•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Girovagando nei paddock della Val di Sole abbiamo avuto modo di fare due chiacchiere con l’australiano che ha portato a casa la piazza d’onore nel ranking mondiale dietro a sua signoria Aron Gwin, ovvero mister Troy Brosnan.
Ne abbiamo quindi approfittato per curiosare sui dettagli della Canyon Sender Cf di Troy Brosnan e vi annunciamo anche che è possibile vincere una Canyon Sender Cf 8.0.
Leggete in fondo all’articolo…
Torniamo con Brosnan e prima di tutto un paio di domande sul percorso…

La Canyon Sender Cf del team ufficiale non differisce nel telaio dal modello stock (qui il nostro Short Test) e Troy lo utilizza in taglia M.

Sulla forcella non possiamo dire invece la stessa cosa.
Nonostante all’apparenza sia una “normalissima” RockShox Boxxer World Cup tutte le componenti interne sono ben diverse da quelle di serie e sono settate su specifiche richieste. Che Brosnan non ci ha rivelato.
L’unica informazione, come detto nel video, riguarda la pressione della forcella: 100 PSI con l’utilizzo di circa 4/5 token…
E un sostegno maggiore in compressione.

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan

Stessa storia per l’ammortizzatore RockShock Vivid Coil: tuning personalizzato con l’utilizzo di una molla SA Racing da 400 lb su cuscinetto, e cuscinetti anche sugli occhielli per migliorare la scorrevolezza di tutto il cinematismo della sospensione.

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan

Non ce lo ha confermato, ma in occasione della gara in Val di Sole dovrebbe aver utilizzato un leveraggio custom per la sospensione posteriore, come mostrato in questo articolo.

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan

Passando al reparto ruote il team utilizza le nuove Mavic DeeMax Dh di serie (qui le specifiche) e le coperture sono Maxxis DHF per l’anteriore e DHR per il posteriore gonfiate rispettivamente a 1.8 bar e 2.1 bar.

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan

Non abbiamo altre informazioni su queste ultime nonostante chiedessimo qualche dettaglio in più riguardo mescola e costruzione.
L’unica risposta che abbiamo ottenuto è stata: «E’ una gomma completamente diversa da quella stock…».

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan

Per i freni invece troviamo i nuovi Sram Code Rsc (qui i dettagli), dei quali stiamo conducendo un test, con pastiglie sinterizzate e rotori da 200 mm.

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan

Passando al ponte comando, Troy Brosnan utilizza un manubrio Renthal Fatbar in alluminio con 38 mm di rise tagliato a 740 mm di larghezza, montato su un attacco manubrio diretto da 45 mm sempre della casa inglese.

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan

Le manopole sono Ergon come pure la sella.
La trasmissione è la X01DH di Sram a 7 rapporti e segnaliamo che Brosnan utilizza una leva personalizzata sullo shifter, molto più corta e piatta dell’originale.

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan\

La corona Sram directmount montata sulla guarnitura è da 36 denti e il sistema anticaduta è l’ormai collaudato E-thirtheen LG1.
Per concludere i pedali sono degli HT X2 Custom.

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan

Dopo questo bikecheck abbiamo avuto ancora una volta la conferma di quanto i campi di gara siano fondamentali per lo sviluppo di nuovi prodotti da parte degli atleti.

Per quanto riguarda il concorso di cui vi parlavamo, Canyon, fino a martedì 12 settembre 2017, consente a tutti la possibilità di vincere una Canyon Sender Cf 8.0 (quella che vedete nella foto in basso).

Canyon Sender Cf di Troy Brosnan

Come si partecipa?
E’ semplice: cliccate qui, registratevi e il gioco è fatto.
La registrazione è gratuita e non richiede di essere possessori di una bici Canyon.
Buona fortuna!

Qui gli altri bike check realizzati dalla redazione e qui tutti i report dalla Coppa del mondo in Val di Sole