scritto da Redazione MtbCult in Tecnica il 23 Giu 2016

VIDEO – Nuova Scott Spark: 3 diametri, 3 caratteri diversi

VIDEO – Nuova Scott Spark: 3 diametri, 3 caratteri diversi
        
Stampa Pagina

La Scott Spark è stata completamente rinnovata e la gamma ora si presenta più articolata e completa che in passato.
Per Scott la Spark è sempre stata la Mtb a doppia sospensione pensata per le competizioni e questa caratteristica rimane anche nella versione 2017, ma non rimane l’unica peculiarità di questa bici.

scott spark

Ed ecco la bici che vi avevamo mostrato su Facebook…

Infatti Scott ha deciso di differenziare la gamma in Spark Rc e Spark, aprendo a questo modello di bici gli orizzonti del trail riding.
Tre i formati di ruota: 27,5”, 29” e 27,5” Plus con valori di travel molto differenti fra loro.

scott spark

La Scott Spark 900 Premium

scott spark

Alla presentazione media Scott aveva diverse cose da mostrare…

Fra gli invitati alla presentazione media non poteva mancare Nino Schurter, soprattutto perché lo svizzero è stato chiamato in causa per lo sviluppo e i test delle nuove Scott.

SCOTT Sports_MTB PL Lenzerheide_2016_12

SCOTT SPARK RC 700 E SPARK 700
Iniziamo dalla Scott Spark Rc 700 e Spark 700: il grafico in basso vi mostra le differenze in termini di travel che è di 100 mm per la versione Rc sia davanti che dietro e di 120 mm per la versione non Rc.

scott spark

Tutte le versioni sono equipaggiate con il TwinLoc che permette di modificare il tuning di forcella e ammortizzatore simultaneamente.

scott spark

La Scott Spark 700 Rc

I pesi sono molto contenuti: Scott dichiara 9,8 Kg per la Spark Rc 700 Sl in taglia M e con gomme con camera d’aria, mentre il telaio pesa solo 1749 gr, comprensivi di ammortizzatori e viteria.
La geometria è descritta nelle tabelle seguenti: cominciamo dalla Spark 700 Rc:

scott spark

scott spark

SCOTT SPARK RC 900 E SPARK 900
Confermata la versione con ruote da 29” che al pari della sorella da 27,5” avrà un’escursione di 100 mm per la versione Rc e 120 mm per la versione non Rc.

scott spark

Le caratteristiche del telaio e delle sospensioni sono le medesime (quindi TwinLoc di nuova generazione), mentre i pesi aumentano leggermente: La Scott Spark Rc 900 Ultimate pesa 10,9 Kg e il telaio 1779 gr.

scott spark

La Scott Spark 900 Rc

Di seguito la geometria delle due versioni, a cominciare dalla Spark 900 Rc:

scott spark

scott spark

SCOTT SPARK 700 PLUS
Dopo aver annunciato la versione Plus della Genius, Scott estende l’opzione 650b Plus anche sulla Spark proponendo così una bici a doppia sospensione con 130 mm davanti e 120 mm dietro di escursione.

scott spark

Il telaio non è lo stesso dei modelli già menzionati e di conseguenza anche la geometria è studiata appositamente.

scott spark
Scott dichiara un peso di 11,6 Kg per la Scott Spark 700 Plus Tuned, mentre per quanto riguarda la geometria spicca un tubo di sterzo da 66,9°:

scott spark

Passiamo adesso alle caratteristiche della nuova Scott Spark.

CARATTERISTICHE TECNICHE
Scott da anni è impegnata in una ricerca molto attenta sulle lavorazioni della fibra di carbonio. La leggerezza e la rigidità, se la tipologia d’uso della bici lo consentono, possono raggiungere valore molto elevati e spesso da record.
Per la nuova Spark si sono spinti oltre utilizzando tre differenti tipologie di fibra di carbonio (Hmx Sl, Hmx e Hmf) aggiungendo alla più pregiata (la Hmx Sl) nuove fibre, ovvero la Mr70, la Ys60 e la Hr40, con proprietà meccaniche che, abbinate a test di valutazione di nuova generazione, permettono di raggiungere prestazioni elevatissime al telaio.
Questo ha portato a un alleggerimento complessivo di tutta la gamma Spark 2017, come potete leggere nel grafico in basso:

scott spark

Addio deragliatore, ma non del tutto
In campo Xc non esiste più il deragliatore e per tale ragione Scott ha deciso di non offrire questa compatibilità su tutti i modelli Rc, cioè quelli più votati al cross country, lasciandolo come opzione su tutti gli altri, compresa la versione Plus.
Per fare questo Scott ha di fatto prodotto due differenti disegni di telaio, uno specifico con l’1×11 o 1×12 e un altro compatibile anche con il 2×11.

scott spark

L’attacco deragliatore è sulla parte posteriore del tubo piantone.

In sostanza i telai che utilizzano la fibra di carbonio Hmx Sl e Hmx sono compatibili 1x e quelli in fibra Hmf, pensati per rider meno esigenti sul fronte della rigidità e della leggerezza, hanno l’attacco per il deragliatore di tipo high directmount.

Carro senza pivot
Fra le novità di spicco sulla nuova Scott Spark c’è anche il carro posteriore che è realizzato tutto in un unico pezzo in fibra di carbonio e ciò ha permesso di risparmiare 130 gr.
La costruzione prevede due pezzi (foto in basso), il lato sinistro e il lato destro del carro, uniti in fase successiva.

scott spark

scott spark

La Scott Spark Rc 900 Sl

Attacco freno specifico
L’attacco per il freno posteriore è ricavato su un supporto in metallo per far sì che i foderi alti siano in grado di flettere quando la sospensione si comprime.

scott spark

Questo prevede che l’attacco del freno posteriore sia fissato in parte sul fodero basso e in parte sull’asse del mozzo posteriore.
Il disco posteriore può essere da 160 o da 180 mm e richiede un attacco specifico.

Nuovo rocker link
Nuovo anche il rocker link, cioè il leveraggio collega il carro all’ammortizzatore. E’ costruito in fibra di carbonio a partire da due pezzi (lato sinistro e lato destro) e questa soluzione ha permesso a Scott di rimuovere il materiale in eccesso all’interno del rocker link, senza perdere in affidabilità. Ma guadagnando qualcosa in leggerezza.

scott spark

Benvenuto sistema metrico
Anche se la lunghezza dell’ammortizzatore è rimasta la stessa, 165 mm, adottando i criteri del sistema metrico (di cui abbiamo parlato qui in modo approfondito), è possibile aumentare la corsa dell’ammortizzatore da 38 mm a 40-45 mm, migliorando le prestazioni e la costanza di funzionamento dell’ammortizzatore.

scott spark

L’ammortizzatore Fox utilizzato ha un disegno di tipo Trunnion

Quasi tutti i modelli di Scott Spark 2017 adottano modelli Fox specifici con design Trunnion che permette di mantenere le stesse dimensioni di lunghezza aumentando la corsa dell’ammortizzatore.
La posizione dell’ammortizzatore, ora, è molto più spostata verso il basso, grazie anche al montaggio a testa in giù dei Fox.
Questo permette di contenere gli ingombri laterali e migliorare esteticamente il passaggio del filo di comando del TwinLoc.

Il nuovo sistema TwinLoc
Grazie al disegno senza pivot del carro (che incrementa leggerezza e rigidità), all’utilizzo di un rocker link e al sempre più diffuso utilizzo di trasmissioni monocorona (che permettono di spostare verso l’alto il pivot principale della sospensione), il tuning dell’ammortizzatore è stato adeguato di conseguenza.

scott spark

Il nuovo comando TwinLoc

Rimane, come detto, il TwinLoc, ma con un tuning dell’ammortizzatore che è diventato più sensibile alle piccole asperità ma offre più supporto non appena la sospensione supera il punto di Sag.
Il TwinLoc, così come in passato, permette di modificare non solo il tuning delle sospensioni, ma anche di bloccarle qualora il biker lo richiedesse.
Le Spark Rc permettono 100-70-Lockout, mentre le Spark non Rc 120-85-Lockout.
Fra le novità del 2017 segnaliamo anche una nuova leva di comando del TwinLoc.

Ovviamente mozzi Boost
Visto l’enorme lavoro di affinamento e miglioramento presente sulla nuova Scott Spark, i mozzi non potevano non avere la battuta Boost, ovvero 148×12 mm dietro e 110×15 mm davanti.

scott spark

Integrazione come non si era mai visto prima
La nuova Scott Spark introduce un’altra importante novità che le permetterà di essere utilizzata con maggiore facilità.
Negli ultimi tempi tutti i principali costruttori di Mtb si sono impegnati sul tema dell’integrazione e Scott non è da meno.

scott spark
Il passaggio cavi (guaina inclusa) è completamente interno e prevede la predisposizione per il sistema Shimano Di2 e il reggisella telescopico, a tutto vantaggio della pulizia e della durata dei cavi stessi.
Arriva anche un guidacatena integrato, sviluppato insieme agli atleti dello Scott Odlo Mtb Racing Team, molto compatto, molto leggero (solo 23 gr) e compatibile con corone da 30 a 36 denti.

scott spark
Nuovo anche l’attacco del cambio che ora è integrato con la viteria dell’asse passante. Ne esiste uno specifico per cambi Sram e uno per cambi Shimano.
Inoltre, la leva dello sgancio rapido posteriore integra una chiave T25. Questa idea è stata sviluppata insieme a Dt Swiss che ne ha ottimizzato il funzionamento e l’affidabilità, anche sui sentieri.

scott spark

scott spark
Scott insieme a Syncros ha realizzato anche un supporto specifico per dispositivi Garmin. Questo permette di posizionare il Garmin sulla lunghezza dell’attacco manubrio.

scott spark scott spark
Scott ne prevede di due tipologie, a seconda della lunghezza dell’attacco manubrio.

LA GAMMA SCOTT SPARK 2017
Di seguito le specifiche di tutti i modelli che caratterizzano la gamma Scott Spark 2017. Cliccate per ingrandire per leggere tutte le caratteristiche dei singoli allestimenti:

scott spark

 

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

scott spark

Al momento della presentazione non sono stati resi noti i prezzi al pubblico, ma non appena ci verranno comunicati aggiorneremo l’articolo.
Qui invece i dettagli della nuova Scott Scale.

scott scale

Per informazioni Scott-sports.com

        
Torna in alto