scritto da Simone Lanciotti in Tecnica il 14 Mar 2014

La gomma Schwalbe a doppia camera d’aria: addio forature?

La gomma Schwalbe a doppia camera d’aria: addio forature?
        
Stampa Pagina

Qualche giorno fa abbiamo ricevuto un invito da Schwalbe a partecipare a una presentazione che si terrà alla prossima edizione di Eurobike.
Ovviamente, non ci sono dettagli su cosa verrà svelato, ma fra le ipotesi possibili c’è senz’altro la seguente.

FONTE SCHWALBE.COM

Mai più forature da pizzicature: un rivoluzionario sistema a doppia camera consente di viaggiare a pressioni d’aria estremamente basse, migliorando così enormemente la prestazione dello pneumatico. Inizialmente, Schwalbe e il produttore di ruote da corsa Syntace hanno lavorato in modo indipendente l’uno dall’altro. Le due società adesso hanno sviluppato congiuntamente il sistema a doppia camera.

Due camere d'aria con pressioni differenti: ecco su cosa si basa il prototipo Schwalbe-Syntace.

Due camere d’aria con pressioni differenti: ecco su cosa si basa il prototipo Schwalbe-Syntace.

A bassa pressione, il rendimento delle gomme off-road migliora significativamente. Le gomme si adattano meglio al fondo stradale e offrono una prestazione più flessibile, reagendo con una stabilità decisamente superiore. Scorrono più leggeri su terreni irregolari, offrendo maggiore presa e controllo. «Potrebbe quasi essere pericoloso utilizzare pneumatici per Mtb a una pressione inferiore a 1,5 bar, perché il rischio di pizzicature si fa semplicemente troppo alto» spiega Markus Hachmeyer, Senior Product Manager. Con l’attuale tendenza ad utilizzare cerchi più larghi, il comportamento di guida degli pneumatici, a bassa pressione, di fatto è migliore e meno “spugnoso”. In ogni caso, il rischio di pizzicature resta il medesimo.

Nicolas Lau è stato fra i primi a testare il sistema a doppia camera d'aria sviluppato da Schwalbe e Syntace.

Nicolas Lau è stato fra i primi a testare il sistema a doppia camera d’aria sviluppato da Schwalbe e Syntace.

La soluzione a ciò è un innovativo sistema a doppia camera. All’interno dello pneumatico è presente una ulteriore camera d’aria. Questa camera d’aria interna è gonfiata ad alta pressione e riduce in modo efficiente le pizzicature dello pneumatico sul bordo del cerchio. Allo stesso tempo, il sistema interno assicura lo pneumatico sul cerchio, evitando il temuto “burping”, che consiste in una perdita d’aria del sistema tubeless che si produce a bassa pressione. A seconda dell’impiego, a questo punto, la pressione d’aria nella camera esterna può essere ridotta senza rischio fino a 1 bar.
«Finora tutti i collaudatori sono stati entusiasti delle nuove possibilità», informa Markus Hachmeyer sintetizzando come segue il feedback:

– A 1 bar, il grip degli pneumatici è enorme. La superficie di contatto è ampissima e gli pneumatici difficilmente  scivolano sul fondo sterrato. Perfino sul terreno più accidentato, gli pneumatici aderiscono in modo appropriato al suolo.

– Lo pneumatico è l’elemento di sospensione più sensibile della bicicletta. La maggiore ammortizzazione e trazione a bassa pressione d’aria accresce molto il controllo della bicicletta consentendo velocità decisamente superiori.

– Nessuna foratura da pizzicatura. I cerchi deformati diventano un ricordo del passato. Possono essere usati pneumatici notevolmente più leggeri perfino in condizioni difficili. Inoltre, la camera d’aria aggiuntiva, in caso di emergenza, permette di continuare la marcia.

Per sfruttare i vantaggi della bassa pressione d’aria senza rischiare una foratura, Schwalbe e Syntace hanno effettuato separatamente prove e ricerche sulla stessa idea e registrato anche brevetti.

Il feeling con la guida e il grip delle gome migliorano tantissimo. Ecco le prime sensazioni di chi ha testato il sistema a doppia camera d'aria.

Il feeling con la guida e il grip delle gome migliorano tantissimo. Ecco le prime sensazioni di chi ha testato il sistema a doppia camera d’aria.

Le due società adesso hanno unito le forze e cooperano attivamente per portare il prodotto sul mercato. «Forniremo informazioni esatte su versione e prezzi in occasione di Eurobike» annuncia Markus Hachmeyer.
Schwalbe si fa carico della produzione e distribuzione commerciale del sistema, che sarà presumibilmente compatibile con pneumatici e cerchi tradizionali e peserà meno di 200 grammi. 

La descrizione fornita da Schwalbe sul sistema a doppia camera d’aria è volutamente poco dettagliata e servirà aspettare Eurobike per conoscere da vicino tutti i dettagli.
Se questo sistema funziona come dichiarano Nicolas Lau e gli altri tester allora potrebbe essere davvero una rivoluzione.

Ve lo immaginate un futuro senza più forature?

Ps: nel frattempo Schwalbe si sta muovendo anche su un altro fronte, ossia quello della creazione di un copertone, il Marathon Plus, a prova di foratura per un utilizzo cicloturistico-commuting. L’impegno dei più grandi marchi di copertoni è verso un futuro senza forature. Guardate questo video…

        
Torna in alto