scritto da Stefano Chiri in Biciclette,Test il 18 Feb 2019

VIDEO TEST – Giant Trance Advanced Pro 29: trail riding puro!

VIDEO TEST – Giant Trance Advanced Pro 29: trail riding puro!
        
Stampa Pagina

La nuovissima Giant Trance Advanced Pro 29 entra nella gamma 2019 come una delle trail bike a doppia sospensione più intriganti del momento.

Giant Trance Advanced Pro 29



Con oltre due anni di test e sviluppo la nuova Trance 29 racchiude tutte le ultime tecnologie Giant.
Progettata per il trail riding a 360 gradi grazie ad una geometria specifica e alcuni aggiornamenti chiave del sistema di sospensione Maestro.

La gamma comprende due diverse serie: una con il telaio in alluminio Aluxx Sl e una che utilizza la fibra di carbonio Advanced. Entrambe sono progettate con sospensione posteriore da 115 mm e anteriore da 130 mm, abbinate alle ruote da 29”.
Scopriamo nel dettaglio la Giant Trance Advanced Pro 29.

1 – DETTAGLI TECNICI TELAIO
– Geometria: 9
Giant ha deciso di creare qualcosa che fosse divertente da guidare in una grande varietà di condizioni e terreni. L’adozione dell’offset da 44 mm per la forcella ha permesso di osare qualcosa in più con le geometrie.
Il carro misura 435 mm che è un valore ottimo per il sistema di sospensione Maestro e di tutto rispetto se si pensa alla concorrenza.

Giant Trance Advanced Pro 29

L’angolo di sterzo è di 66,5° che aiuta a contenere l’interasse a 1176 mm mantenendo la Giant Trance Advanced Pro 29 agile e facile da guidare sin dai primi metri nonostante un reach abbondante di 442 mm (tg M).
L’angolo piantone di 74,5° chiude il cerchio conferendo alla bici un’impostazione ben bilanciata tra salita e discesa.

Giant Trance Advanced Pro 29

– Assetto in sella: 9
La geometria del telaio della Giant Trance Advanced Pro 29 è pensata per percorrere tanti km con uno stile di guida fluido e non particolarmente aggressivo.
La posizione che si assume in sella è equilibrata fra le due ruote, una posizione del busto corretta e, soprattutto, adatta a passare tante ore in sella.
La taglia M è perfetta, l’unico appunto che posso fare per le mie misure antropometriche è per il manubrio da 780 mm, troppo largo, ma si può sempre tagliare.
Grazie all’adozione dell’attacco Trunnion dell’ammortizzatore, il perno del leveraggio è più basso e si può inserire molto di più il telescopico, venendo incontro anche a chi ha un’altezza sella contenuta, come me ad esempio, che pedalo di solito a 69,5 cm.

Giant Trance Advanced Pro 29

– Cura costruttiva: 9
La qualità generale è di altissimo livello così come il passaggio dei cavi che vedono le guide esterne solo per il carro.
Non può mancare la protezione del telaio nella parte inferiore, del batticatena e lo spazio per un portaborraccia.

Giant Trance Advanced Pro 29

– Tuning ammortizzatore:8
L’ammortizzatore DVO custom-tuned Topaz 2 T3 di serie sulla Giant Trance Advanced Pro 29 in versione top di gamma, gestisce 115 mm di escursione e la possibilità di regolare la compressione in tre posizioni.
La fluidità di funzionamento è di buon livello, anche se non è risultata mai sufficientemente sostenuta per l’andatura che la Trance permette, mentre l’idraulica in posizione Firm è molto vicina a un lockout completo.

Giant Trance Advanced Pro 29

Il fatto di avere l’ammortizzatore con serbatoio separato è indice di come questi 115 mm di escursione possano essere “maltrattati”.  😬
Dobbiamo segnalare che verso la fine del test l’ammortizzatore ha avuto qualche problema idraulico che ne ha pregiudicato le prestazioni durante le ultime uscite.

Giant Trance Advanced Pro 29

– Posizionamento ammortizzatore: 7,5
La posizione molto bassa dell’ammortizzatore aiuta a contenere il valore del baricentro, ma non è così facile raggiungere i vari registri stando in sella.

– Peso telaio e/o bici: 9,5
Il valore rilevato, senza pedali per la taglia M”, è basso: 12,2 kg senza pedali.

Giant Trance Advanced Pro 29

– Prezzo telaio e/o bici: 9
I 7999€ richiesti per la Giant Trance Advanced Pro 29 0, ossia il modello top di gamma, vista la qualità a bordo sono una cifra alta in assoluto, ma allineata ai prezzi della concorrenza.
L’allestimento è di altissimo livello e non si avverte la necessità di alcun upgrade.
Chi avesse un budget più contenuto, comunque, può optare per le versioni “1” o “2”, oppure per il kit telaio.
Per prezzi e specifiche sugli altri modelli cliccate qui.

– Garanzia sul telaio: 9,5
E’ prevista la garanzia a vita sul telaio (ma solo per il primo proprietario).

Voto finale (da 1 a 10): 8,81

Giant Trance Advanced Pro 29

 

2 – COMPORTAMENTO IN SALITA
– Efficienza sospensione posteriore in salita: 8,5
Se la Giant Trance Advanced Pro 29 è capace di arrampicare così bene, parte del merito è dovuto assolutamente al cinematismo della sospensione.
Sui tratti scorrevoli possiamo sfruttare la posizione più chiusa che la rende molto efficace, in salita off-road è invece comodissima la posizione intermedia, che permette nei tratti più scassati di avere un ritmo anche superiore rispetto al freno in compressione più robusto.
L’ammortizzatore Dvo, in posizione aperta resta sempre un po’ troppo “vuoto”, però poi diventa progressivo anche grazie all’ottima curva di compressione del sistema di sospensione Maestro.

Giant Trance Advanced Pro 29

– Impressioni di guida in salita: 9
Le 12 velocità sono quasi superflue su questa bici.
La Giant Trance Advanced Pro 29 si pedala benissimo, è leggera e le ruote in carbonio benché abbiano gomme più enduro che trail scorrono alla grande!
L’altezza da terra è buona e anche affrontando tratti tecnici a bassa velocità è difficile urtare con i pedali o con la corona.
Dotata di copertoni da Xc, la nuova Giant Trance 29 Advanced Pro non disdegnerebbe affatto qualche gara marathon o un giro Xc tecnico, anche se il suo pane quotidiano sono i single track di montagna.

Voto finale (da 1 a 10): 8,75

Giant Trance Advanced Pro 29

Giant Trance Advanced Pro 29

3 – COMPORTAMENTO IN DISCESA
– Efficienza sospensione posteriore in discesa: 9
Con un Sag vicino al 25% la sospensione è sempre leggermente troppo soffice in partenza per poi essere ben sostenuta e molto fluida durante tutta la corsa.
I 115 mm di escursione possono sembrare “pochi” per la discesa ma assistiti dal sistema maestro sembrano di più…

Giant Trance Advanced Pro 29

– Efficienza in frenata: 8,5
Il sistema Maestro proprietario di Giant mantiene un’ottima efficacia in frenata anche se la ruota, nella transizione da bloccata a rotolamento, genera una differenza di sensibilità della sospensione avvertibile.

Giant Trance Advanced Pro 29

– Impressioni di guida in discesa: 9
Le gomme Maxxis montate sulle ruote in carbonio Giant Trx sono forse fin troppo aggressive per il tipo di bici. I freni Sram Guide Rsc a 4 pistoni, invece, sono perfetti per un mezzo così leggero e polivalente anche sulle lunghe discese.

Giant Trance Advanced Pro 29

Giant Trance Advanced Pro 29

La forcella Dvo Sapphire da 130 mm e steli da 34 mm ha un’ottima scorrevolezza e fluidità anche se sollecitata a dovere trasmette qualche limite in termini di rigidità torsionale e sostegno verso il fine corsa.
Ho utilizzato la bici in discesa ben oltre il suo campo di utilizzo: drop sul piatto, salti, e scassato non proprio da trail bike e la Giant Trance Advanced Pro 29 è andata comprensibilmente un po’ in crisi.

Giant Trance Advanced Pro 29

Giant Trance Advanced Pro 29

Sono andato fuori il suo campo di utilizzo e ne ho sentito i limiti, ma il lato positivo è che la facilità e la confidenza che trasmette sono un indice di quanto questa bici possa rendere in discesa e di come, in ogni caso, sopporti gli “strapazzi”.
Unico appunto: avrei preferito un manubrio leggermente più stretto, da 760 mm in luogo dei 780mm, ma questo è un dettaglio personale.

Voto finale (da 1 a 10): 8,83

Giant Trance Advanced Pro 29



4 – COMPORTAMENTO SUL PEDALATO
– Efficienza sospensione posteriore nel pedalato: 9,0
Il supporto della sospensione è ottimo, e i 115 mm di escursione la rendono quasi perfetta per i tratti pedalati.

Giant Trance Advanced Pro 29

– Impressioni di guida sul pedalato: 9,0
La risposta della bici ad ogni impulso dato sui pedali e la maneggevolezza rendono la Giant Trance Advanced Pro 29 velocissima.
Il peso ridotto è un vantaggio considerevole così come la reattività del telaio e delle ruote, invogliando chi guida a spingere sui pedali e a cercare sempre più velocità.

Voto finale (da 1 a 10): 9,0

Giant Trance Advanced Pro 29

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 8,85

Giant Trance Advanced Pro 29

In conclusione…
La Giant Trance Advanced Pro 29 è una trail bike incredibile!
Ricordate la Giant Anthem, una bici full da Xc capace di fare cose incredibili in discesa utilizzando un telescopico?
Beh, la nuova Trance 29 è l’evoluzione verso il Gravity, una “fun bike” per eccellenza.

Giant Trance Advanced Pro 29

Parliamo di 7999€, ma vista la qualità complessiva è una spesa che è ben ripagata dalle prestazioni.
Unico appunto lo farei al reparto sospensioni, che potrebbe essere più sostenuto in compressione per accompagnare meglio una guida più smaliziata.
Basta adottare delle gomme più scorrevoli e leggere per affrontare senza troppo timore una marathon, oppure utilizzare le coperture originali per avere a disposizione una Mtb appagante in salita quanto in discesa.

Giant Trance Advanced Pro 29

Il telaio e i componenti sono di alta gamma e ben amalgamati fra loro, creando una Mtb molto equilibrata e appagante.
Rispetto alla Trance 27,5” si avvertono tutte le migliorie, soprattutto se parliamo di efficacia in salita, ma se vi piace la discesa avrete pane per i vostri denti…

Giant Trance Advanced Pro 29

Per informazioni Giant-Bicycles.com



voto:  8,85 / 10

PRO:

Peso, prestazioni ottime in salita quanto in discesa, finiture, qualità dell'allestimento, geometrie

CONTRO:

Posizione e taratura ammortizzatore

Scheda Tecnica

  • Caratteristiche del telaio:
    Telaio full carbon, battuta posteriore 148x12, movimento centrale press-fit, serie sterzo conica, 4 taglie dalla S alla XL
  • Escursione posteriore:
    115 mm
  • Escursione anteriore:
    130 mm
  • Diametro ruote:
    29"
  • Peso:
    12,2 kg (tg M e senza pedali)
  • Angolo di sterzo:
    66,5°
  • Angolo piantone:
    74,5°
  • Tubo superiore:
    612 mm (tg M)
  • Prezzo:
    7999€
        
Torna in alto