scritto da Redazione MtbCult in Storie il 13 Set 2018

Parla Vali Höll: 17 anni, fenomena e un iride Dh in tasca

Parla Vali Höll: 17 anni, fenomena e un iride Dh in tasca
        
Stampa Pagina

Valentina Höll, Vali Höll per il mondo della Mtb, è l’astro nascente della downhill femminile, che recentemente a Lenzerheide è stata incoronata campionessa del mondo junior.

Vali Höll

La sedicenne austriaca ha chiuso una stagione 2018 memorabile, nel quale ha conquistato il titolo juniores della Coppa del Mondo con due gare di anticipo, facendo intuire che è destinata a diventare la nuova stella della Dh femminile.

Dopo la stagione della sua vita su due ruote, Vali Höll rivela a Sport und Talk su Servus TV i segreti dei suoi successi, i suoi idoli e come fa a tenere il passo con gli studi…

– Congratulazioni per la recente vittoria, come ci si sente ad essere una campionessa del mondo?
– Non ci credo ancora. Forse ci vorrà qualche giorno o settimana fino a quando realizzerò di essere la campionessa del mondo junior.

In questa stagione sei stata imbattibile. Come si fa a compiere un’impresa simile contro avversarie di qualità e su piste così impegnative?
– Ripensandoci è pazzesco, perché alla prima gara della stagione il mio obiettivo era arrivare a podio. Ma tutto ha funzionato abbastanza bene e ho vinto, vinto e vinto ancora. Allora ho pensato “Ah, è andato tutto bene”. Da quello ho capito che non bisogna guardare troppo i risultati, ma solo pensare ad andare veloci in pista.

Vali Höll

– Tenendo presente che hai iniziato a correre nella Dh a 12 anni, come l’hai fatto a imparare così in fretta? Hai studiato i movimenti degli altri riders per avere un’idea di come affrontare le discese?
– Sono sempre stata una grande fan di Rachel Atherton anche quando non facevo gare. Quindi, ho sempre guardato i suoi video, che non ho capito fino in fondo perché non parlavo inglese, ma poi l’ho vista mentre girava e sembrava davvero bello. Quando guardi una rider come lei guidare vuoi fare lo stesso, perlomeno provare a farlo.

Vali Höll

 

– Leogang ha tutto ciò di cui hai bisogno per allenarti con piste come Speedster e Hangman o cercherai altri posti in futuro per migliorare ancora nella Coppa del Mondo UCI?
– Leogang è molto bello, inoltre è il bike park più vicino alla mia città. Ma non si può girare in inverno, si può fare solo da maggio a settembre. Quindi, forse quando smetterò la scuola andrò in Nuova Zelanda o in Australia per allenarmi nell’inverno europeo.

– Quanto è difficile far conciliare gli allenamenti con gli studi scolastici?
– È davvero difficile, perché quando hai un esame dopo un weekend di gara ci pensi, o comunque devi studiare dopo l’allenamento. Ma spesso dopo l’allenamento vorrei solo rilassarmi e svagarmi, quindi capita di dimenticarmi totalmente degli esami e degli studi. So che devo cambiare nei prossimi anni, perché devo studiare e imparare di più.

Vali Höll

– Puoi spiegare la sensazione che hai provato quando a Losinj, grazie al tuo tempo in gara, ti sei inserita nella top 10 d’élite?
– E’ stati pazzesco, perché era la mia prima prova di Coppa del Mondo, ero molto nervosa, tutti i miei eroi erano lì! C’erano Rachel [Atherton] e Tahnée [Seagrave] e tutte hanno iniziato a parlare con me. Ero così eccitata, sono ancora la più grande fan girl. Guardavo la loro guida invece di concentrarmi sulla mia guida.

Vali Höll

Vali Höll sul traguardo della prima prova di Coppa in Croazia

– Hai parlato di quanto ti piace lo stile che Tahnée Seagrave. Pensi di poter raggiungere il suo livello di successo con lo stesso mix di velocità e stile?
– Tahnée è molto brava, perché è più giovane, ma si è avvicinata molto a Rachel. Io però dovrò andare più veloce.

– Pensi di poter migliorare abbastanza nei prossimi due anni per lottare per la vittoria ai Campionati Mondiali UCI Mountain Bike Downhill sul tuo percorso di Leogang?
– Leogang 2020 è il grande obiettivo di cui tutti parlano. Cerco solo di imparare il più possibile e diventare sempre più veloce. Spero funzioni!

Vali Höll

Per seguire da vicino Vali Höll visitate il suo canale YouTube, la sua pagina Facebook o il suo profilo Instagram.



        
Torna in alto