•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il tema di questo articolo ce lo ha suggerito la domanda di un lettore e, visto l’imminente avvio della stagione Superenduro Pro, abbiamo deciso di rispondere con un articolo vero e proprio.
L’interesse intorno a questa specialità in generale è cresciuto tantissimo quest’anno e quindi è lecito attendersi tanti nuovi partecipanti in questa disciplina.
Le domande e le curiosità di conseguenza sono più che legittime. Proviamo in questo caso a capire che cosa occorre davvero portare con sé in gara.
Vi anticipiamo subito che la lista è molto sostanziosa, ma tutti i componenti e gli accessori che elencheremo in realtà possono essere molto utili anche nella normale attività escursionistica.
Ovvero, per fare fronte a tanti inconvenienti è bene essere preparati a dovere.

Gli immancabili
Questa attrezzatura solitamente fa parte della dotazione standard di un biker di medio livello perché comprende tutti quegli oggetti con i quali si ha a che fare a prescindere dall’attività agonistica. Ovviamente è opportuno considerare un paio di aspetti prima di caricare la macchina all’inverosimile.
Stiamo andando da soli? Se la risposta è no è possibile ripartire la dotazione con il proprio compagno d’avventura.
La macchina sarà sempre bella carica, ma avrete almeno dimezzato le cose di cui preoccuparvi.

Alcuni degli oggetti da non dimenticare mai in vista di una trasferta e/o di una lunga uscita. Metterli nello zaino anche per le uscite più lunghe sarebbe l'ideale.
Alcuni degli oggetti da non dimenticare mai in vista di una trasferta e/o di una lunga uscita. Metterli nello zaino anche per le uscite più lunghe sarebbe l’ideale.

Siamo capaci di sostituire un forcellino con l’attacco del cambio? Se la risposta è no, è bene a nostro avviso provare a vedere come si fa, pur se non è necessario sostituirlo. Facciamolo a casa, senza fretta e possibilmente non il giorno prima della gara. In generale è sempre meglio essere muniti di ricambi che non esserlo: qualcuno a cui chiedere aiuto possiamo sempre sperare di trovarlo.

Non è una cassetta degli attrezzi, ma un ottimo corredo da considerare: le chiavi a cricchetto con utensile sostituibile sono un bell'investimento per chi è abituato a fare da sé. Nel formato valigetta si trasportano anche bene. Da tenere a mente
Non è una cassetta degli attrezzi, ma un ottimo corredo da considerare: le chiavi a cricchetto con utensile sostituibile sono un bell’investimento per chi è abituato a fare da sé. Nel formato valigetta si trasportano anche bene. Da tenere a mente

Una nota sulla cassetta degli attrezzi: portiamone una contenente quegli attrezzi che solitamente si usano su una Mtb, come ad esempio la chiave Torx T25. Potrebbe risultare inutile prendere una cassetta qualunque senza nemmeno aver visto che cosa c’è dentro.

– Almeno 2 copertoni
– Almeno 3 camere d’aria (due nello zaino)
– 4-5 raggi (attenzione: la lunghezza dei raggi varia fra anteriore e posteriore e lato disco oppure no, quindi occorre considerare tutte le possibili lunghezze)
– forcellino attacco cambio (da tenere nello zaino in realtà)
– nastro isolante adesivo
– fascette di plastica di varia lunghezza (zip tie)
– fil di ferro (a volte si riescono a fare miracoli)
– leva gomme
– uno spillo valvola di scorta (per chi usa il liquido sigillante nelle gomme)
– un coltellino
– olio lubrificante per catena
– pompa da officina
– catena e smagliacatena
– cassetta degli attrezzi (senza della quale quasi nessuna operazione è possibile)

Per chi vuole essere pronto a tutto (o quasi)
La lista seguente non è solo per le gare di enduro, ma anche per chi fa viaggi o escursioni molto impegnative di più giorni, durante i quali può non essere facile trovare un punto di assistenza.
Oltre ai punti elencati in precedenza occorre anche considerare questa lista di oggetti, ancora più nutrita:

– 2-3 cavi d’acciaio per cambio, deragliatore e reggisella
– 2 metri di guaina (per cavo d’acciaio)
– pasticche freni
– una corona alternativa (specie se si ha una trasmissione 1x)
– liquido sigillante per copertoni
– grasso (per piccole e rapide lubrificazioni sul posto)
– leva freno di ricambio
– un deragliatore posteriore di scorta
– una sella (anche vecchia ed usata)
– 2 dischi
– set ruote di scorta (l’eventuale sostituzione deve essere richiesta al giudice di gara)
– reggisella tradizionale (nel caso il telescopico andasse ko)

Un multitool completo come questo (l'Alien di Topeak) è perfetto da portare con sé se si pedala per molte ore o molti giorni oppure da tenere in auto, per regolazioni lampo prima di un'uscita
Un multitool completo come questo (l’Alien di Topeak) è perfetto da portare con sé se si pedala per molte ore o molti giorni oppure da tenere in auto, per regolazioni lampo prima di un’uscita

E’ vero, è un mucchio di roba, ma sappiate che si può cominciare con la lista degli immancabili, mentre gli altri pezzi arriveranno con il tempo e l’esperienza.
L’importante è sapere che cosa può essere più utile avere con sé prima di una gara o di un’uscita molto impegnativa.
Un altro discorso poi andrebbe fatto sul contenuto dello zaino.
Ma lo faremo prossimamente.

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it