Mondiale Xc Elite uomini: Nino Schurter, sei leggenda

Simone Lanciotti
|

Dopo la vittoria di Evie Richards fra le elite donne, è ora la volta mondiale Xc Elite uomini.
Il tracciato della Val di Sole è davvero molto selettivo, tanto in salita quanto in discesa.
Ma veniamo alla gara maschile e prepariamoci ad un altro grande spettacolo.
Di seguito la cronaca giro per giro delle 6 tornate di gara

Odrey Cink è partito è molto forte, ma il gruppo dei più forti è molto compatto.
Avancini inizia il forcing appena la salita inizia a salire.
Poi Sarrou, Schurter, Fluckiger, Filippo Colombo e Luca Braidot nei primi 10, più dietro Kerschbaumer.
Schurter, però, è nella posizione di chi vuole guidare la gara.
Controlla Cink insieme ad Avancini.

Cink pasticcia nel tratto più ripido, ma resta in testa.

Il percorso è molto molto tecnico.
Cink sbaglia ancora in discesa, sta spingendo molto.

Mondiale Xc Elite uomini



Mondiale Xc Elite uomini

Nino però è dietro e in discesa lo sorpassa e passa in testa.
Caduta: Avancini perde terreno insieme al resto del gruppo, risalgono in sella e devono inseguire.

Schurter è scatenato.

Cink è meno abile in discesa e perde terreno: è dietro a 12”.
Avancini sta spingendo forte per riagguantare Schurter ed è quarto.
Koretzky è terzo.

Mondiale Xc Elite uomini

Schurter si lascia riprendere sulla seconda salita. Nel gruppo c’è anche Filippo Colombo, un giovane talentoso svizzero.
Il primo degli italiani è Luca Braidot, 15º a 46”, Kerschbaumer 29º.
Gruppo di nuovo compatto con Cink che guida.
Si osservano e la velocità cala un po’: la gara è lunga.
Schurter è molto più veloce di Cink in discesa e sembra che ad ogni curva stia per passarlo.

INIZIA IL SECONDO GIRO

Koretsky passa in testa con Schurter sempre in seconda posizione.
Colledani è 17º.
Schurter forza in salita su sterrato e spacca il gruppo.
Cink tiene duro, ma forse Schurter non sta spingendo ancora a tutta.
Sul tratto più ripido e tecnico, però, Schurter con Fluckiger prendono un po’ di vantaggio.
Dietro Koretsky. 

Mondiale Xc Elite uomini

Terreno insidioso in salita: la ruota anteriore perde grip e direzione.
Schurter insiste in salita e cerca di staccare il connazionale.
Koretsky resiste in 3ª posizione, mentre Cink sembra davvero a tutta in salita.
In gara c’è molta più polvere che nella gara femminile.
Colledani 18º, primo degli italiani, Daniele Braidot subito dietro.

Mondiale Xc Elite uomini
Mondiale Xc Elite uomini

Blevins 22º dopo le numerose medaglie vinte nei giorni precedenti.
Le gambe gli stanno presentando il conto.
Schurter in testa in discesa con Flueckiger (che lo aiuta a tenere su il ritmo): è molto determinato, come nei momenti migliori della sua carriera.

Che cosa possiamo aspettarci da lui oggi?

Il vantaggio che hanno su Cink, Koretzky, Dascalu e Avancini inizia a essere significativo: 25 secondi.
Gli inseguitori intanto tengono un ritmo costante.

TERZO GIRO

Il distacco dei due leader svizzeri è salito: 35”.
E solo Cink al momento detta il passo.
Più dietro altri francesi: Philipp, Carod e altri ancora.
In testa intanto è Fluckiger che forza in salita, provando l’attacco, ma Schurter resiste.

Dietro è sempre Cink a spingere e gli altri a ruota, ma riesce a prendere po’ di vantaggio.

Fluckiger-Schurter: ancora insieme, ma forse Schurter sta pagando lo sforzo.
Siamo neanche a metà gara.

Mondiale Xc Elite uomini
Mondiale Xc Elite uomini

Al momento la sfida per il titolo è fra i due svizzeri.
E il loro vantaggio aumenta: 41” su Cink che va fortissimo sulla salita.
Poi gli altri staccati di qualche secondo.

Avancini più in difficoltà, quasi ripreso dagli inseguitori più indietro.
Fluckiger continua a testare Schurter: appena la strada sale forza il ritmo, ma Schurter risponde senza perdere terreno.

Mondiale Xc Elite uomini

Cink in discesa cerca la B-Line per evitare la caduta ed è visibilmente più lento dei due svizzeri davanti.
Sarà difficile per l’atleta ceco tenere il ritmo dei due davanti da solo.
Alle sue spalle intanto Dascalu e Koretzky restano alla medesima distanza.

La gara quindi è frammentata in maniera stabile quando siamo verso la fine del terzo giro.

Ricordiamo che il primo titolo iridato di Nino Schurter nella categoria elite è stato nel 2009 a Canberra.
Intanto sul percorso cade qualche goccia di pioggia, ma continua ad esserci il sole e il terreno è molto polveroso.

QUARTO GIRO

Cink ha un bel po’ da fare per recuperare i due svizzeri e il suo svantaggio intanto è di 38”, cioè guadagna qualcosa.
A 51” secondi Koretzky e Dascalu.
Fluckiger intanto continua a forzare sempre sulla stessa salita, ma Schurter non molla.

Dascalu sui pedali, ma Koretzsky risponde e sopravanza.
Tutto il tratto in salita è un continuo di accelerazioni e forcing da parte di Fluckiger che cerca di fiaccare il connazionale.

Mondiale Xc Elite uomini
Mondiale Xc Elite uomini
Mondiale Xc Elite uomini



Mondiale Xc Elite uomini

Mentre Schurter è sempre lì a ruota, Fluckiger sembra iniziare a pagare lo sforzo.
Cink (a 58”) tentenna un po’ in discesa, ma riesce a tenere una buona velocità.

Koretzky (a 1’03”) poco più dietro si avvicina, facendo valere le sue doti tecniche.
Schurter è in agguato: nei tratti in pianura e in salita è sempre a ruota di Fluckiger per risparmiare energie e sembra stia preparandosi all’attacco.
Passa in testa, per dare il cambio all’altro svizzero.
I due lavorano di comune accordo per mantenere questo distacco sugli altri.

Cink è a 47” e mantiene il suo distacco con Koretzky che lo ha quasi ripreso.
Finisce il 4º giro.

QUINTO GIRO

Cink, a 41”, continua imperterrito, mentre Koretzky si avvicina sempre di più .
Di nuovo l’affondo di Fluckiger su Schurter, ma Nino tiene botta.
Intanto dietro Koretzky passa Cink.

Davanti Fluckiger attacca per essere in testa sulla salita e Schurter risponde. E’ una lotta serrata, ma nessuno perde un cm.

Koretszky, invece, si avvantaggia ancora un po’ su Cink, mentre Dascalu è sempre più vicino.

Fluckiger insiste e riesce a guadagnare un piccolo margine al termine della penultima salita su Schurter, ma in discesa il gap è già colmato.

Mondiale Xc Elite uomini

Sembra proprio che Schurter stia usando tutta la sua esperienza per gestire gli attacchi del connazionale.
Gomme da 2,4” per Nino a una pressione di circa 1,2 bar.

Problema tecnico per Cink: affronta la salita a piedi e perde terreno su Koretzky.
Forse un problema al cambio?

Davanti intanto i due svizzeri vanno di comune d’accordo.
Sta per iniziare l’ultimo giro e dobbiamo attenderci l’attacco di Schurter o di Fluckiger?
O di tutti e due?

ULTIMO GIRO

Il vantaggio del tandem svizzero è di 44” su Koretzky.
Fluckiger attacca di nuovo nel solito punto, ma Schurter è incollato.
Cink intanto risolve il problema al cambio e torna in gara.

La sfida è serratissima.

Il sorpasso è quasi impossibile in salita talmente è stretto e tecnico il tracciato.
Basta un piccolo errore in questo momento per perdere la gara, sia in salita che in discesa.
Schurter mette il piede a terra in salita in uscita di curva.

Fluckiger sembra avere qualche piccolo vantaggio?



Koretzky sempre terzo a 1’01”.
Poi Dascalu e Brandl.
Niente da fare davanti: Fluckiger non riesce a staccare Schurter.
Si arriverà in volata?

Ultima salita per il duo in testa.
Schurter sta scrivendo la storia della Mtb agonistica.
E lascia che sia Fluckiger a stare in testa sulla salita.

Si studiano.

Fluckiger è nervoso e rimane davanti, ma l’andatura cala.
Schurter aspetta la discesa per passare in testa? Sembra di sì, ma Fluckiger riesce ad anticiparlo.
Andatura folle, Schurter insegue e prova ad infilarlo azzardando una linea difficile.
Nulla da fare.
Passano il ponte (foto sotto).
Schurter entra in curva anticipando Fluckiger e lo sprint.
E' campione del mondo per la nona volta, record assoluto.
Terzo il francese Koretzky.

Qualche istante prima dell'attacco di Schurter su Fluckiger all'interno della terz'ultima curva
Il momento esatto in cui Schurter infila Fluckiger...
...e anticipa clamorosamente lo sprint finale a suo vantaggio
Ed è fatta!

A breve i risultati completi e tutte le altre immagini dei nostri fotografi sul tracciato.

Se anche voi vi siete emozionati nel finale di questa gara, scrivetelo nei commenti in questo post sulla nostra pagina Facebook.

Qui tutti gli altri articoli dal Mondiale in Val di Sole

Condividi con
Sull'autore
Simone Lanciotti

Sono il direttore e fondatore di MtbCult (nonché di eBikeCult.it e BiciDaStrada.it) e sono giornalista da 20 anni nel settore delle ruote grasse e del ciclismo in generale. Siamo molto focalizzati sui video e il canale YouTube MtbCult è un riferimento in Italia soprattutto per quanto riguarda i test.

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
[sibwp_form id=1]
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right