Fabien Barel racconta la EWS di Rotorua

Redazione MtbCult
|

COMUNICATO STAMPA

Un inizio di stagione epico a Rotorua per l’Enduro World Series. I rider hanno trovato un terreno insidioso e pieno di radici, e 7 Speciali da coprire in un solo giorno.
Per Fabien Barel un ottimo 2° posto alle spalle di Jerome Clementz e tante buone sensazioni: «Un fondo molto diverso che avevo incontrato nell’ultima gara in Cile. Dalla polvere e rocce al fango e alle radici, ma questo è l’enduro» ha detto sorridendo Fabien.

Mattwragg_20150324_5845

Fabien ha subito capito che la giornata sarebbe stata molto lunga e che c’era abbastanza spazio per gli errori. «Ho iniziato la gara con un passo sostenuto ma allo stesso tempo non ho strafato. Sapevo che dalla prima alla quinta Speciale sarebbe stato difficile resistere».

Mattwragg_20150324_4804

La Ps 6 e la Ps 7 erano le sue favorite, con sezioni in discesa da percorrere ad alta velocità. Fab ha perciò attaccato e si è preso il 2° posto.

Unnamed (1)

«Esser salito sul podio è stata una grande soddisfazione anche perché nella prima parte della gara non mi sentivo veloce. Iniziare la stagione con un grande risultato serve sempre da stimolo per gli appuntamenti successivi».

Unnamed-(2)

Il prossimo round dell'EWS è in programma tra 6 settimane, in Irlanda. Fino a quella data Fab affronterà un duro periodo di allenamenti. «Sono felice anche che il Canyon Factory Enduro abbia conquistato il primo posto della classifica a squadre».

Condividi con
Sull'autore
Redazione MtbCult

Resoconti, video, nuovi eventi, nuovi prodotti, ovvero tutto ciò che proviene dal mondo della bike industry e che riteniamo di interesse per gli appassionati di mountain bike.

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right