni.

Ibis Ripley 4

Uno dei limiti più evidenti in queste condizioni è stato dimostrato dalle gomme di serie (Schwalbe Nobby Nic 29×2.6″) che, sopratutto in condizioni di bagnato, donano una certa “insicurezza” nei tratti più tecnici.

Ibis Ripley 4

Lo schema sospensivo è il super collaudato Dw-Link



4 – COMPORTAMENTO SUL PEDALATO: 9,5
Il misto è il settore dove abbiamo più apprezzato la Ibis Ripley 4, e d’altra parte è, secondo noi, l’habitat naturale delle trail bike come questa.
La bici risponde in maniera ottimale ai rilanci e nel guidato con poca pendenza, oltre a mantenere velocità si lascia condurre piacevolmente tra una curva e l’altra.
Se in discesa la gommatura di serie non ci aveva particolarmente entusiasmato, nel misto si è dimostrata scorrevole e la maggiore sezione ha donato alla bici maggior comfort.

Voto finale (da 1 a 10): 8,8

Ibis Ripley 4

Ibis Ripley 4

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 8,7
In conclusione…
Se amate le lunghe escursioni in Mtb e se volete una bici da utilizzare a 360°, forse la nuova Ibis Ripley 4 potrebbe fare al caso vostro.
In questi mesi abbiamo provato la bici nei più disparati scenari, dai tipici sentieri di montagna ai più flow e divertenti trails collinari, pedalando le salite o utilizzando impianti per arrivare in cima e possiamo affermare con certezza che, a differenza delle più moderne trail-bike che rincorrono le endurone, questa Ripley si mantiene fedele alla sua destinazione di utilizzo.

Ibis Ripley 4

Con la sua ottima pedalabilità, leggerezza e facilità di conduzione nel misto secondo noi è la bici perfetta per chi ama la Mtb a tutto tondo e non ha troppa fretta in discesa.

Per tutte le info riguardanti la gamma Ibis e la Ripley 4 potete andare su sito ufficiale IbisCycles o su 4Guimp.it

Qui tutti gli altri articoli sulle Mtb da trail.

Qui tutti gli altri articoli che parlano di Ibis.



voto:  8,7 / 10

PRO:

Pedalabilità, agilità, peso, cura dei dettagli, prestazioni da vera trail bike.

CONTRO:

La sospensione va un po' in crisi su ripido e veloce, gomme di serie poco versatili per uso trail più "spinto".

Scheda Tecnica

  • Caratteristiche telaio:
    Telaio full carbon, sospensione Dw-Link, battuta posteriore Boost 12x148 mm, 4 taglie (S, M, L, XL).
  • Travel:
    Posteriore 120 mm. Anteriore 130 mm
  • Angolo sterzo:
    66,5°
  • Angolo sella:
    76°
  • Lunghezza tubo orizzontale:
    603 mm (Tg M)
  • Reach:
    450 mm (Tg M)
  • Lunghezza carro:
    432 mm
  • Interasse:
    1178 mm (Tg M)
  • Prezzo:
    5789€
        
Torna in alto