scritto da Redazione MtbCult in Tecnica il 19 Mag 2014

Novità: Cane Creek Db Inline, tante innovazioni in una

Novità: Cane Creek Db Inline, tante innovazioni in una
        
Stampa Pagina

Cane Creek ha appena presentato un nuovo ammortizzatore, il Db Inline pensato per Mtb da 120-150 mm di travel e ispirato al celebre Double Barrel Air.
Infatti mantiene il funzionamento interno a doppio tubo ma è studiato per impieghi meno gravosi.
Non ha il serbatoio esterno, ma la struttura interna dell’ammortizzatore permette un funzionamento senza pari, stando alle specifiche di Cane Creek.

La levetta color oro attiva e disattiva il Climb Switch.

La levetta color oro attiva e disattiva il Climb Switch.

Il Db Inline ha un range di regolazioni molto ampio e personalizzabile e ogni registro controlla la singola fase senza sovrapporsi all’effetto di altre regolazioni.
Sul range di regolazioni Cane Creek ci tiene a precisare che il nuovo Db Inline consente una varietà che ad altri ammortizzatori è permessa solo smontandoli e agendo all’interno con mani esperte.

007_DSC5319_140422_CaneCreek

Non manca il Climb Switch
La levetta che modifica la risposta dell’ammortizzatore per aumentare l’efficienza in salita è presente anche su questo modello.
Solo che in questo caso il Climb Switch agisce su 4 circuiti a bassa velocità in compressione, LSC1, LSC2, LSR1 e LSR2, e 2 circuiti ad alta velocità, HSC e HSR.
Per spiegarci meglio LSC sta per low speed compressione e LSR sta per low speed rebound.
Quando si attiva la leva del Climb Switch si va a ingaggiare un differente circuito idraulico. Cane Creek può tarare questi due circuiti sulle necessità del biker e/o della sospensione posteriore.
Nelle immagini in basso si possono vedere gli effetti del Cs sul circuito della compressione

Compression Cs

e del ritorno

Rebound Cs

Da segnalare che, al contrario degli altri sistemi a piattaforma, il Climb Switch agisce sulle basse velocità sia in compressione che in ritorno.

Più olio, più resistenza al surriscaldamento
Prendendo in considerazione un ammortizzatore 200×57, il nuovo Db Inline utilizza un volume maggiore di olio rispetto alla concorrenza (compreso fra il 37 e il 48% in più). In questo modo le prestazione dell’ammortizzatore sono più costanti al crescere della temperatura.
Ma non solo: le prestazioni dell’ammortizzatore rimangono su livelli alti per più tempo, dato che si va a stressare una quantità di olio maggiore.

Tante regolazioni esterne
Uno dei lati più interessanti degli ammortizzatori Cane Creek è la possibilità di agire dall’esterno su un gran numero di regolazioni. Il nuovo nato non fa eccezione e amplia le possibilità di intervento in maniera notevole.
Inoltre il team Cane Creek è in grado di realizzare delle tarature specifiche per ogni disegno di sospensione posteriore.

Una membrana elastica in gomma
Per simulare l’effetto di un ammortizzatore con piggyback, il nuovo Db Inline utilizza una membrana flessibile in gomma (di colore rosso nello schema in basso) che separa il volume d’olio da quello dell’azoto. Solitamente gli ammortizzatori con piggyback prevedono un pistone flottante e l’adozione di questa membrana è qualcosa di molto innovativo.

Membrana

Membrana 2

Le regolazioni non devono spaventare
Cane Creek, al pari di quanto accade con i modelli attuali, prevede un’area del sito web nella quale reperire tutti i consigli necessari per la taratura base del proprio ammortizzatore in base al telaio sul quale viene montato.
Oltre al Base Tunes, però, è previsto anche una guida più avanzata per personalizzare al meglio il tuning.
Infine, c’è l’area chiamata The Lounge, ossia un posto virtuale tramite il quale entrare in contatto con centri di assistenza, rider, produttori di bici e altre figure di comprovata esperienza.
Tante regolazioni, quindi, ma alla portata di un numero maggiore di utenti.

Il nuovo Cane Creek Db Inline sarà disponibile a partire dal 1 giugno e il prezzo, per il mercato americano, è di 495$. Il peso nella misura più corta è di 295 gr (senza viteria).
Altre immagini dell’ammortizzatore le trovate nella galleria fotografica.

Per informazioni www.canecreek.com oppure www.dsb-bonandrini.com

        
Torna in alto