•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

KIRCHBERG – Rose Bikes ha presentato la nuova gamma 2015 quasi completamente rinnovata rispetto agli anni passati. I due ingegneri Max Sistenich e Christoph Kruppel hanno dato un restyling a ben 11 modelli del catalogo del marchio tedesco. Sono scomparse da catalogo le 26”, fatta eccezione per le bici gravity (Soul Fire e The Unchained) e da dirt/slopestyle.
La caratteristica principale che salta subito all’occhio sono le nuove tubazioni in alluminio idroformate, che regalano alle bici un look più moderno e al passo coi tempi rispetto alla precedente line-up.
Ma guardando più attentamente i telai si nota ben più di un restyling puramente estetico. Le novità succose sono principalmente tre: nuovo infulcro del leveraggio della sospensione posteriore, nuovi forcellini e nuovo passaggio cavi sotto la scatola del movimento centrale.

Cristoph Kruppel, uno degli ingegnere Rose a capo del rinnovamento della gamma 2015.
Cristoph Kruppel, uno degli ingegnere Rose a capo del rinnovamento della gamma 2015. Tiene in mano il telaio della Mr.Big da cross country.

L’utilizzo dei tubi idroformati ha permesso di limare il peso e di fare a meno dei fazzoletti di rinforzo e di tubazioni di supporto alla struttura. Utilizzando questo tipo di tecnologia gli ingegneri sono stati in grado di spostare il punto di infulcro del leveraggio dal tubo orizzontale al tubo sella. In questa maniera sono migliorate le prestazioni “anti-squat” della bici in salita, e le performance in discesa. Spostando il punto di infulcro è stato possibile agire sull’altezza dello standover, garantendo una maggiore definizione per le taglie e, in alcuni modelli, ad introdurre una taglia XS.
I nuovi forcellini, invece, integrano la filettatura del perno da 12 mm e sono sostituibili. Nel caso la filettatura si rovinasse c’è la possibilità di sostituire solo questo componente anziché dover cambiare il telaio.
Ecco la gamma Rose 2015 nei dettagli.

Enduro
La Uncle Jimbo si rinnova completamente, abbandonando definitivamente il formato ruota 26” e affacciandosi per la prima volta nel mondo delle 27.5”. Il nuovo telaio ha una corsa di 160mm al posteriore e monta forcelle di pari corsa. L’angolo sterzo è di 66° e regala a questo mezzo delle ottime prestazioni in discesa.

La nuova Rose Uncle Jimbo.
La nuova Rose Uncle Jimbo.

In molti noteranno la forte somiglianza con la Granite Chief, la 27.5” con 150mm di escursione. Le differenze si trovano principalmente nell’angolo di sterzo (la Granite Chief ha 67°) e nel rinforzo in più che la Uncle Jimbo ha nella zona movimento centrale.
Qui lo short test della Uncle Jimbo.

All Mountain
In questa categoria troviamo due modelli: la Granite Chief e la Root Miller, rispettivamente da 27.5” e da 29”.

La Rose Granite Chief.
La Rose Granite Chief.

La Granite Chief è una versione più leggera della Uncle Jimbo, con 150mm al posteriore e un angolo di sterzo leggermente più chiuso (67°). Ha una denotazione più all-round rispetto alla Uncle Jimbo ed è la bici perfetta per chi cerca un mezzo veramente polivalente.
La Granite Chief viene prodotta anche in taglia XS, mantenendo le stesse caratteristiche di agilità e pedalabilità delle taglie maggiori. Per arrivare a questa taglia gli ingegneri hanno ulteriormente abbassato l’infulcro della biella e l’altezza del top tube.
Qui lo short test della Granite Chief.

La Rose Root Miller
La Rose Root Miller

La Root Miller è la versione all-round da 29” con 130 mm di escursione sia al posteriore che all’anteriore. Anche questo modello ha ricevuto tutti gli aggiornamenti 2015 sia estetici che tecnici.

Il prototipo della Rose Root Miller visto al Bike Festival.
Il prototipo della Rose Root Miller visto al Bike Festival.

E’ presente in catalogo anche una versione supertrail che monta una Pike da 140mm all’anteriore e un ammortizzatore più performante con serbatoio esterno e, come caratteristiche, si avvicina di più all’enduro.
Qui lo short test della Root Miller.

Trail
Per il 2015 Rose ha presentato un modello completamente nuovo che va a sostituire la Jabba Wood: si chiama la Ground Control e ha ruote da 29”.

La Rose Ground Control
La Rose Ground Control

Una bici dal look simile al resto della gamma, ma con escursione da 130mm all’anteriore e al posteriore e un angolo sterzo di 69°. Un binomio perfetto per una bici che vuole essere molto pedalabile anche sulle salite più estreme senza rinunciare al confort in discesa.
Anche per la Ground Control è presente la taglia XS.

Cross Country
Tante le novità anche nel range Xc di Rose. Presentate la nuova Dr Z da 29” e le due hard tail Psycho Path da 27.5” e Mr Big da 29”.

La Rose Dr.Z.
La Rose Dr.Z.

La Dr Z ha subito diverse modifiche, il tubo della serie sterzo è stato accorciato di molto e il reach è stato allungato. Le modifiche alle geometrie rendono questo modello più vicino al mondo delle gare rispetto al passato.

La Rose Psycho Path.
La Rose Psycho Path.
La Rose Count Solo.
La Rose Count Solo.

La Psycho Path (27.5”) e la Mr Big (29”) invece sono le bici race ready di casa Rose. Per il 2015 sono ridisegnate da zero con asse passante posteriore da 142x12mm. Entrambi i modelli hanno ricevuto modifiche alla geometria, un reach più lungo e un cannotto serie sterzo più corto. Il tutto si traduce in bici più agili e scattanti, adatte per competizioni su lunghe distanze o per montaggi meno racing.

Fat Bike
Il 2015 è anche l’anno dell’esplosione delle Fat Bike, questa nuova categoria di bici sta avendo molto successo, sopratutto in America, ma il numero di appassionati cresce anche nel Vecchio Continente.
La The Tusker prende il nome dalle zanne degli elefanti africani, animali mastodontici, come le ruote di questa bike.

La Rose The Husker.
La Rose The Tusker.

E’ pensata per ospitare gomme fino a 4” di larghezza ed è dotata di dropouts orizzontali aggiustabili in modo da poter essere montata sia single speed che con il cambio e mantenere in entrambi i casi un tiro catena ottimale. La battuta dell’asse posteriore è da 170mm mentre il movimento centrale è da 100mm di larghezza.

Per quanto riguarda i prezzi, Rose ha dichiarato che dovrebbero essere svelati in occasione di Eurobike, quindi fra circa un mese.

A breve gli short test di tre bici Rose.