scritto da Daniele Concordia in News,Video il 20 Mar 2019

Cape Epic 2019 al giro di boa: gli Scott forano, i nostri a podio!

Cape Epic 2019 al giro di boa: gli Scott forano, i nostri a podio!
        
Stampa Pagina

La Cape Epic 2019 è al giro di boa: dopo il prologo iniziale e tre tappe in linea, Nino Schurter e Lars Forster sembravano imbattibili, ma invece…

Cape Epic 2019

L’arrivo vincente di Nino e Forster nella seconda tappa in linea



Invece si sa che l’inferno sudafricano non perdona e basta un errore, un guasto, una caduta o una giornata no a rimescolare tutte le carte.
Oggi è stato uno di quei giorni per l’iridato e il campione europeo: mentre erano al comando (come al solito) Forster ha forato e i due hanno avuto qualche problema di troppo per riparare ed inserire la camera d’aria Tubolito.

Cape Epic 2019

Cape Epic 2019

Per chi si domanda: «Ma Nino & Co. non montavano gli inserti PNT RokkLine?».
Sì, è vero (ne abbiamo parlato in questo articolo) e si vede bene in questo video il momento in cui Nino lo infila dentro la maglia prima di ripartire.

Qui il momento cruciale…

Cape Epic 2019

Il salsicciotto giallo che Nino infila nella maglia è proprio il PTN RokkLine. Probabilmente il taglio era davvero grande e l’inserto non è bastato ad arrivare al traguardo o alla tech zone…

Nel video si vede chiaramente anche che Schurter non riesce a sfilare dal cerchio il copertone, forse proprio a causa del salsicciotto presente all’interno, ma questa è solo una nostra supposizione… Staremo a vedere se qualcuno chiarirà l’accaduto!

Cape Epic 2019

Anche qui si nota il salsicciotto sotto la maglia di Nino, dietro la schiena…

Tuttavia, quando gli avversari più diretti, ossia la coppia Cannondale composta da Manuel Fumic ed Enrique Avancini, si sono accorti dell’inconveniente, hanno aumentato il ritmo per accumulare più vantaggio possibile.

Cape Epic 2019

Intanto Nino e Lars perdevano ancora tempo, si parla di un ritardo di quasi 10 minuti…
Solo l’arrivo della squadra B del Team Scott-Sram ha permesso ai leader di sostituire la ruota e ripartire a testa bassa. Tre sono i minuti recuperati ai Cannondale, ma ben 6 quelli accumulati in questa tappa sfortunata.

Cape Epic 2019

In questo modo, Fumic ed Avancini passano in testa alla classifica generale, con quasi 3 minuti di vantaggio sulla coppia Scott!

Cape Epic 2019

Da domani Nino e Forster dovranno rimettersi sotto e inventarsi qualcosa…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Em 2017, na mesma região, tivemos 3 furos de pneu, eu estava destruído fisicamente e perdemos a camisa amarela. Dois anos depois, e hoje comandamos a corrida colocando pressão nos pontos críticos. Lembrei de todas as situações que passei E lições que aprendi no passado e apliquei na prova hoje. Posso ter vindo de baixo na vida, mas eu nunca esqueço que venho do povo onde as pessoas são resilientes! 4 dias pela frente. . . . Back in 2017 we suffered 3 flats on this area, I was destroyed and we lost the yellow jersey. 2 years later and today we controlled the race applying pressure early on critical pieces. I just remembered every lesson I took in the past and put this on course today. I might have come a long way from bottom to this point, but I never forget that I come from a place where people are resilient! 4 days ahead. 📷 @mmondini_photo

Un post condiviso da Henrique Avancini (@avancinimtb) in data:

Al secondo posto nella tappa di oggi della Cape Epic 2019 si piazzano Urs Huber e Simon Stebjahn, mentre a chiudere il podio troviamo due azzurri: Samuele Porro e Damiano Ferraro!

Cape Epic 2019

Cape Epic 2019

 

Ecco, questa è forse la notizia più bella per noi italiani. La coppia del Team Trek-Selle San Marco sta svolgendo una gara magistrale, con prestazioni intelligenti e di alto livello.
Al momento sono quarti nella generale, con circa 8 minuti di ritardo dai primi, ma come avete visto, alla Cape Epic la situazione può capovolgersi da un momento all’altro.
Tuttavia, il podio nella generale è alla loro portata, forza ragazzi!

Cape Epic 2019

Nella top ten quest’oggi anche Tony Longo, che sta correndo in coppia con il costaricano Gregory Brenes: la coppia Wilier 7C Force è giunta al nono posto.

Cape Epic 2019

Bravi anche Johnny Cattaneo (11° insieme a Luis Meija) e l’altra coppia Trek composta da Fabian Rabensteiner e Michele Casagrande (12ª).

Cape Epic 2019

Tra i master, José Antonio Hermida e Joakin Rodriguez stanno facendo man bassa e finora non hanno perso un colpo vincendo tutte le tappe.

Cape Epic 2019

Tra l’altro, segnaliamo una nota tecnica: la coppia spagnola sta correndo con delle full Merida One-Twenty, con travel da 120 sul telaio e forcella Fox 34 SC, settata anche questa a 120 mm. In pratica, una vera e propria trail bike…

Cape Epic 2019

Sempre tra i master, la coppia Wilier formata da Massimo Debertolis e Dax Jaikel viaggia al quarto posto della generale.

Cape Epic 2019

Per tutti i risultati cliccate qui.

Se volete rivedere la terza tappa della Cape Epic 2019 per intero, eccola:

Per rivedere tutte le altre tappe, visitate il canale YouTube della Cape Epic.

Per altre informazioni visitate il sito Cape-Epic.com o la pagina Facebook dell’evento.



        
Torna in alto