• 1.2K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stanno per arrivare finalmente le istruzioni per ottenere il cosiddetto bonus bici.
Ne avevamo parlato già qui:

Come ususfruire del “bonus bici”: le prime indicazioni del Governo

Dal sito del Sole 24 Ore ora apprendiamo che il Ministero dell’Ambiente ha preparato una bozza del decreto attuativo che regola l’erogazione del bonus. Il testo è ora all’esame dei Ministeri dell’Economia e delle Infrastrutture.
Quindi le indicazioni che leggerete di seguito non sono da considerarsi ancora ufficiali: sono soltanto un’anticipazione presumibilmente attendibile, ma bisognerà comunque attendere che il decreto attuativo venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale.



I passi da seguire
Ricordiamo che il bonus coprirà fino al 60% del prezzo di acquisto, per un massimo di 500€.
Si potrà ottenere il bonus per gli acquisti effettuati dal 4 maggio in poi ma per ottenere lo sconto o il rimborso si dovrà aspettare il 60esimo giorno successivo alla pubblicazione del Decreto Ministeriale in Gazzetta Ufficiale.
Chi sta effettuando acquisti già in queste settimane sta pagando a prezzo pieno e l’incentivo gli sarà riconosciuto solo in seguito (forse tra qualche mese) sotto forma di rimborso da parte dello Stato.

bonus bici

Secondo la bozza anticipata dal Sole 24 Ore, bisognerà utilizzare un’app, che il Ministero dell’Ambiente sta realizzando. L’app servirà sia ai clienti, per registrarsi e quindi chiedere il bonus o il rimborso, sia ai negozianti, per accreditarsi e quindi concedere direttamente al cliente uno sconto pari al bonus.

Ma per registrarsi occorre munirsi di identità digitale, il cosiddetto Spid (non facilissimo da ottenere).

Quando la app sarà operativa, chi ha già acquistato una bici nuova potrà chiedere il rimborso, allegando copia della fattura (ricordate di conservarla!) E dovrà indicare al momento della registrazione il codice Iban del conto corrente sul quale i soldi dovranno essere accreditati.
Chi chiederà il buono, dovrà invece spenderlo entro 30 giorni, altrimenti verrà annullato e occorrerà chiederne un altro.

Il problema è che il fondo previsto è di 120 milioni di euro e potrebbe esaurirsi subito, visto che da maggio la richiesta di nuove bici è molto forte. Sempre secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore, l’assegnazione dei fondi per i buoni da spendere verrà effettuata secondo l’ordine di arrivo delle domande sulla app.
Ma se i fondi finissero già a causa delle tante richieste di rimborso, quindi prima ancora che gli utenti inizino ad inviare le richieste dei buoni sconto?
Purtroppo non è ancora chiaro e proprio questo è il punto debole del provvedimento in corso di esame.

E questo punto debole rischia di compromettere l’intera operazione e di scontentare tanti…

Veronica Micozzi

Mi piace leggere, scrivere, ascoltare. Mi piacciono le storie. Mi piace lo sport. Mi piacciono le novità. E riconosco la sana follia che anima i seguaci della bici. Credo di aver capito perché vi (ci) piace tanto la Mtb, al di là della tecnica, delle capacità, dell’agonismo: è per quella libertà, o illusione, di poter andare ovunque, di poter raggiungere qualsiasi vetta, di poter superare i propri limiti che solo le due ruote sanno regalarti… Credo anche che non riuscirò mai ad emozionarmi per una forcella nuova ma la passione vera la capisco e quindi adesso la amo un po’ anche io! E cercherò di raccontarvela al meglio.