•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Manca poco più di un mese al via di una delle challenge più attese dell’anno e sicuramente più innovative degli ultimi anni, ovvero l’Enduro World Series.
E proprio in questi giorni l’Uci ha messo in evidenza una problematica legata alle prove enduro non autorizzate dall’Uci.
Il regolamento Uci in sostanza vieta agli atleti tesserati presso federazioni riconosciute dall’Uci di partecipare ad eventi non autorizzati dall’Uci stessa o dalle federazioni nazionali.
Il problema quindi si porrebbe per tutte le prove “locali” in calendario che molto spesso non risultano autorizzate dall’Uci. Parliamo di piccole realtà ma anche di eventi importanti come le tappe americane dell’Ews che ad oggi non sono riconosciute dall’Uci.
E l’Uci in questo comunicato ha esortato Usa Cycling ad adeguarsi a questa normativa così come devono fare tutte le altre federazioni nazionali.
In sostanza i rider Uci che parteciperanno ad eventi non autorizzati dall’Uci rischiano di essere sanzionati secondo le regole 1.2.020 e 1.2.021.
Come ente che sovrintende sugli sport del ciclismo e ne regolamenta ogni attività è giusto che l’Uci assuma posizioni forti soprattutto in termini di “rischi di una copertura assicurativa non sufficiente per gli atleti”, ma uno dei lati che convince meno è il tempismo di questa presa di posizione.
L’Uci, stando a quanto dichiara Enrico Guala, organizzatore del Superenduro e uno dei promotori dell’Ews, non è mai stata all’oscuro delle finalità del progetto Ews che addirittura era nato in seno all’Uci stessa.
Ciò che gli organizzatori dell’Ews hanno fatto è proseguire sulla stessa strada che ad un certo punto l’Uci ha deciso di abbandonare, ossia quella di portare ad una challenge internazionale di enduro.
Semplicemente perché il settore della Mtb lo chiedeva ed era da tempo pronto ad un evento di portata mondiale.
La situazione al momento è in evoluzione e nonostante il tempismo, come detto, non sia dei migliori per evidenziare queste “lacune” dell’Ews, crediamo che sia ancora possibile trovare una soluzione.
Speriamo la migliore possibile per il movimento enduro.

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it