scritto da Giuseppe Scordo in Tecnica il 09 Lug 2014

Arriva il Renthal Apex, l’attacco manubrio per 3 usi

Arriva il Renthal Apex, l’attacco manubrio per 3 usi
        
Stampa Pagina

La resistenza dell’all mountain, la rigidità dell’enduro e la leggerezza del cross country. Si presenta così il Renthal Apex, il nuovo attacco del marchio britannico che si propone come valida soluzione per i larghi e moderni manubri.

cycle-apex-box1

Le sei diverse lunghezze del Renthal Apex: da 40 a 90 mm con step di 10 mm.

Come si vede dalla foto in alto (con Jared Graves che si fa in tre), grazie alle sei lunghezze (è disponibile da 40 a 90 mm di lunghezza a step di 10 mm) l’Apex si adatta a un uso Xc/trail, enduro e all mountain e si affianca ai già esistenti Duo (uso enduro) e Integra (Dh).

Schermata 2014-07-09 alle 09.48.23

L’altezza di questo attacco è di 40 mm.

L’Apex è 100% alluminio lavorato al CNC. Il disegno con foro centrale oversize consente di massimizzare la resistenza e la rigidità torsionale mantenendo il peso molto contenuto (va dai 118 ai 158 grammi, a seconda della lunghezza).
Ma qual è il principale pregio? Questo attacco riesce a distribuire la coppia di serraggio del clamp frontale (costituito da due morsetti) su gran parte della superficie del manubrio, arrivando a coprire 240°.

Schermata 2014-07-09 alle 09.50.18

Resistenza, rigidità torsionale e peso contenuto le caratteristiche dell’Apex.

Schermata 2014-07-09 alle 09.52.59

Il pregio del Renthal Apex? La superficie di contatto col manubrio di 240°.

L’Apex, inoltre, può essere girato per ottenere un rise di +/- 6 gradi, soluzione che consente di regolare al meglio l’altezza del manubrio da terra in base al diametro di ruota, alla lunghezza del tubo sterzo e alle proprie preferenze di guida.

cycle-apex-box3

Eleganti anche le finiture che seguono la lavorazione al CNC dell’alluminio.

La disponibilità del Renthal Apex è prevista per la fine di luglio ed è importato in Italia da Ufoplast.

Per informazioni www.ufoplast.com e cycling.renthal.com

        
Torna in alto