Olimpiadi di Tokyo: le dichiarazioni degli azzurri e del CT Celestino

Daniele Concordia
|

COMUNICATO UFFICIALE

La vittoria di Tom Pidcock (1h:25':14”) davanti allo svizzero Mathias Fluckiger, +20” ed allo spagnolo David Valero Serrano, +34” chiude la prima giornata delle Olimpiadi di Tokyo dedicata alla XCO.
Sull'impegnativo e tecnico circuito dell'Izu Monutain bike course, nella zona del Monte Fuji, su una lunghezza di 4,1 chilometri con un dislivello di 150 metri a giro, il britannico Pidcock ha fatto la differenza in modo netto al termine dei 28,5 km.

Giornata decisamente difficile per gli azzurri che non sono entrati nella top 10. Per l'esattezza 20° posto con Gerhard Kerschbaumer e 25° con Luca Braidot. Ritirato Nadir Colledani.

Olimpiadi di Tokyo
Luca Braidot (Foto Bettini)



E' il CT Mirko Celestino che effettua una prima analisi della prova: «Non cerchiamo scuse, è stata una brutta gara. Devo dire che questi non sono i nostri veri valori. Contiamo su atleti che solitamente entrano nella top 10 di Coppa del Mondo. Sapevamo che per una medaglia era molto dura, ma speravamo in qualcosa di meglio oggi. Difficile pensare ad un risultato peggiore».

Nadir Colledani

La gara: «Siamo partiti bene con Kerschbaumer che ha tenuto bene, ma è durato un giro e mezzo, mentre Nadir Colledani è stato fermato dalla regola dell'80% per evitare il doppiaggio.  E' un vero peccato aver fornito una prestazione di questo genere proprio alle Olimpiadi. Ci siamo preparati a lungo e con impegno».

Gerhard Kerschbaumer (Foto Bettini)

Il CT guarda alla gara femminile: «Ora tocca a Eva Lechner, che è una ragazza di esperienza che nelle prove importanti sa farsi valere. Sembra che il meteo possa cambiare, per noi potrebbe anche essere un vantaggio».

Le dichiarazioni degli azzurri sono così riassunte:

Gerhard Kerschbaumer: «Evidentemente non è il mio anno, seppur io abbia provato a dare il massimo. Tenevo a questa prova, ma non è andata come sperato».

Luca Braidot: «Ho tenuto duro finché sono saltato, volevo onorare l'Olimpiade. Sono deluso, è innegabile».

Nadir Colledani, al debutto olimpico: «Qualcosa non è andato a livello fisico. Avevo i brividi di freddo, eppure la temperatura esterna era alta. Peccato aver avuto una giornata no all'appuntamento clou».

Domani Eva Lechner sarà impegnata nella prova femminile.

Fonte: Federciclismo.it

Qui la cronaca, giro dopo giro, della gara Xc maschile:

Qui un approfondimento sulla caduta di Van der Poel:

Condividi con
Sull'autore
Daniele Concordia

Mi piacciono il cross country e le marathon, specialità per le quali ho un'esperienza decennale. Ho avuto un passato agonistico sin da giovanissimo, ho una laurea in scienze motorie e altri trascorsi professionali nell’ambito editoriale della bici.

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
[sibwp_form id=1]
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right