•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La prova d’apertura della Coppa del mondo di downhill va ad Aaron Gwin e a Manon Carpenter. A Pietermaritzburg, che l’anno scorso ospitò il mondiale, la stagione riparte con un risultato che l’americano a lungo auspicava e che conferma il suo graduale ritorno al vertice. In sella a quello che dovrebbe essere un prototipo di Specialized 650b, Gwin ha confermato il risultato delle qualifiche, chiudendo davanti a un’altra sorpresa, Michael Hannah e all’iridato nonchè padrone di casa Greg Minnaar: per lui un podio confortante che sancisce il pieno recupero dall’infortunio di Leogang. Primo degli italiani Lorenzo Suding, 26° a oltre dodici secondi dal vincitore.

Doppietta britannica in campo femminile: ma sul gradino più alto del podio non c’è Rachel Atherton, dominatrice della passata stagione. La stella del Gt Factory Racing si è dovuta accontentare della seconda piazza, alle spalle di Manon Carpenter. Terza Jill Kintner, staccata di nove secondi.

Classifica maschile

Classifica femminile

Ed ecco la bici del vincitore: decisamente non una Specialized Demo 8…

Forcella a doppia piastra Fox 40 e ammortizzatore a molla. La linea è proprio quella di una Enduro, ma di certo non con ruote da 29"... Sembra sempre più certo ormai che Specialized introdurrà una Enduro 650b.
Forcella a doppia piastra Fox 40 e ammortizzatore a molla. La linea è proprio quella di una Enduro, ma di certo non con ruote da 29″… Sembra sempre più certo ormai che Specialized introdurrà una Enduro 650b.