•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marco Valletti
Milano

Gentile redazione, approfitto di questo spazio riservato alle domande per farvene una io: come faccio a migliorare in discesa?
Ho letto di stage di guida enduro su questo sito (quello di Karim Amour), ma il mio problema in tal caso sarebbero gli spostamenti.
Mi piacerebbe tanto migliorare in discesa, ma senza per forza spendere troppi soldi e fare lunghe trasferte. Anzi, visti i tempi preferirei proprio non spendere nulla.
C’è un modo? Vi prego ditemi che c’è…
Vi ringrazio per l’attenzione e a presto.

Risposta della redazione
Un modo c’è, anzi ne esistono diversi. Il più produttivo è quello di mettersi alla ruota di uno più bravo e imparare cercando di stargli dietro e copiando i suoi movimenti in sella e la scelta delle traiettorie.
L’importante è non scoraggiarsi se costui fosse molto più bravo e risultasse difficile tenergli la ruota…
Vedilo come uno stimolo e un’opportunità grandiosa per migliorare.
C’è chi nasce con un talento innato per la guida e tutto gli risulta facile e naturale, c’è chi invece deve faticare un po’ di più per imparare, come accade per la maggior parte dei biker.
L’importante è essere determinati a migliorare: se c’è un passaggio tecnico, sia in salita che in discesa, che ti fa “soffrire”, fermati, analizzalo e cerca di capire come affrontarlo. All’inizio conta riuscire a farlo stando in sella, cercando di essere quanto più fluido possibile.
Poi arriveranno una maggiore velocità d’esecuzione e lo stile.

E' spiacevole a volte non riuscire a stare dietro a chi ci precede, nonostante tutti i nostri sforzi. Che cosa fare? Impegniamoci per prima cosa ad essere più sciolti e a puntare più avanti possibile lo sguardo
E’ spiacevole a volte non riuscire a stare dietro a chi ci precede, nonostante tutti i nostri sforzi. Che cosa fare? Impegniamoci per prima cosa ad essere più sciolti e a puntare più avanti possibile lo sguardo

“Sacrifica” qualche uscita per i lavori di affinamento tecnico: prova i passaggi difficili più volte, fino a che non trovi il modo più fluido e convincente per te di affrontarli. E’ importante infatti che la volta successiva che rimetterai le ruote su quel passaggio tu abbia la sicurezza di poterlo fare con sufficiente scioltezza.
Non spaventarti degli errori e dell’incertezza, ma anzi sfruttarli per capire quali sono le tue lacune.

La paura che ti irrigidisce quando sei davanti ad sentiero difficile occorre imparare a gestirla.
Non riuscirai mai ad eliminarla del tutto, ma puoi provare a gestirla meglio. Pensa ai tuoi successi precedenti per darti morale e convincerti che puoi riuscirci, serve un passo alla volta.

Se proprio non riesci, quello che puoi fare è metterti a ruota di uno più bravo e magari portarlo su quel sentiero che ti tormenta tanto.
Sappi che nessuno (o quasi), come si dice, “nasce imparato” quindi non vergognarti di chiedere.
Così facendo potresti diventare molto bravo in poco tempo, prima di quanto tu creda.

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it