•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il RockShox Reverb (qui il test) è uno dei prodotti più popolari del marchio americano ed è stato il reggisella telescopico che ha decretato l’inizio di un nuovo modo di guidare la Mtb.
Dopo essere stato profondamente rivisto lo scorso anno, per il 2017 si presente con un’importante novità, ossia con un nuovo comando remoto per il RockShox Reverb specifico per trasmissioni 1x.
Questo particolare è stato ridisegnato a fondo e le caratteristiche che gli ingegneri di RockShox hanno tenuto in maggiore considerazione sono state:

– incrementare la facilità d’uso riducendo lo sforzo necessario per attuarlo;
– semplificare le operazioni di spurgo;
– migliorare l’integrazione con i comandi freno (sia Sram che non);
– ottimizzare l’ergonomia e gli spazi per trasmissioni 1x.

Dopo averlo provato in anteprima in Francia possiamo dire che tutti gli obiettivi preposti sono stati centrati.
Rispetto al precedente comando ora l’azione è molto più fluida e il comando richiede uno sforzo molto inferiore.
Non è possibile regolare l’angolazione della leva (come accade per esempio sui comandi Trigger di Sram), ma l’ergonomia è comunque molto valida.
Gli ingombri sono visibilmente maggiori rispetto all’attuale comando, ma l’attivazione, ora, è davvero agevole.

Nuovo comando remoto per il RockShox Reverb

Nuovo comando remoto per il RockShox Reverb

Fra le novità di maggiore spicco c’è che il nuovo comando remoto per il Reverb
è compatibile con tutti i Reverb che hanno il registro di regolazione della velocità di estensione di colore nero.
L’aggravio di peso è minimo, solo 21 grammi in più, e il costo dell’upgrade è di 105€.
Un’altra novità molto importante è che da ora lo spurgo del circuito idraulico avviene tramite il sistema Bleeding Edge, del tutto analogo a quello già visto sui nuovi freni Sram Guide e Level, facilitando di molto l’operazione e rendendola realmente alla portata di tutti gli utenti.

Nuovo comando remoto per il RockShox Reverb

Il nuovo comando remoto per il RockShox Reverb prevede ancora il registro della velocità di estensione che però ora è gestito da un vite Torx (foto sopra), anziché da una ghiera come in precedenza.
Questa scelta è dovuta al fatto che pochi utenti modificano la velocità di estensione, ma allo stesso tempo in RockShox hanno ritenuto opportuno non eliminare questa opzione.

Nuovo comando remoto per il RockShox Reverb


pub

Il montaggio sul manubrio avviene tramite un collarino tradizionale oppure sfruttando la compatibilità MatchMaker X dei comandi Sram e l’istallazione è molto facile, come mostrato nel video in basso:


La disponibilità di questo accessorio è prevista per il mese di aprile 2017.
Durante il meeting in Francia abbiamo avuto l’occasione di testare altre novità di casa Sram e RockShox perciò restate sintonizzati…

Per informazioni Sram.com

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti