•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo i primi “Spyshots” di qualche settimana fa in USA, possiamo vedere meglio la nuova Santa Cruz Blur 2022.
Sebbene la nuova full da Xc della casa californiana non sia ancora stata presentata ufficialmente, è stata avvistata ad Albstadt, sotto lo stand del Team Santa Cruz FSA, che a quanto pare correrà la prima prova di Coppa del mondo proprio con questa bici, oggi nello Short Track e domenica nella gara Xc.
Analizziamo meglio i dettagli che possiamo intravedere dalle foto che girano sul web.

Santa Cruz Blur 2022
Maxime Marotte in prova sul percorso di Albstadt con la nuova Blur




La colorazione è particolare, un arancio scuro che non sappiamo se sarà in commercio, ma sicuramente è stato realizzato per dare nell’occhio…
Come avevamo intuito qualche settimana fa, poi, sparisce lo schema VPP in favore di un quadrilatero con Swing Arm, ossia senza giunto Horst ed ammortizzatore posizionato in modo orizzontale.
Il link della sospensione è fissato molto in alto, alla base del top tube, quindi dovrebbe garantire un’ottima risposta in pedalata.

Santa Cruz Blur 2022

Non si vede benissimo dalle foto, ma a differenza della vecchia Blur, il tubo del freno posteriore dovrebbe avere un passaggio integrato nel tubo obliquo, per uscire nella zona del movimento centrale e rientrare nel fodero basso. Una soluzione che unisce estetica e praticità, usata già da diversi brand e presente anche sulla Wilier Triestina URTA SLR.

Nel tondo giallo si intravede il tubo del freno che esce dal triangolo anteriore per entrare nel fodero posteriore

Anche gli altri cavi sono integrati, mentre si notano le protezioni generose in materiale plastico fissate nella parte bassa del telaio e nella zona del batticatena.
Il movimento centrale è filettato e si nota anche un piccolo guidacatena regolabile.
Il tubo sella dovrebbe essere sempre da 31,6 mm e questo facilita la scelta del reggisella telescopico.

Santa Cruz Blur 2022

Non sappiamo dirvi nulla sulle geometrie, ma quasi sicuramente Santa Cruz le avrà aggiornate seguendo le tendenze del mercato, con sterzo più aperto, piantone più in piedi e reach maggiore.
Le bici del team montano degli stem molto corti, quindi potrebbe essere proprio così…
I ragazzi del Team Santa Cruz FSA correranno con dei telai con 100 mm di travel, ma probabilmente sarà disponibile anche una versione TR da 120 mm, o almeno si spera…

Greta Seiwald
Santa Cruz Blur 2022
Luca Braidot

In sostanza, quindi, la Santa Cruz Blur 2022 sarà meno “autentica” rispetto al passato, ma più leggera e (forse) più performante nelle situazioni di gara. Facciamo comunque fatica a comprendere le scelte tecniche del brand statunitense, che ora sarà sicuramente meno riconoscibile sui campi gara del cross country…
Detto questo, speriamo di provarla presto per dirvi come va.

Qui un articolo sull’originalità delle bici da Xc attuali:

Perché le full da Xc sembrano tutte uguali? Facciamo chiarezza…

Immagini Spyshots prese da qui.

Daniele Concordia

Ciao, mi chiamo Daniele Concordia e sono nato nel fuoristrada! La Mtb e il motocross sono le mie passioni più grandi, amo l'adrenalina, la fatica e le sensazioni che regala lo sterrato in tutte le sue forme. Ho corso tanti anni in mountain bike, tra Xc e Granfondo nelle categorie agonistiche, ma prima di tutto sono un amante del mezzo e della tecnica in generale. Dal 2012, dopo aver ottenuto la Laurea in Scienze Motorie allo IUSM di Roma, ho avuto la fortuna di fare della mia passione il mio lavoro, non solo come biker, ma anche come intermediario tra aziende, atleti e lettori. Seguitemi su Mtb Cult, qui sotto potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Daniele Concordia