Martina Berta e il suo infortunio: l'abbiamo raggiunta al telefono

Simone Lucchini
|

Non è ormai una novità, Martina Berta ha purtroppo riportato la frattura di una vertebra dorsale in seguito alla rovinosa caduta in cui è incorsa durante le prove del tracciato di Capoliveri (3° prova degli Internazionali d’Italia Series).

Martina Berta
Foto Di Mario Pierguidi

Dopo essere rientrata dalla prima prova di coppa del mondo in Brasile, dove si è distinta come migliore italiana, l’atleta del Santa Cruz FSA Pro Team ha deciso di prendere parte alla prova elbana degli Internazionali d’Italia Series.

Martina Berta
Martina Berta Sul Tracciato Brasiliano

Il tracciato, come visto da noi lo scorso anno, prevede insidie e tratti tecnici.
Il famoso rock garden, situato poco prima del traguardo, è stato teatro dello spiacevole evento.
Abbiamo raggiunto al telefono Martina Berta (la ringraziamo per la grande disponibilità), alla quale abbiamo chiesto le dinamiche dell’incidente, ecco cosa ha detto.

Dopo aver provato più volte il tracciato sono arrivata sul rock garden finale, quello al termine della discesa che conduce al traguardo.
Purtroppo la ruota anteriore è andata ad incastrarsi tra le rocce innescando un ribaltamento della bici.
Provando a limitare i danni, mi sono lanciata nella parte laterale del rock garden, evitando quindi i grandi massi posti per la realizzazione dello stesso.

Martina Berta
Martina Berta In Una Foto Pubblicata Dopo Il Suo Infortunio

Come già sapete ho riportato la frattura di una vertebra dorsale che mi costringerà a stare ferma per 30 gg.
Fortunatamente la frattura è composta e non avrò bisogno di interventi chirurgici, solo tanto riposo e una successiva ripresa per gradi.
Non riesco a prevedere una data per il rientro alle gare, preferisco riprendermi con calma e vedere come evolverà la situazione.

Martina Berta tornerà più forte di prima, ne siamo convinti.
Tutta la redazione le fa un grande in bocca al lupo per una pronta guarigione, forza Martina 💪🏻

Qui sotto un articolo dedicato alla sicurezza nel cross country "moderno"

Condividi con
Sull'autore
Simone Lucchini

Mi piace essere estroso, mi ritengo molto versatile e sono il più giovane del gruppo, con una vocazione che spazia dall’Xc fino all’enduro senza disdegnare il mondo e-Mtb e gravel. Mi piacciono i video e la guida in generale

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right