•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Finalmente la notizia che tutto il mondo della bici attendeva: da oggi, 6 maggio 2020, riaprono i negozi di bici.
E’ quanto è riportato in una modifica al DPCM del 26 aprile approvata proprio ieri ed effettiva da oggi.
Vi riportiamo di seguito quanto comunicato dal MiSE, il Ministero dello Sviluppo Economico:

A seguito del confronto intercorso tra il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ed il Ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri sono stati aggiornati gli allegati del DPCM del 26 aprile 2020.

A partire da domani (6 maggio, Ndr) potranno pertanto riaprire altre attività commerciali e produttive quali:
– il commercio al dettaglio di natanti e biciclette;
– il noleggio di autocarri, veicoli pesanti, macchinari e attrezzature; nonché le attività di conservazione e restauro di opere d’arte e i servizi di tolettatura degli animali da compagnia.

Il provvedimento è stato registrato in data odierna dalla Corte dei Conti e verrà successivamente pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Quindi, nell’elenco delle attività commerciali consentite dal DPCM (scarica qui il documento ufficiale) entrano anche le seguenti voci, come mostrato più basso:
– Commercio al dettaglio di natanti e accessori;
– Commercio al dettaglio di biciclette e accessori.

Questa è la buona notizia che tutti stavamo aspettando e che permetterà realmente di aver assistenza per la riparazione della bici o a chi è intenzionato ad acquistarne una di poterlo fare.
Permangono tutte le disposizioni in termini di sicurezza e distanziamento sociale attualmente vigenti per le attività commerciali.
L’azione promossa dall’Ancma è stata ascoltata dal Governo e questo permette agli appassionati e al settore della bici italiano di tirare un piccolo sospiro di sollievo.

Qui tutti gli articoli e gli ultimi aggiornamenti sulle disposizioni del DPCM relative al mondo della bici

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it